"Agarthi" di Sem&Stenn ci porta in un paradiso dove il contatto tra corpi è ancora legale