come scrivere un porno

Le stelle del podcast My Dad wrote A Porno ci spiegano come scrivere un racconto erotico.

|
20 gennaio 2016, 12:30pm

Nel podcast My Dad Wrote A Porno Jamie Morton, James Cooper e Alice Levine leggono al pubblico il racconto soft-porn Belinda Blinked in un modo a dir poco geniale. Dietro lo pseudonimo dell'autore, Rocky Flintstone, in realtà si nasconde il padre di Jamie. Povero ragazzo. La novella ha come sfondo l'ambiente profondamente sexy degli utensili da cucina. Proprio come in Le Creuset, non una novità quindi per il mondo del Bondage, SadoMaso e fetish. L'offerta da 14 capitoli si potrebbe forse riassumere come un viaggio profondamente eccentrico attorno alle parti del corpo dove non batte il sole nella mente di un neo pensionato che ha pensato di cimentarsi con la scrittura di un romanzo sconcio. Pubblicizzato come "una moderna storia di sesso, erotica e di passione", Belinda Blinked segue le scappatelle sessuali della 29enne Belinda Blumenthal, una stella nascente nel campo delle vendite, mentre si fa strada nel mondo del pentolame andando a letto con qualsiasi cosa che respiri. E alcuni nemmeno quello. Il libro è disseminato da una litania di svolte nella trama a dir poco particolari, bizzarre metafore sessuali, poco (o nessun) sviluppo della personalità dei personaggi e una grammatica eccezionalmente discutibile. Belinda Blinked è da morire dal ridere, e questo in un modo assolutamente non intenzionale. I commenti brillanti dei tre amici Jamie, James e Alice, che si sono conosciuti all'università di Leeds, non fanno altro che potenziare il fattore LOL (perché davvero, vi scompiscierete dalle risate). Individuando da subito il potenziale del podcast mentre leggeva i primi due capitoli a James e Alice in un pub a Natale, gli amici hanno iniziato a registrare l'anno scorso, concludendo la prima stagione giusto in tempo per la fine del 2015.

My Dad Wrote A Porno è girato quasi esclusivamente nella cucina di Alice e generalmente senza l'ausilio di alcolici ("Devi essere lucido con Rocky") e ora conta più di un milione di visualizzazioni, passando da cult hit a un vero e proprio fenomeno virale. Con una seconda stagione già in cantiere per quest'anno, i-D ha chiesto a James, Jamie e Alice come scrivere un porno di successo nello stile inimitabile (e straordinariamente eccentrico) di Rocky Flintstone…

Per altri bardi in erba che vogliono cimentarsi con la scrittura di libri licenziosi, il primo consiglio è semplice; just do it!
James: Le persone parlano troppo di queste cose. Ciò che intendiamo noi è: siediti e inizia a scrivere proprio come ha fatto Rocky. Scrivi e buttati.
Alice: Se lui può scrivere un libro in ciò che sembra essere una settimana, o tre giorni, o addirittura 48 ore… Beh insomma, il tempo che ci ha messo era chiaramente davvero poco. Non pensarci troppo e non perderti nella stesura e nell'editing, scrivi di getto e basta. È proprio questo ciò che ha fatto Rocky e guarda che successone.
Jamie: Rendilo il più fantastico possibile; questo libro non ha nulla a che vedere con la realtà.

Alice: E questo sarebbe il più fantastico possibile? Un racconto ambientato nell'industria del pentolame?

Jamie: Beh, non sarà la tua fantasia, Alice, ma è comunque fantasia. Perché nessuno ha voglia di leggere cose noiose. Almeno Belinda Blinked è coinvolgente.

Scrivi di ciò che conosci…
Alice: Rocky viene dal settore delle vendite, ecco spiegati tutti i discorsi sul business e le vendite. Ti consigliano sempre di scrivere di ciò che conosci. è proprio ciò che ha fatto lui.
Jamie: Fino ad un certo punto.
James: Cosa ne sa?
Alice: Cosa non sa?

Fregatene della grammatica e non preoccupati di niente, neanche del punto e virgola.
Alice: L'utilizzo che Rocky fa del punto e virgola è così progressista.
James: E la totale assenza di virgole anche.
Alice: Detto questo, credo che il flusso di coscienza, come stile, sia davvero coraggioso.
Jamie: Va a finire che la grammatica non risulta davvero essenziale. Non ero a conoscenza di questo fatto fino a che non ho letto il lavoro di mio padre, che è anche un fan della doppia negazione.
Alice: Rocky non si attiene proprio alle regole come, ehm, frase, struttura del paragrafo, struttura del capitolo, caratterizzazione dei personaggi, o trama. Ha una concezione molto singolare di grammatica, no? A volte conclude il capitolo con un punto e virgola.
Jamie: C'è bellezza in tutto ciò. A dire il vero è una forma davvero piacevole da guardare.
Alice: A volte ci sono frasi che, semplicemente, non finiscono. No? Morta.
James: Alcune si interrompono di colpo, altre continuano all'infinito. Penso che sia convinto che se mette un punto il lettore smetta di leggere. Così mette tutto su una frase continua.
Jamie: E ha ragione. Sai, ha ricevuto un'educazione. Rocky è andato a scuola nell'Irlanda del Nord. A dire il vero ha anche ottenuto una laurea in geologia all'Università di Sheffield.
James: È un uomo di grande cultura.

Scegli un buon titolo.
Jamie: Il titolo è importante. Belinda Blinked non è un buon titolo, ma voi procuratevi un buon titolo. A Rocky è venuto in mente Belinda Blinked; Un racconto moderno di sesso, erotica e passione. Come la venditrice più sexy nel settore guadagna enormi extra grazie al suo talento nel togliersi i tacchi.
James: Cioè, alla fine questa è la trama in poche parole, pochissime parole.
Alice: Ah, ricordati anche di mantenere il soffietto editoriale più breve del libro perché la fascetta pubblicitaria di Rocky è lunga tipo 90 facciate, seriamente.

Mantieni un profilo basso.
Jamie: Ha tratto il suo pseudonimo da un personaggio di Agenzia Rockford credo.
Alice: Come Kate Moss ha deciso di non concedersi al pubblico con tante interviste. Penso che Rocky sia la versione maschile di Kate Moss. È un enigma, una sorta di guru del porno. Se l'è giocata proprio bene.
James: Ha fatto l'Adele della situazione.
Jamie: Dovremmo annunciare l'uscita del secondo libro a Xfactor.

Pensa fuori dagli schemi quando ti trovi a descrivere le parti intime femminili.
Jamie: A Rocky piace usare di tutto: da "rivetto" a "palpebre" vaginali. Anche i capezzoli subiscono un trattamento simile. Sono graffianti, provvisti di artigli, masticati.
Alice: Si estendono pure, come un periscopio, si infiammano. Le tette tendono a penzolare o cadere. Da donna, posso dire che non è proprio così che vorresti fosse descritto il tuo seno, no?

Lasciati ispirare dai grandi della letteratura.
Jamie: Rocky ha letto un libro di Stephen King su come scrivere.
Alice: A volte penso che abbia usato un dizionario dei sinonimi e contrari. O che comunque abbia cercato sinonimi su dictionary.com.
Jamie: Non credo l'abbia fatto.

In un capitolo non deve accadere nessuna oscenità, o non deve accadere proprio nulla del tutto.
Jamie: Capitolo 3.
Alice: Capitolo 3, il meeting regionale di venditori. Un classico.
Jamie: Penso che il Capitolo 3 sia una sorta di test. Se riesci ad andare oltre al terzo capitolo sai di avere la stoffa per continuare. E, in tal caso, si tratta più di un "non scrivere di ciò che conosci", perché potrebbe risultare molto, molto noioso.

Abbi una conoscenza profonda del corpo femminile. No anzi, non capircene nulla.
Alice: Quando Rocky usa cervice uterina o ovaie con un tono sexy, beh, non so, qualcosa in te si irrigidisce come donna.
Jamie: Penso siano termini che ha sentito e che ha pensato fosse legittimo utilizzare in questo caso.
James: Penso che quando ha usato 'palpebre vaginali' si trattasse di un errore di battitura.
Jamie: Non ne sarei così sicuro.
Alice: E cosa sta a significare?
James: Labbra.
Jamie: Penso questo gli sia valso molti riconoscimenti. Non andrei troppo a fondo per quanto riguarda le scelte linguistiche di Rocky, perché potremmo rimanerci impantanati.
James: Private Pussy Area
Alice: Nessuno di noi guarderà più i melograni allo stesso modo.
Jamie: A Natale a preparato un cocktail speciale per tutta la famiglia. Un gin tonic con aggiunta di chicchi di melograno. Era delizioso.

Magari non cambiate il nome di un personaggio a metà paragrafo.
Alice: Se dai un nome a un personaggio, cerca di continuare con quello. Ad un certo punto del libro 'Bella' diventa 'Donna' tutto d'un tratto, per poi tornare a 'Bella' in seguito.
Jamie: Penso che si dovrebbe essere coerenti nel corso dell'intero libro a dire il vero.
James: Facciamo conoscenza del receptionist al Capitolo 9 e non scopriamo il suo nome fino al Capitolo 12, dove viene introdotto passivamente.
Jame: Però fa sì che il lettore rimanga incollato al libro, no?
Alice: Nella maggior parte dei racconti, quando a un personaggio viene attribuito un nome, quel nome resta fino alla fine del libro.
Jamie: Il mio personaggio preferito è 'HR Bill'. Esce di scena già nel primo capitolo e non fa più ritorno. La maggioranza delle persone non torna più. Lo stesso vale per 'L'uomo alto' della tombola. Chi è? Ma soprattutto, perché?

Cimentati con un porno scritto dal punto di vista di un uomo e crea un'eroina femminista inavvertitamente.
Jamie: Penso che Belinda Blinked sia davvero femminista in realtà, perché la protagonista è una donna e di solito ruota tutto attorno agli uomini. Il modo liberale in cui si approccia al sesso è quasi moderno. Non c'è posto per lo slut shaming. Ama il sesso e non ha paura di far di tutto per raggiungere l'obbiettivo.
Alice: Anche se direi che tuo papà rimane molto conservativo per numerosi aspetti.
Jamie: Si intravede la sua generazione.
Alice: C'è quasi una storia d'amore strana e old fashioned a proposito...
Jamie: È Jane Austen.
Alice: Beh…Sì, è estremamente passiva. Nei primi capitoli A) non parla, B) sicuramente non fa domande di nessun tipo e C) ha un atteggiamento molto, molto servile. Nei capitoli a seguire, però, qualcuno le chiede di fare sesso e lei non accetta finché non ottiene il suo sandwich al tacchino. Penso sia una classica mossa femminista. Penso che in una metafora dei giorni nostri, avere un sandwich al tacchino e mangiarlo sia un concetto molto forte. Ne esce con una grande dose di un'autorità. È anche un po' pigra però.

Contro ogni luogo comune, le dimensioni (e il Capitolo 6 di Belinda Blinked), non contano.
"Mi piace chiamarlo 'pamphlet'", dice Alice a proposito della lunghezza di Belinda Blinked. Alcuni capitoli sono costituiti da una semplice pagina, altri sono un po' più lunghi. L'intero libro potrebbe essere letto in poche ore. O forse, proprio in un'ora. "Puoi leggerlo tutto in una volta," precisa James. "Se riesci a tollerarlo." "Beh, puoi scriverlo tutto in una volta, ma semplicemente non riesci a leggerlo," spiega Alice. "Si tratta del solo libro al mondo che si scrive più velocemente di quanto si legga."

Assicurati di riempire il tuo libro di citazioni di spessore che un giorno saranno probabilmente utilizzate per qualche meme o gif.
"I suoi calzettoni neri, per i quali non si scusava…"
"Mi piaci, Des Martin…"
Qualsiasi cosa che abbia a che fare con il personaggio di Alphonse
"Ammiravano le loro rispettive vagine…"
"Dotato come un melograno"

Assicurati anche di avere un figlio che lo legga, così che poi possa fare un podcast con i suoi amici con la fissa dei media e procurarti un boom di vendite.
Jamie: Mio padre è andato in pensione e mi ha detto che avrebbe scritto un libro. Al che ho risposto che 'è una cosa fantastica da fare da pensionato, tenere attiva la mente'. Mi disse di aver già completato la stesura dei primi capitoli e mi chiese se avessi avuto voglia di darci un'occhiata. Ho aperto la mail e non sono sicuro di cosa mi aspettassi in realtà, una sottospecie di novella cavalleresca probabilmente…
Alice: Perché si è già occupato di piccoli blog di viaggio, no? Così magari pensavi fosse qualcosa che avesse a che fare con i viaggi. O che avesse a che fare, boh, con qualcosa.
Jamie: E la prima frase dice, letteralmente, Belinda batte le palpebre e mentre si toglie la camicetta…
James: Beh, ha fatto sì che continuassi a leggere.
Alice: Non sembra nemmeno tanto spinto ora. L'intero libro risulta essere così piatto…
James: Beh dai, ci sono dei momenti. I vibratori…i tanti, tantissimi vibratori.
Alice: Alcuni pensano che uno di noi l'abbia scritto, o che Rocky sia un autore fittizio…
James: Magari avessimo tanto talento.
Jamie: Per quanto riguarda le vendite sta andando….beh, sta andando.

Pensa in anticipo al merchandising e alla prospettiva di un film.
Jamie: Belinda Blinked ha un debole per i tanga, che nessuno ha più usato dalla metà degli anni '90, quando venivano usati con le tute della Juicy Couture e quegli occhiali blu tondi che piacevano a gente come Anastasia o Bono.
Alice: Sai chi vorrebbe a recitare la parte di Belinda?
Jamie: Jane Rizzoli.
Alice: Solo lui poteva pensare una cosa simile.
Alice: Potresti anche fare riferimenti alla beneficenza. C'è una scena stupenda nel libro, ambientata in una tombola a dir poco eccentrica, dove i personaggi raccolgono soldi per un'associazione a favore di asini e muli, The Asses and Donkey's Trust. Le persone ti vedranno di buon occhio. Ora penso che la gente veda Rocky come un filantropo, innanzitutto. Quei muli e asini sono sempre stati degli animali tanto bravi.
Jamie: Chi altro si prenderà cura di loro?
Alice: Pensa sempre più in grande, vuole che ci sia un parco a tema. Indovinate dove vuole che sia costruito?
Jamie: A Tooting. Ma dove troverà lo spazio, non ne ho idea.
Alice: Beh potrebbero radere al suolo uno dei due Lidl a dire il vero. Ce ne sono due.

Assicurati che il podcast ispirato al libro sia così profondamente brillante che le persone non solo si sentiranno libere di ridere a crepapelle mentre stanno facendo la spesa, ma qualcuno, da qualche parte, ci perderà davvero la verginità.
Jamie: C'era questa ragazza che usciva con un tipo da tre, quattro anni e non avevano mai fatto sesso perché entrambi ne erano molto intimiditi e il solo pensiero li innervosiva. Un loro amico ha consigliato loro il nostro podcast e, divertendosi insieme mentre lo guardavano, hanno realizzato che il sesso non è poi così spaventoso. Alla fine l'hanno fatto davvero.
James: Oddio, spero che non l'abbiano usato come un libretto delle istruzioni.
Alice: A dire il vero abbiamo ricevuto ottimi feedback.
James: Rocky, è un po' un idolo cult.
Jamie: Elijah Wood che diventa un fan è una cosa assurda. Fantastico.
James: Eravamo molto felici anche di Tamal di The Great British Bake Off.
Jamie: Nessuno l'ha detestato e noi ne siamo rimasti sorpresi.

Non fermarti al primo libro.
Jamie: La seconda stagione del podcast ha ragione d'esistere perché Rocky ha scritto anche un secondo e terzo libro. Io ho bisogno di una pausa perché penso proprio di aver letto la letteratura erotica di mio padre troppo a lungo e troppo intensamente. Così ci prenderemo una piccola pausa. Pensiamo di iniziare a primavera.
James: Si troverà ad Amsterdam nel secondo libro.
Alice: A concludere affaroni con il suo detergente Brillo Oxy.
Jamie: Incontra dei russi, questo si sa.
James: Qualsiasi cosa potrebbe accadere. Anche se probabilmente non accadrà.

@dadwroteaporno

Ascoltate il podcast qui.

Crediti


Testo Hattie Collins