Fleabag di Fleabag - Credit: BBC

in che modo le serie tv influenzano i vestiti che compriamo?

Il cosiddetto "Effetto Werther" è nato nel '700, quando i giovani si vestivano come "Il Giovane Werther" appunto. Oggi ci vestiamo come i protagonisti delle nostre serie tv preferite, ma il meccanismo è lo stesso.

di Benedetta Pini
|
24 ottobre 2019, 5:00am

Fleabag di Fleabag - Credit: BBC

Nel saggio Il mistero del sacrificio, ovvero l'uomo è ciò che mangia del 1862 Ludwig Feuerbach esponeva le sue riflessioni attorno al concetto, poi diventato proverbio, del "siamo quello che mangiamo," schierandosi contro le filosofie dualiste per teorizzare l’unità psicofisica dell’individuo. Mettendo da parte le conclusioni antropologiche di stampo specista a cui arrivava Feuerbach, la scienza moderna ha poi dimostrato quanto avesse ragione, ma se ci pensiamo bene lo sapevamo già dai tempi dei romani, che non a caso hanno coniato la celebre locuzione “mens sana in corpore sano” (Giovenale, Satire, X, 356). Oggi più che mai, però, il rapporto con il nostro corpo passa anche (e soprattutto) attraverso il modo in cui questo corpo viene comunicato verso l’esterno, ovvero l’abbigliamento.

Ogni mattina, quando apriamo l’armadio e ci piazziamo lì di fronte meditabondi, ci troviamo di fronte a una scelta da compiere. E non è solo il mood del giorno a guidare i nostri processi neurali verso la maglietta nera piuttosto che quella bianca. Neanche il puro caso. All’interno di queste dinamiche, infatti, gioca un ruolo fondamentale l’influenza esercitata su di noi (o meglio, sul nostro gusto estetico) da celebrità, personaggi famosi, influencer, attori e chi più ne ha più ne metta. A chi non è mai successo di comprare un capo d'abbigliamento perché abbiamo visto la nostra "icona" del momento indossarne uno molto simile, se non esattamente lo stesso? Basti pensare che c'è chi su questo meccanismo ci ha costruito un intero business plan multimilionario, ricreando spudorate copie degli outfit di Kim Kardashian in tempo zero e con una pessima qualità manifatturiera. E sappiamo per certo che qualcuno ci è andato talmente in fissa da rivoluzionare completamente il proprio armadio.

Ma non dimentichiamoci dei personaggi fittizi di film cult e serie tv iconiche, perché ultimamente sono proprio loro a dettare la moda. Se ci pensate, è un po’ assurdo, eppure è così fin dalla nascita del cinema, anzi da ancora più indietro.

Sapete cosa accadde nel 1774 quando uscì I dolori del giovane Werther di Goethe? Il protagonista divenne un vero e proprio mito da seguire, i ragazzi si vestivano come lui, fu creato il profumo Eau de Werther e il numero di suicidi si impennò. Fu chiamato Effetto Werther, ma, di fatto, si trattò di un fenomeno di fanatismo assurdo per l’epoca ma ormai normalissimo oggi, integrato nelle dinamiche sociali che viviamo tutti i giorni. Anche perché allora il marketing non esisteva, tanto meno i social network, strumenti che hanno dato una spinta propulsiva gigantesca a fenomeni di questo tipo.

Oggi invece, in un panorama saturato di immagini, influencer, suggestioni e celebrità, proviamo però a fare un po’ di ordine e cercare di capire quali siano esattamente i personaggi più seguiti da questo punto di vista. Per farlo ci siamo affidati a Pinterest e Lyst, che hanno stilato un elenco degli 11 personaggi che hanno maggiormente influenzato a livello globale le ricerche e gli acquisti online di moda nel 2019. Incrociando i dati delle ricerche effettuate sulle due piattaforme, è stato così possibile elaborare un’analisi delle serie tv più ricercate. Successivamente, Lyst ha identificato i trend di moda presenti in queste ricerche, varcando quel confine tra mondo immaginario e realtà che negli ultimi anni si sta assottigliando sempre di più, nel bene e nel male.

Sicuramente mentre leggevate vi sono venuti in mente un bel po’ di personaggi che potenzialmente potrebbero rientrare in questa lista, altri invece saranno una sorpresa inaspettata. Considerate sempre che si tratta di un’analisi a livello globale, non solo italiano, né tantomeno relativa solamente alla vostra bolla digitale.

1. Villanelle di Killing Eve

Villanelle di Killing Eve - Credit: BBC Pictures
Villanelle di Killing Eve - Credit: BBC Pictures

Un’assassina russa in un vestito rosa in tulle non poteva passare inosservata. Audace, stravagante e irriverente, ha ispirato i trend di moda fin dalla prima stagione della serie. Con la seconda, ha confermato la sua influenza, non solo per quanto riguarda il singolo personaggio, ma anche per tutti gli altri: tra Aprile e Maggio 2019 le ricerche di Rosie Assoulin hanno registrato un aumento del 49%, la richiesta di abiti Chloé ha raggiunto il 32%, quella di tute Diane von Furstenberg è cresciuta del 29%, le visualizzazioni di pagine con gonne in pelle sono aumentate del 48% e ci sono state oltre 3 mila ricerche di "pigiama Killing Eve".

2. Sabrina di Le terrificanti avventure di Sabrina

Sabrina Spellman di Chilling Adventures of Sabrina - Credit: Diyah Pera/Netflix
Sabrina Spellman di Chilling Adventures of Sabrina - Credit: Diyah Pera/Netflix

Lei non poteva assolutamente mancare, anche perché detta i trend di moda fin dagli anni '90. Gli outfit preppy di questo reboot diventano un vero e proprio must durante l'autunno, come dimostra l'aumento del 7,450% delle ricerche del personaggio su Pinterest, insieme al picco di richieste su Lyst di maglioni a coste, gonnelline scozzesi e capi Fair Isle. Siamo nel periodo dell'anno perfetto, quindi se siete in crisi e non sapete cosa indossare, Sabrina è la risposta giusta.

3. Renata Klein di Big Little Lies

Renata Klein di Big Little Lies - Credit: HBO
Renata Klein di Big Little Lies - Credit: HBO

Donna d'affari intraprendente e determinata, che sa bene quello che vuole e come ottenerlo, Renata è uno dei personaggi femminili più energici degli ultimi anni, che si incazza col mondo senza preoccuparsi minimamente di essere poi considerata "quella isterica e/o col ciclo". Non è un problema suo quello che pensano gli altri. Pantaloni dal taglio impeccabile, collezione pazzesca di borse firmate, tacchi vertiginosi e accessori giustissimi rischiano di incasellarla nel solito cliché della "donna in carriera", ma col suo atteggiamento fa capire a tutti che dentro i limiti di quello stereotipo non ci vuole proprio stare ed è impossibile incastrarcela. Di fatto, i capi e gli accessori di Big Little Lies vengono salvati sempre più spesso su Pinterest, con un aumento del 490% all'anno, e tra tutti spiccano l'abito Zodiac rosso rubino di Roland Mouret e la giacca Delen, sfoggiati da Laura Dern.

4. Jane Villanueva di Jane the Virgin

Jane Villanueva di Jane the Virgin - Credit: Netflix
Jane Villanueva di Jane the Virgin - Credit: Netflix

Lei è una certezza dal 2014 e ormai il suo stile è entrato nei guardaroba di un po' chiunque. Ma con l'ultima stagione c'è stata una vera e propria esplosione: l'aumento delle ricerche annue di Jane è salito all'85% e Lyst ha riscontrato un incremento notevole nelle richieste del mini abito Zimmermann Heathers, dei sandali Katy Perry e dei vestiti floreali a portafoglio che la protagonista indossa spesso nel corso della serie.

5. Tan France di Queer Eye

Tan France di Queer Eye - Photo by Tommaso Boddi/Getty Images for Ketel One Family-made Vodka
Tan France di Queer Eye - Photo by Tommaso Boddi/Getty Images for Ketel One Family-made Vodka

Il reboot di Queer Eye ha dato vita a un nuovo quintetto super influente che ha spopolato su tutti i social. Tra questi nuovi Fab Five spicca Tan France, l'esperto di moda che ha come marchio di fabbrica camicie fantasia e a righe. Se conoscete la serie, è impossibile non pensare a lui quando incontrate qualcuno con una camicia stravagante. E la prova del nove è che, in seguito all'uscita della quarta stagione a marzo, le ricerche mensili di "camicia a righe da uomo" sono aumentate del 39% e di "polo fantasia" del 58%, di cui una piccola parte andava proprio sullo specifico digitando "camicia Tan".

6. Veronica Lodge di Riverdale

Veronica Lodge di Riverdale - Credit: Netflix
Veronica Lodge di Riverdale - Credit: Netflix

Veronica Lodge è un personaggio di finzione, eppure è una it girl a tutti gli effetti. Con il suo stile sensuale ma pur sempre preppy, influenza il mondo della moda fin dal 2017, ma non solo: la serie ha ispirato una serie di blog e pagine Instagram incentrate sugli outfit indossati dal cast. Per farvi un esempio sconvolgente: il cappotto a quadri Topshop che Veronica Lodge indossa nella terza stagione è andato sold out nel giro di sette giorni. In generale, Pinterest ha registrato un aumento del 29% nella ricerca di abiti plissettati, che è un capo imprescindibile del guardaroba di Veronica.

7. Fleabag di Fleabag

Fleabag di Fleabag - Credit: BBC
Fleabag di Fleabag - Credit: BBC

Con le sue rotture della quarta parete, il personaggio interpretato da Phoebe Waller-Bridge non poteva che esercitare un'influenza immediata nel mondo reale, e così è stato. È bastato il primo episodio della seconda stagione - tornata a distanza di tre anni dal debutto - per dettare i trend di moda. La tuta nera con schiena scoperta della première è diventata subito la "tuta Fleabag" nelle ricerche su Lyst e, in generale, la serie ha provocato un aumento delle richieste di trench neri e abiti rossi Reformation.

8. Eric Effiong di Sex Education

Eric Effiong di Sex Education - Credit: Netflix
Eric Effiong di Sex Education - Credit: Netflix

È uscita all'inizio dell'anno, spopolando immediatamente tra i più giovani: finalmente una serie che parla di sesso senza filtri né tabù. Ma è piaciuta così tanto anche per via dell'estetica super teen degli outfit dei personaggi, soprattutto quelli di Eric Effiong, che è diventato un vero e proprio influencer. Tra gennaio e febbraio, le ricerche di sneakers Nike PG 2 sono cresciute del 14% e quelle di tute sportive abbinate è aumentata del 22%. Contemporaneamente, la sua maglia con stampa di tigre ha scatenato una crescita del 40% nelle ricerche su Lyst e del 44% su Pinterest.

9. Zoey Johnson di Grown-ish

Zoey Johnson di Grown-ish Credit: Freeform/Eric McCandless
Zoey Johnson di Grown-ish Credit: Freeform/Eric McCandless

Influencer tanto nella finzione quanto nel mondo reale, perché anche nella serie il personaggio ottiene un tirocinio per Teen-Vogue. Con i suoi look da studentessa eleganti ma vivaci, Zoey ha fatto impennare le ricerche dei suoi outfit, in particolare della t-shirt Lilo Striped Cat di Zadig & Voltaire, che è stata la maglia con stampa animale più richiesta del mese di Giugno, mentre le visualizzazioni della camicetta leopardata firmata Diane von Furstenberg sono salite del 15% e la salopette a pois Topshop è andata sold out su Lyst nel giro di pochissimo.

10. Ava Jalali di Pretty Little Liars: The Perfectionists

Ava Jalali di Pretty Little Liars: The Perfectionists - Credit: Kurt Iswarienko/Freeform
Ava Jalali di Pretty Little Liars: The Perfectionists - Credit: Kurt Iswarienko/Freeform

L'outfit da studentessa per eccellenza è il suo, e su questo non si discute. Abito in velluto con increspature, poncho Kelly di l'Agence, dolcevita scuri, camicette bianche e gonne scozzesi. Sono bastati 10 episodi per far schizzare Ava Jalali in cima alla lista delle ricerche su Pinterest e Lyst, facendole ottenere di diritto il titolo di fashion influencer.

11. Undici di Stranger Things

Undici di Stranger Things - Credit: Netflix
Undici di Stranger Things - Credit: Netflix

La stavate aspettando fin dall'inizio e, dulcis in fundo, ci siamo arrivati. Ovviamente non poteva mancare Undici, anche perché il suo è un caso unico. Influencer come personaggio inventato, una ragazza dotata di poteri paranormali scappata da un programma di esperimenti condotti su di lei dalla CIA durante la guerra fredda, ma anche influencer come Millie Bobby Brown, giovanissima attrice classe 2004. Da un lato la tipica adolescente degli anni Ottanta: bowling shirt, stampe ovunque, salopette, scrunchie, pagliaccetti e maglie a righe. Dall'altro la tipica adolescente della generazione Z, che è inutile descrivervi: vi basta scrollare il suo profilo Instagram. Di fatto, la sua popolarità ha fatto crescere del 28% le immagini di Undici salvate su Pinterest, mentre su Lyst le ricerche di pagliaccetti sono aumentate del 57% nelle prime due settimane di luglio e nello stesso mese oltre 1.000 utenti hanno richiesto nello specifico la "camicia Undici".

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Benedetta Pini
Immagine su gentile concessione dell'ufficio stampa di Lyst

Tagged:
Social Media
Cultură
Pinterest
lyst
serie tv