perché internet è ossessionato dai gatti?

Una nuova mostra a New York cerca di svelare l’arcano e, ancora più importante, proietta meravigliosi video di gatti che fanno cose.

di Alice Newell-Hanson
|
27 luglio 2015, 11:30am

è il nome di una necessaria e lungamente attesa mostra che sarà possibile visitare dal 7 agosto al Museum of Moving Image del Queens, New York.

I depliant del museo sull'esibizione - composta da proiezioni video e mostra fotografica - rivelano ben poche informazioni ma, siamo onesti, nessuno di noi nutre interesse nel leggere un approfondimento sui video con i gatti. Fateceli vedere e basta.

Detto questo, l'aumento dei gatti nel web solleva affascinanti interrogativi sull'età media degli utenti in questa decantata "era di internet". Secondo il comunicato stampa rilasciato dal MMI: "Toccando concetti quali l'antropomorfismo, l'estetica della tenerezza, il network de 'gli annoiati al lavoro' e l'aumento dei contenuti generati dagli utenti, questa mostra offre uno sguardo critico al fenomeno dell'ingannevolmente frivolo". (vedete anche: questo TED talk che decifra il potere culturale di Nyan Cat e specialmente sul perché una versione di tre ore è riuscita a ottenere 4 milioni di visualizzazioni).

I lavori proiettati - date un premio a chiunque abbia intitolato un'opera "Kitten vs Watermelon", gattini vs anguria - sono stati scelti da Jason Eppink, curatore associato di media digitali (#tipoillavorodeimieisogni). La lista completa dei pezzi in esposizione deve ancora essere annunciata ma una qualsiasi retrospettiva che si chiama "Come I Gatti Hanno Preso Il Controllo Di Internet" dovrebbe di sicuro contenere iconici contributi al genere come Maru and boxesKeyboard Cat, e Bored cat that files its nails.

movingimage.us

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson
Immagini via YouTube

Tagged:
video
Internet
arte
net art
gatti
meme
mostre