gucci e facebook uniti contro la violenza sulle donne

La campagna Chime for Change di quest'anno si servirà del potere di internet per combattere l'ineguaglianza di genere.

di Amy Campbell
|
12 agosto 2016, 10:49am

'Innovazione' è un termine che appartiene sia a Facebook che a Gucci e per questo ha perfettamente senso che queste due aziende uniscano le forze per dare vita a un evento di dimensioni monumentali e dal forte impatto sociale. Lo faranno alla fine di questo mese per la campagna Chime for Change di Gucci.

Chime for Change è stata fondata tre anni fa dall'ex direttore creativo di Gucci, Frida Giannini, in collaborazione con Beyoncé e l'attrice/attivista Salma Hayek Pinault. La campagna è nata quando Giannini ha capito quanto la tecnologia potesse aiutare le donne emarginate e in difficoltà a far sentire la propria voce, soprattutto quelle residenti in Paesi in via di sviluppo. 

Dopo che i primi due hackathon hanno avuto luogo nella sede principale di Twitter in America, quest'anno Gucci ha annunciato la collaborazione con Facebook. L'evento chiamato Chimehack 3, ospiterà circa 300 hacker, esperti di tecnologia e responsabili di organizzazioni no-profit, che si riuniranno per discutere di come internet (e soprattutto i social media) possano aiutare ad affrontare problematiche relative all'ineguaglianza di genere come l'educazione, la giustizia, la salute e la violenza domestica. Lo scopo di questo evento è quello di servirsi dello sviluppo tecnologico per trovare soluzioni per le ingiustizie che le donne si vedono costrette ad affrontare quotidianamente.

Robert Triefus, direttore marketing e comunicazione di Gucci, ha comunicato che la decisione di collaborare con Facebook è stata motivata dall'abilità che il social media ha dimostrato nell'incentivare il supporto delle pari opportunità: "Attraverso Chimehack continuiamo a spronare i leader dell'industria e piattaforme come Facebook a creare un reale cambiamento per le donne di tutto il mondo."

L'anno scorso Chime for Change ha organizzato un concerto che ha visto salire sul palco Jessie J, Ellie Goulding, Florence Welch e Rita Ora, raccogliendo migliaia di dollari per 400 progetti no-profit in favore delle donne di ben 86 Paesi diversi.

Crediti


Testo Amy Campbell
Foto via chimeforchange.org

Tagged:
Facebook
Gucci
chime for change