Nero e queer, Myles Loftin è il fotografo che sta riscrivendo i canoni estetici della sua comunità