La sottile linea rossa tra la cultura rave e la Louis Vuitton S/S 22, spiegata