Il 2019 secondo Sam Gregg, fotografo inglese innamorato di Napoli (e dei suoi abitanti)