a milano la resistenza politica diventa clubbing

Abbiamo chiesto a cinque giovani che frequentano Macao cosa significa protestare nel 2018 tra techno, sgomberi e voglia di futuro.

di Mattia Ruffolo
|
12 dicembre 2018, 2:22pm

Posto che non era emerso chiaramente, specifichiamo che le persone intervistate e fotografate sono frequentatori di Macao e non lo rappresentano né parlano a nome di Macao.

In questo articolo pubblicato lo scorso settembre, prima della manifestazione del 5 ottobre in Piazza della Scala contro lo sgombero dello stabile, abbiamo cercato di riassumere le vicende storiche che MACAO ha vissuto nei suoi primi cinque anni di vita.

Da quei giorni agitati e privi di certezze sul futuro, molte cose sono evolute: grazie all'iniziativa We Insist! MACAO ha messo in piedi una programmazione quotidiana fatta di attività ricreative e culturali aperte al pubblico, dimostrando che no, a MACAO non si va solo il sabato notte per evadere dalla realtà.

Intanto, noi di i-D, insieme al fotografo Pavel Golik, siamo andati alla ricerca di giovani che frequentano più o meno attivamente MACAO per dimostrare quanto fondamentale sia per futuro di questa città l'esistenza di spazi culturali e sociali in cui le nuove generazioni possono sentirsi libere di esprimersi e creare comunità.

Quello che abbiamo scoperto è l'esistenza di un tessuto sociale fitto e pregno di significato, costituito da centinaia di volti diversi, tutti uniti dall'urgenza di preservare l'esistenza di MACAO e con lui l'idea di un fare politica in modo nettamente diverso dall'attuale Governo. Niente frasi fatte, niente slogan urlati e ripetuti all'infinito per abbassare il livello del dibattito pubblico. Solo tanta voglia di fare, ballare e resistere.

1544536069622-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_ID8

Martin, 29 anni

Cosa fai nella vita?
Al momento studio in università.

Qual è il luogo dove ti diverti di più?
Ai concerti sicuramente, sia qui che in giro per l'Europa.

Come esprimi la tua personalità?
Non so in che modo si esprime la propria personalità. Forse nel mio caso la esprimo suonando, che è una cosa che mi piace fare.

Come descriveresti la scena musicale underground di Milano?
Io posso solo parlare di quella hardcore punk. Qui penso che sia messa abbastanza bene, è pieno di gruppi fighi.

Perché MACAO deve sopravvivere?
Macao è un luogo di ritrovo per molti ragazzi/e in città, sarebbe un peccato se lo dovessero sgomberare.

Hai degli eroi?
Non credo di avere degli eroi.

Come ti vedi nel futuro?
Non so, ma farò solo quello che mi piace.

1544536104021-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDpunk18

Giorgio (GuGol), 23 anni

Cosa fai nella vita?
Sono un musicista professionista.

Qual è il luogo dove ti diverti di più?
Mi diverto un sacco anche a casa, ma se parliamo di feste e vita sociale ho due o tre posti speciali, tipo il giovedí sera dovreste tutti venire a Pozzuolo al Bar della Pesa che ormai é un must in zona!

Come esprimi la tua personalità?
Cerco di esprimere ciò che sono in più ambiti possibili, un giorno mi sveglio e mi faccio i vestiti da solo, un altro tento di cucinare ricette bislacche o passo la giornata a disegnare, canto, urlo, suono. Attirare l'attenzione della gente é una cosa che mi è sempre piaciuta, vengo dal punk.

Come descriveresti la scena musicale underground di Milano?
Dovrebbe essere molto più varia. Per fortuna io ascolto di tutto, anche la trap che sta dominando in questi anni o musica elettronica di ogni genere e sotto questi ambiti cè parecchia scelta.

Perché MACAO deve sopravvivere?
MACAO é un esempio di come dovrebbe essere Milano, di come dovrebbero essere i locali. A MACAO è sempre Natale, quando vado non guardo i programmi, vado e basta ed é una sorpresa.
Ha tutta quella varietà che manca nel resto della metropoli.

Hai degli eroi?
I netturbini, i NOFX e Lugosis.

Come ti vedi nel futuro?
Mi vedo come vorrei vedermi: ancora vivo, sano, sicuro di me e forte

@gugolmars

1544536257657-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDpunk29

Francesco, 27 anni

Cosa fai nella vita?
Il copywriter di giorno, dj e clubkid di notte.

Qual è il luogo dove ti diverti di più?
Il Toilet Club Milano. Ci lavoro.

Come esprimi la tua personalità?
Con la musica che ascolto, con i film che guardo, con quello che indosso, con quello che dico, con quello che scrivo.

Come descriveresti la scena musicale underground di Milano?
Bizzarra, ma di sicuro la più attiva d’Italia. E trovo ancora più bello poi quando delle realtà underground trovano punti di unione dra loro; quando punk, techno, trap, queer abbattono le barriere. Io frequento ogni tipo di serata e in tutte riconosco la caduta delle barriere tra le persone. È questo per me l’underground, ed è per questo che amo Milano.

Perché MACAO deve sopravvivere?
Perché MACAO fa parte della Milano di cui ho parlato nella risposta precedente. MACAO è Milano underground, in tutta la sua versatilità e commistione. MACAO è Milano.

Cosa rende speciale un rave?
Il suo essere sempre al confine. Valicabile.

Hai degli eroi?
Sono più dei riferimenti per me: David Bowie, Jean Paul Sartre, Rainer Fassbinder, Giuni Russo, Ru Paul.

Come ti vedi nel futuro?
Penso solo al presente e penso al futuro del pianeta.

1544536367729-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_ID

Lorenzo, 22 anni

Cosa fai nella vita?
Studio fashion design in NABA. Nel tempo libero sto piegato sulla macchina da cucire a confezionare costumi di scena per amici ed amiche.

Qual è il luogo dove ti diverti di più?
Nei locali e nei bar in China Town; ma ovunque con i miei amici.

Come esprimi la tua personalità?
Qualsiasi cosa diciamo, osserviamo, leggiamo, indossiamo, creiamo, distruggiamo è uno statement. È espressione di personalità. Il modo più evidente e con il quale preferisco esprimermi è attraverso la mia immagine e le mie creazioni.

Come descriveresti la scena musicale underground di Milano?
È uno scenario fluido, tutti si contamina costantemente qui.

Perché MACAO deve sopravvivere?
MACAO non deve essere messo in discussione perché è una realtà, la realtà di noi giovani. Un accanimento del genere è veramente idiota e superficiale. Però l'Italia funziona così, no?

Hai degli eroi?
Mi ispirano moltissime persone. Anche se per me un eroe è chiunque senta propria la causa queer: dalle grandi icone mondiali del passato e del presente fino ad arrivare ai miei amici, al mio papà, la mia mamma e mia sorella.

Come ti vedi nel futuro?
Spero di laurearmi tra entro un anno (ormai l'ho detto, tutti testimoni!)

1544536413735-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDpunkgirllast

Valentina, 22 anni.

Cosa fai nella vita?
Lavoro nel settore tatuaggi e piercing, e sto per laurearmi all'Accademia di Belle Arti di Brera.

Qual è il luogo dove ti diverti di più?
La mia idea di divertimento è principalmente legata alla ricerca artistica che sto portando avanti e che non percepisco affatto come lavoro, tra cui body art, performance, mostre e tattoo convention.

Come esprimi la tua personalità?
La mia ricerca è molto legata al corpo. È il "luogo" in cui posso esprimermi, raccontarmi senza parlare e ricercare le mie zone d’ombra.

Come descriveresti la scena musicale underground di Milano?
Ho avuto a che fare per qualche tempo con la scena underground di Milano ma poco dopo me ne sono allontanata. Ho capito che spesso la ricerca di determinati ideali e atmosfere ha più possibilità di crescita e maturazione se portata avanti in proprio, piuttosto che in condivisione.

Perché MACAO deve sopravvivere?
Anche se non vado spesso a Macao gli scopi e gli obiettivi che si propone sono senz’altro qualcosa che appoggio.

Hai degli eroi?
Franko B, Marina Abramović, Harmony Korine Kraftwerk.

Come ti vedi nel futuro?
È sempre una scommessa! Cerco di accumulare più esperienze possibili e mi lascio guidare dalle mie necessità.

1544536600633-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDpunk31
1544536446854-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_ID2
1544536435769-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_ID1
1544536460375-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_ID9
1544536477305-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDpunk19
1544536496320-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_ID32new
1544536561807-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDpunk21
1544536633535-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDpunk22
1544536658221-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDpunk28
1544536735380-straightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_IDstraightup_fotografi_nuova_generazione_macao_Pavelgolik_ID

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Guarda anche:

Crediti


Interviste di Mattia Ruffolo
Fotografia di Pavel Golik
Moda di Oana Cilibiu