la primavera/estate 16 in rosa cipria di simone rocha

La collezione della giovane designer è stata dolce quanto sexy, unendo purezza a corde e nodi ispirati da Araki.

di Ger Tierney
|
21 settembre 2015, 10:25am

Entriamo nella meravigliosa cornice della casa di Simone Rocha a Lancaster, trasformata in un indimenticabile viaggio in Giappone che aveva fatto sei mesi prima, grazie a stampe e colori ispirati ai kimono vintage e alle foreste di bamboo. Rocha è definitivamente uscita dalla categoria dei giovani designer emergenti per entrare a far parte delle sfilate da non perdere della Settimana della Moda di Londra. 

Alla vigilia dell'apertura del suo primo store, le cose sembrano andare molto bene per la designer irlandese, e a giudicare da quanto visto sta proseguendo sulla strada del successo. Mostrando un'altra meravigliosa collezione che ha rispettato tutti canoni di femminilità e delicatezza romantico-gotica di Simone Rocha che apprezziamo da sempre.

Il tocco in più di questa stagione viene dall'artista giapponese e fotografo Nobuyoshi Araki. Conosciuto per la sua passione per il Kinbaku-bi, un tipo di bondage, Rocha ha inserito le corde nella sua collezione utilizzando come materiale anche il neoprene. Come sempre con Rocha, dietro la sua visione c'è molto di più, una collezione che si conferma intelligente quanto spiritosa. 

Leggi qui gli altri articoli sulla Fashion Week. 

Crediti


Testo Ger Tierney
Foto Jason Lloyd Evans

Tagged:
simone rocha
primavera/estate 16