Foto di Marco P. Valli e Luca Santese. 

cose da fare, vedere e ascoltare in italia questa settimana​

Non sapete cosa fare nei prossimi giorni? Qui qualche (ottima) idea.

|
06 maggio 2019, 10:47am

 Foto di Marco P. Valli e Luca Santese. 

Le Mostre

Looking on
Dal 3 maggio al 30 giugno, Museo d'Arte della Città di Ravenna
Una mostra dedicata ai fotografi italiani emergenti, ma non come tutte le altre. I curatori Silvia Loddo e Cesare Fabbri hanno infatti deciso di affidarsi a sei onlookers esperti del settore, incaricati di individuare una serie di giovani artisti a cui dare l’opportunità di esporre i loro lavori nell'impianto di una mostra collettiva. Eccovi i nomi: Eleonora Agostini, Nicola Baldazzi, Marina Caneve, Valeria Cherchi, Giammario Corsi, Matteo Di Giovanni, Karim El Maktafi, Francesca Gardini, Giulia Iacolutti, Claudio Majorana ( Head of the Lion), Sofia Masini, Luca Massaro, Michela Palermo, Piero Percoco, Federica Sasso, Francesca Todde, Angelo Vignali, Alba Zari.

Realpolitik
9 maggio, Magazzini Fotografici, Napoli
Poco più di un anno fa si tenevano le ultime elezioni italiane. Quel giorno usciva Boys Boys Boys, il primo capitolo del progetto di Luca Santese (CESURALAB) e Marco Valli che si propone di raccontare il presente del nostro Paese attraverso una sua lettura fortemente satirica e provocatoria. Dalle elezioni del 4 marzo a Pontida 2018, passando per la nascita del Governo Conte e della cosiddetta Terza Repubblica gialloverde, Realpolitik è sfociato in diverse mostre, esposizioni e pubblicazioni indipendenti. La prossima sarà giovedì a Napoli, dove potrete vedere, guardare e sfogliare tutte le fasi del progetto, attualmente ancora in corso.

Bad Dreams
12 Maggio, Club Plastic Milano
Una notte di musica, performance e clubbing prodotta da Eurocrash. Ospite d’onore Dirty Mush Kawaii, nome d’arte di Rino Lionetto, illustratore visionario che con i suoi lavori esplora i fenomeni del pop contemporaneo con un’attitude ambivalente: le sue opere sono decise ma giocose, oniriche e manipolatorie, spensierate e malinconiche, dolci e dolorose. Per le sue creazioni pesca infatti a piene mani da diverse forme d’arte, passando dalla musica al cinema, fino all'editoria web, per una mostra personale che è qualcosa di molto più complesso di una semplice esposizione di artwork. Insieme a lui Ken Jii Mizrahii, emblema della scena voguing internazionale, e Maddox Faggucci, misterioso performer di New York.

Jannis Kounellis
Dall’11 maggio al 24 novembre, Fondazione Prada, Venezia
La prima ampia retrospettiva italiana dedicata a Kounellis dopo la sua scomparso, avvenuta nel febbraio 2017. Oltre 60 lavori, creati tra il 1959 e il 2015 e provenienti da tutto il mondo, ricostruiscono la storia creativa e personale dell’artista, secondo un percorso che accosta l’anticonformismo della sua arte povera, fatta di materiali organici e inorganici come ferro, legno, stracci, plastica e carta, alle decorazioni delle meravigliose stanze settecentesche del Palazzo Ca’ Corner della Regina, sulla riva del Canal Grande. Il risultato è a dir poco straniante.

Le Feste e i Festival

VI Orlando Festival
Dal 3 al 12 maggio, Bergamo
Identità, relazioni, possibilità, generi e orientamenti sessuali: queste le parole d’ordine dell’Orlando Festival. Tra anteprime, proiezioni, performance, incontri, libri e workshop che avverranno un po’ ovunque in città, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Gli eventi sono già iniziati da qualche giorno, ma ve lo segnaliamo questa settimana perché è da mercoledì 8 che inizieranno le proiezioni di nove film selezionati, tra cui anche il documentario Normal, della regista italiana Adele Tulli, fresca di presentazione alla Berlinale.

Europe City Milano
Dal 9 al 13 maggio, Milano
Quattro giorni di incontri, concerti, performance artistiche, dj set, dibattiti, percorsi esperienziali. Un festival diffuso che invaderà la città con un programma fittissimo di eventi che hanno come obiettivo principale quello di coinvolgerci tutti in prima persona. Potreste trovarvi a simulare un interrogatorio sulla falsa riga di quelli a cui vengono sottoposti i migranti durante la procedura di richiesta di asilo, oppure a partecipare a una performance di storytelling o, ancora, prendere parola a un talk su discriminazioni e diritti civili. Tranquilli, potrete anche assistere a iniziative che non richiedono un grande impegno, come concerti e proiezioni (in collaborazione col Trieste Film Festival e il Cinemino) a tema europeo.

Il Cinema

Rassegna: Buon compleanno Anteo!
8 maggio, dalle ore 10.00, Anteo Palazzo del Cinema, Milano
Anteo compie 40 anni! Per l’occasione un’intera giornata di proiezioni e incontri speciali: ci saranno i registi Maurizio Nichetti, Silvio Soldini e Gabriele Salvatores, potrete (ri)vedere sul grande schermo pellicole indimenticabili che hanno fatto la storia del cinema, ma anche film della stagione cinematografica corrente e due anteprime (Tutti pazzi a Tel Aviv e I figli del fiume giallo). Dal mattino alla sera, un’intera giornata dedicata al cinema, ripercorrendo 40 anni di una programmazione sempre accurata e audace, che è ormai diventata un’istituzione a Milano.

Funeralopolis
8 maggio, ore 21.50, Cinema Beltrade, Milano
Il documentario di Alessandro Redaelli esce in DVD e BD, ma questa è (forse) l’ultima occasione per vederlo sul grande schermo. Sulla scia di Harmony Korine, il film si immerge nelle vite di due ragazzi della periferia di Milano, che trascorrono le loro giornate in simbiosi, si fanno di eroina, compongono musica, vagano tra il campetto di calcio, le case popolari, gli edifici occupati, i graffiti e le risse senza uno scopo né un perché. La macchina da presa non distoglie mai lo sguardo dai suoi personaggi e dai loro gesti, trascinando dentro al film lo spettatore con una brutalità che colpisce come un pugno nello stomaco.

Cinema Bianchini ai Chiostri
Dall’11 maggio ore 21.00, Chiostri di Sant’Eustorgio, Milano
Ogni sera per tutta l’estate - e forse anche oltre - i Chiostri lungo Corso Porta Ticinese si animano con proiezioni che pescano le migliori opere del passato, selezionati da Cineteca Italiana e dal critico Antonio Autieri. Tra pellicole note e altre rimaste di nicchia, potrete godervi finalmente sul grande schermo i film che avete amato ma non avete mai potuto guardare al cinema, ma anche scoprire qualche chicca che vi era sfuggita. A proposito di film poco noti, si inizia sabato con Voglio danzare con te ( Shall We Dance, 1937) di Mark Sandrich, con la coppia simbolo dell’epoca d’oro del musical Fred Astaire e Ginger Rogers.

I Concerti e le Cose di Musica

The National: proiezione e ascolto di I Am Easy to Find
8 maggio, ore 21.00, Santeria Toscana, Milano
L’avete visto Mistaken for Strangers? Per chi se lo fosse perso, è il documentario del 2013 sulla band americana diretto da Tom Berninger, il fratello del cantante Matt. Non c’entra niente con questo evento, ma vi consigliamo di vederlo per arrivare preparati al nuovo capitolo artistico dei The National. Mercoledì potrete infatti ascoltare in anteprima esclusiva il loro nuovo disco, in uscita il 17 maggio, e vedere, sempre in anteprima assoluta, il cortometraggio omonimo diretto dal regista Mike Mills (candidato agli Oscar) con Alicia Vikander. Ma non si tratta di un semplice videoclip: il cortometraggio nasce in autonomia rispetto al disco, dal quale trae linfa vitale, suggestioni, impulsi e visioni.

Giovanni Truppi
9 maggio, ore 21.30, Hiroshima Mon Amour, Torino
Considerato la nuova voce del cantautorato italiano, forse l’ultimo erede dei grandi nomi della canzone italiana, Giovanni Truppi è un autore che ha sempre qualcosa da dire, e i suoi testi sono tra i più complessi e profondi che si possano sentire oggi. Fresco dell’uscita del suo ultimo album, Poesia e civiltà, è partito in tour il 4 aprile e continua a suonare in giro per l’Italia; arriverà a Torino giovedì: tenetelo d’occhio.

I Podcast e le Cose da Ascoltare

In Good Company
Un podcast mensile dedicato a tutte le donne lavoratrici - ma ciò non esclude assolutamente il pubblico maschile. La fondatrice di Women Who nonché autrice della guida alla carriera moderna Little Black Book: A Toolkit for Working Women ha deciso di convogliare tutti i suoi studi e le sue esperienze in un unico programma. Lei si chiama Otegha Uwagba, ed è pronta a darvi consigli pratici e idee nuove, ma anche stimolare il vostro spirito di intraprendenza con interviste a donne brillanti e di successo che sapranno sicuramente ispirarvi.

Incontro: Sei gradi di separazione - Quando la cultura racconta il cinema
11 maggio ore 20.00 e 12 maggio ore 18.00, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Milano
I primi incontri erano a marzo e questo weekend ci saranno gli ultimi due. Curati dallo studioso e critico Federico Rossin, gli incontri uniscono una parte di talk insieme a Stefano Bartezzaghi (sabato) e una di proiezioni, dove film apparentemente diversi tra loro si trovano a dialogare, unendo chi li ha scelti e amati follemente e chi non li conosce e potrebbe scoprire nuovi amori. Qui trovate il programma completo, ma vi spoileriamo il gran finale: 2001: Odissea nello spazio.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Se al posto che uscire e fare cose vuoi rimanere a casa sul divano qui ti consigliamo cosa vedere su Netflix:

Crediti


Testo di Benedetta Pini