i-Dols #6: David Blank, tra confusione, onestà e l’autostima che viene e va