Fotografia di Tyler Mitchell

le migliori immagini di tyler mitchell nell'archivio i-d

Primo fotografo di colore a firmare una copertina di Vogue, a scegliere Tyler Mitchell è stata niente meno che Beyoncé. Abbiamo raccolto qui alcuni dei suoi lavori apparsi finora su i-D!

|
ago 1 2018, 9:31am

Fotografia di Tyler Mitchell

Ieri vi abbiamo dato la breaking news: Tyler Mitchell ha 23 anni, fa parte della famiglia di i-D, lavora come filmmaker e fotografo, è americano ed è l'artista che Beyoncé ha personalmente scelto per la sua copertina di Vogue US.

Così ci siamo messi a frugare nell'archivio di i-D alla ricerca del suo primo lavoro con noi. Risale al 2016, quando ancora era uno studente alla New York University con un portfolio vibrante, diverso e concentrato sui volti di Atlanta, città in cui è nato e cresciuto. Da quel primo shooting, Tyler ha fotografato per noi artisti, designer e musicisti. Trovate tutto qui:

1. Perché abbiamo bisogno di più designer come Telfar.

Per il nostro Summer Issue 2018 Tyler ha fotografato il dirompente designer newyorkese Telfar insieme ai suoi amici e collaboratori. "Spesso la stampa ci dice cose come 'hey, voi siete così diversi!'" ha dichiarato ad i-D il direttore creativo di Telfar, Babak Radboy. "Ma non è così! Siamo principalmente persone di colore! Non c'è tutta questa diversity! Le nostre politiche non possono essere spiegate in una sola frase. Per noi la "roba" gender non è una sfida. Si tratta semplicemente degli abiti che Telfar vuole fare."

2. L'artista nigeriana Toyin Odutola dipinge il benessere della borghesia di colore.

"È come se non avessimo il diritto di immaginare com'era la borghesia di colore," ha dichiarato Ojih ad i-D nel nostro Spring Issue 2018. "Per me è una sfida. Quando si tratta di Afrofuturismo, diciamo spesso che il futuro sarà migliore per noi. Ma quante delle cose che abbiamo immaginato sono davvero accadute?"

3. Chi sono i giovani creativi di Atlanta? E perché dovremmo tenerli d'occhio?

"Amo Atlanta perché è la città che mi ha reso chi sono oggi. È uno dei posti più creativi e diversi in cui io sia mai stato, anche paragonandola all'Australia e all'Europa," ci diceva l'artista Raury nel 2016, in quella che è stata la prima storia di Tyler pubblicata su i-D. "È una città a maggioranza nera, ed è una cosa fantastica. Tra poco me ne andrò, ma sto già progettando di tornarci."

4. Kimberly Drew vuole mettere a soqquadro il mondo dell'arte

"Being a highly visible, queer black woman in a field that is overwhelmingly homogeneous across lines of race, class, and disability often leaves me with more questions than answers," Drew said to i-D. "According to a 2013 study funded by the Mellon Foundation, 84% of curatorial roles in museums are held by non-Hispanic white people. This means that nearly 84% of the people who are making critical decisions about who is added to the canon, who becomes the subject of monographs, and which art is important enough to be remembered, are from the same racial group (and in most cases, the same socioeconomic background)."

"Essere una donna nera, queer e con una grande visibilità mediatica in un campo che è terribilmente omogeneo per razza, classe sociale e sessualità spesso mi fa sentire piena di domande, ma con zero risposte," ha confessato Drew ad i-D. "Secondo uno studio del 2013 finanziato dalla Mellon Foundation, l'84 percento dei curatori museali sono bianchi caucasici. Questo significa che circa l'84 percento delle persone che fanno scelte critiche su opere e artisti a cui dare risalto appartengono allo stesso gruppo razziale, e nella maggior parte dei casi condividono anche un background socioeconomico molto simile.

5. Un anno in foto, visto da Tyler Mitchell.

Il portfolio di Tyler per i-D comprende anche scatti di Slick Woods, Abra e Amandla Stendberg. Ma i suoi veri fan sono i membri della sua famiglia: "A un certo punto mi sono accorto che stavo fotografando troppo poco la mia famiglia. Così ho iniziato a fare ritratti a mia madre e tutti gli altri. Se non fosse per lei, mio padre e il resto della mia famiglia, oggi non sarei qui."

Segui i-D su Instagram e Facebook.