la camicia prada più fotografata dell'ultima stagione adesso è un pantaloncino

La stampa con fiamme e banane di Prada l'abbiamo vista ovunque negli ultimi tempi. Adesso la troveremo anche sugli shorts da uomo in nylon, e non vediamo l'ora di poterli acquistare.

di Federico Rocco; illustrazioni di Giorgia Imbrenda
|
ott 11 2018, 9:50am

Sono definitivamente terminati i tempi in cui Prada ridefiniva il minimalismo sguarnito e disattento che ha consacrato la sua visione di prêt à porter. Gli anni '90 sono passati da un bel po' ma, come spesso accade con chi, come Prada, ha l’occhio lungo, le cose buone ritornano sempre. Ritorna quel bon ton maledetto che è l’archetipo dell’essere Prada, l’essenza più profonda della storica maison milanese. E ritorna diverso e coerente al tempo stesso. Se prima del 2000 le collezioni Prada ruotavano intorno all’asetticità del vestiario, a una palette limitata a tinte severe e certo non guizzanti, le stampe digitali hanno portato una nuova e futuristica linfa al marchio.

Per la primavera/estate '11 l’ispirazione erano stati gli anni '20 del Charleston, forme e attitude alla Josephine Baker magistralmente mixati con il Messico di Carmen Miranda. Lì, tra blocchi di colore e tailleur, spunta per la prima volta l’iconica stampa a banane. Banane verdi e gialle, su gonne a godet e camicie over per quell’esotismo pop che aveva subito spopolato. L’anno dopo era stata la volta degli anni '50. Sono i Fifties alla Grease fatti di tinte pastello, milkshake, drive-in e fiamme. Perché è nella primavera/estate 2012che compare la stampa a fiamme con texture spray, un po' come quelle sulle fiancate delle Chevrolet Bel Air verniciate a glitter.

E dato che uno più uno fa sempre due, e la matematica è la materia preferita della Signora Prada, per la collezione uomo autunno/inverno 2018 le due stampe si erano sovrapposte. Banane + fiamme. Il risultato di questa somma lo abbiamo visto ovunque. Su camicie over imbottite, top in popeline e accessori in pelle, su nylon e cotone, all’infinito. Adesso, nonostante l’autunno incombente, anche su un paio di shorts appena sopra il ginocchio. Da matchare con l’imbottito abbinato a maniche corte? Forse. Di sicuro abbiamo trovato il pantaloncino perfetto per la prossima estate.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Storia di tutte le stampe Prada che proprio non potete non conoscere se vi piace la moda:

Crediti


Testo di Federico Rocco
Grafica di Giorgia Imbrenda