Fotografia Madison Voel 

Eckhaus Latta ha resuscitato la moda americana degli ultimi 10 anni

A 10 anni dal suo debutto, il brand è tornato alla NYFW per celebrare il proprio heritage con una collezione che rispecchia al 100% il proprio DNA.

di Zoë Kendall; traduzione di Carolina Davalli
|
14 febbraio 2022, 1:44pm

Fotografia Madison Voel 

Sabato sera, Eckhaus Latta ha messo in scena la propria collezione A/W 22 tra le bancarelle del vecchio Essex Market nel Lower East Side. Le modelle—volti a noi familiari, tra cui quelli di Okay Kaya, Hari Nef e Paloma Elsesser—camminavano tra bancarelle abbandonate e frigoriferi vuoti mentre editor, buyer e critici erano seduti tra scaffali di legno una volta pieni di qualsiasi delizia. Questa era la prima sfilata newyorkese del brand con sede a Brooklyn in dieci lunghe stagioni e la scelta della location è stata tutt'altro che casuale. Il vecchio Essex Market ha chiuso i battenti all'inizio del 2019 e presto sarà demolito per lasciare spazio a un nuovo blocco di condomini. “È da molto tempo che cerchiamo di proteggere questo luogo. È molto attuale, molto newyorkese,” racconta Mike, poche ore prima della sfilata. “Persiste quel senso di storia e tempo, è qualcosa in continua evoluzione e cambiamento. La sensazione è che qui nulla sia permanente.”

E come la location della sfilata A/W 22, anche Eckhaus Latta è un emblema della città che chiama casa. Diversamente dal destino del mercato, il brand il simbolo di una forma di progresso democratica e piena di speranza. Questa stagione, Mike e Zoe festeggiano i dieci anni alla guida del marchio che hanno creato insieme, un percorso che li ha aiutati a portare la moda americana nel presente grazie a una visione artistica guidata da autenticità, inclusività e una progettazione d’avanguardia.

Ma l'influenza di Eckhaus Latta si estende ben oltre i vestiti e le sfilate del brand. Di momenti di cambiamento culturale, il marchio ne conta molti. Stiamo parlando, per esempio, della mostra del 2018 al Whitney Museum of American Art: "un'espressione del nostro coinvolgimento nel mondo dell'arte, qualcosa che sembrava significativo,” racconta Mile. Laureati rispettivamente in Scultura e Tessuti al RISD, Mike e Zoe immaginavano Eckhaus Latta non semplicemente come un marchio di moda, ma come un progetto artistico espanso. L’esposizione al Whitney del duo—metà allestimento per la vendita al dettaglio, metà mostra—è stato il culmine trionfante degli sforzi dei designer nel fondere i mondi dell'abbigliamento e dell'arte.

eckhaus latta aw 22 new york fashion week

Un altro momento definitivo per il brand è stata l’ideazione della sua campagna pubblicitaria di debutto o "la campagna del sesso", come la chiama Zoe. Le controverse fotografie, scattate da Heji Shin, mostravano coppie reali che facevano sesso indossando i capi S/S 17 Eckhaus Latta in vari stadi di svestizione. Palese presa in giro del detto "il sesso vende", la campagna ha promosso un messaggio sex positive al giovane pubblico del brand. Inoltre, rappresentava, in modo audace e sfacciato, il senso di autenticità senza compromessi che contraddistingue il brand, capace di rappresentare la realtà in un settore in cui le sue rappresentazioni sono spesso poche e distorte.

"La collezione A/W 16 è stata talmente fondamentale per il brand che non saprei descriverla a parole,” racconta Mike, riferendosi alla sfilata ambientata al MoMA—forse perché stata la collezione che ha affermato la posizione del brand nel panorama della moda americana e che ha dimostrato la visione del marchio al resto del mondo. "Il nostro è un atteggiamento verso la moda molto diverso da quello dell’industria,” afferma Zoe. “Quando abbiamo iniziato, volevamo seguire il nostro ritmo e i nostir passi. Ora ci sembra che tutto questo processo sia diventato sempre più definito e naturale.”

Per la A/W 22, a dieci anni dal debutto dell'etichetta nel 2012, Mike e Zoe hanno perfezionato il loro linguaggio condiviso. "C'è un senso di familiarità in questa collezione,” racconta Mike. In questa stagione, il duo continua a esplorare, espandere e sviluppare i propri temi caratteristici—decostruzione e materialità—senza cadere nella retrospettiva. “Non volevamo creare una collezione #TBT, perché siamo ancora realmente entusiasti di creare vestiti. Ma devo dire che, guardando la collezione, sembra molto autoreferenziale,” spiega Zoe.

eckhaus latta aw 22 new york fashion week

Zoe parla degli esuberanti indumenti con paillettes della collezione: pezzi seducenti con orli slabbrati che si muovono sul corpo in ondulazioni luccicanti. E poi, i cut-out: un paio di pantaloni cargo modulari, le aperture di un vestito che rivelano una curva dell'osso dell'anca, pantaloni che si aprono su dietro—per chi li indossa che vuole dare una sbirciatina.

Nella A/W 21, i jeans EL più venduti del brand sono punteggiati da pannelli colorati in maglia aperta. Nel backstage, a poche ore dalla sfilata, uno degli ultimi abiti della collezione, un capolavoro in rete metallica, viene chiuso con un paio di pinze. “[Il nostro lavoro manuale] è davvero importante per noi. Ed è qualcosa che abbiamo sempre celebrato nel corso degli anni, soprattutto perché siamo cresciuti come azienda,” afferma Mike.

"Quando abbiamo iniziato, non avevamo idea di cosa stessimo facendo, né di come si realizzassero gli abiti,” continua Mike, descrivendo gli umili inizi del brand. “È stata un'esperienza di apprendimento davvero intensa e uno sforzo creativo impressionante. Molte idee sono cresciute e si sono evolute nel corso degli anni restando al centro di ciò che facciamo. È divertente esplorare queste idee e avere un'ampia gamma di collezioni che possano risuonare mentre continuiamo a creare. Cose che raccogliamo e cose che lasciamo andare. Come il paesaggio urbano di New York City, con Eckhaus Latta, alcune cose cambiano e alcune rimangono perfettamente le stesse.

eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week
eckhaus latta aw 22 new york fashion week

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
Eckhaus Latta
NYFW
New York Fashion Week
A/W 22