chime for change di gucci: nuovi art-wall in giro per il mondo firmati da mp5!

Le belle notizie del lunedì.

di Benedetta Pini
|
28 gennaio 2019, 10:55am

Il nuovo Art Wall di Londra, courtesy of Samuel Keyte

“Crediamo nell’importanza e nel potere delle connessioni e dell’ascolto di tutte le voci, poiché ciascuna voce ha un peso nel processo di cambiamento. Insieme si possono ottenere grandi risultati. Senza la forza del gruppo, il progresso non è mai possibile." Questa la call to action della campagna globale Gucci Chime for Change, fondata nel 2013 con Salma Hayek Pinault e Beyoncé Knowles-Carter. Dopo sei anni, il progetto entra oggi in una nuova fase chiamata To Gather Together e che verrà lanciata oggi con un obiettivo forte e chiaro: incentivare la forza delle nuove generazioni per accelerare il processo verso il raggiungimento dell’uguaglianza di genere, chiamando la comunità globale a unirsi per combattere questa battaglia.

Una campagna forte nel messaggio e nell’impatto visivo: Alessandro Michele ha infatti collaborato con la visual artist italiana MP5 per creare l’identità del progetto attraverso una serie di ArtWall che verranno rivelati proprio in questi giorni tra Londra, Milano, New York, Taiwan e Hong Kong. Una serie di silhouette umane in bianco e nero, senza alcuna connotazione estetica, anagrafica, geografica o di genere, danno una forma estetica al messaggio della campagna: “Ogni persona è stata creata uguale alle altre. Tutti abbiamo il potere di usare le nostre voci per lottare per ciò in cui crediamo. Quando ci uniamo attraverso le generazioni e le comunità abbiamo l’occasione di apportare dei reali cambiamenti” - ha dichiarato il Creative Director di Gucci Alessandro Michele.

1548672847710-300X250
Courtesy of MP5 for Gucci

Contribuiscono al lancio di questo nuovo capitolo di Chime for Change una serie di collaborazioni con organizzazioni non-profit (oltre 425) e collaborazioni creative (con 156 partner in 89 Paesi), come la Chime zine. Editata dallo scrittore Adam Eli, la pubblicazione vanta il contributo di attivisti, artisti e scrittori di tutto il mondo, che hanno scelto di unire le loro voci per promuovere la parità di genere e la libertà nell’espressione di sé. L’ottima notizia è che la rivista sarà disponibile anche in Italia, presso il Gucci Garden di Firenze.

Completa il progetto il cortometraggio The Future is Fluid di Jade Jackman e Irregular Labs. Presentato ieri al Sundance Film Festival, il film indaga il significato della parola “gender” per la generazione Z, affidandosi al contributo di personalità provenienti da Brasile, Canada, India, Italia, Singapore, Sudafrica, Emirati Arabi, Gran Bretagna e Stati Uniti.

1548862497490-GUCCI_ArtWall_Milan_Day_HR_Courtesy-of-Gucci

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Altro dal mondo Gucci:

Crediti


Testo di Benedetta Pini
Immagini su gentile concessione dell'Ufficio Stampa Gucci