Inquietanti collage che sovrappongono tempi, spazi (e virus) diversi