new balance si è davvero schierato con trump?

Davanti ad una dichiarazione del genere l'America non è rimasta indifferente.

di i-D Staff
|
11 novembre 2016, 4:30pm

La vittoria di Donald Trump alle elezioni americane ha generato reazioni isteriche, manifestazioni di piazza e shock globale. Ma una delle risposte più strane è stata un'altra: centinaia di persone hanno protestato contro Trump bruciando le loro scarpe New Balance.

Tutto è cominciato quando tramite un suo portavoce, la New Balance ha dichiarato a una giornalista del Wall Street Journal: "l'amministrazione Obama non ci ha ascoltati e, sinceramente, crediamo che con il presidente Trump si vada nella direzione giusta." Ovviamente la citazione è rimbalzata un po' ovunque venendo distorta sempre di più, finché il magazine di sneaker Sole Collector non ha definito New Balance "la prima grande azienda di sportswear a schierarsi pubblicamente dalla parte di Trump."

L'azienda si è subito difesa dicendo di essere stata fraintesa, ma il danno era fatto: per protestare contro Trump, un sacco di gente ha iniziato a gettare le sue scarpe New Balance nel cestino. Altri sono arrivati persino a dargli fuoco — assicurandosi nel farlo di riprendere tutto e di postare poi il video su Twitter.

Crediti


Testo Mattia Motorola
Immagine via Vice News

Tagged:
Donald Trump
New Balance
elezioni americane