Immagini su gentile concessione di Jacquemus

jacquemus s/s 19: un inno alla riviera italiana che più sexy non si può

Ancora una volta, possiamo riassumere il concept Jacquemus così: 🏖️🍹❤️

|
25 settembre 2018, 3:22pm

Immagini su gentile concessione di Jacquemus

Ieri Jacquemus ha trasformato i giardini dell'ambasciata italiana in una promenade perfetta per le sue abbronzatissime, elegantissime e bellissime regine della Riviera.

"Non faccio solo vestiti, io scrivo una storia. Solo dopo arrivano i vestiti," ha spiegato Simon Porte Jacquemus a i-D nel 2014. Questo tipo di processo creativo ha trasformato questo talento autodidatta nato in Provenza in un vincitore del Premio Special Jury LVMH e, infine, in uno dei talenti parigini più di successo a livello mondiale, con oltre 230 rivenditori in tutto il mondo e oltre 40 dipendenti. Mentre ogni capitolo stagionale si concentra su personaggi diversi, la storia può sempre essere letta come una lettera d'amore per il divertimento, per la libertà, per il sole e per il sesso. In questa primavera/estate 19 la narrativa si è allontanata dalla costa francese meridionale, passando da Marsiglia alla Riviera italiana.

"Se ripenso alla mia infanzia, già allora cercavo di visualizzarla," ha confessato Simon nella nota introduttiva alla sfilata. "È un po' un cliché, lo so, ma stava andava al casinò in riva al mare. Ballava. Beveva drink. Ho sempre fantasticato su questo tipo di immaginario; sull’Italia, sulla Costa Azzurra, sulla Rivier. L’ho dipinta nella mia mente con indosso un abito da sera e una borsa di paglia, così bella, così semplice da diventare intoccabile. È lei la donna che vorrei presentarvi." Così, mentre emerge dai nostalgici ricordi delle estati infantili, finalmente la incontriamo: indossa cappelli in paglia giganteschi o minuscole borsette. Passano poche settimane, e questi due accessori diventano veri e propri must-have delle vacanze europee.

"Sulla Riviera, per andare in spiaggia puoi scegliere gli stessi abiti che sceglieresti per un red carpet. Per me, questo mix è incredibilmente interessante," ha spiegato Simon una volta conclusa la sfilata. Mentre parlava, quasi abbiamo sentito l’aria salmastra nelle nostre narici e la brezza estiva sulla nostra pelle. Continuando a concentrarsi su drappeggi fluttuanti e proporzioni sensuali tipici delle precedenti stagioni, Jacquemus ha però accorciato gli orli e reso più profonde le scollature, creando un guardaroba per donne sexy e decise.

Dopo il successo ricevuto sulle precedenti passerelle, Jacquemus ha nuovamente collaborato per la primavera/estate 19 con il brand di knitwear The Woolmark Company. "In queste ultime stagioni ho avuto la fortuna di collaborare con The Woolmark Company per lo sviluppo dei tessuti in lana nelle mie collezioni, anche per l’estate," ha spiegato il designer. E infatti anche gli abiti meno leggeri avevano in sé una freschezza inaspettata per la maglieria. Perché nelle mani di Simon tutto si fa più sensuale e giocoso.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Altra sfilata che ci ha fatto dire WOW, ovviamente:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK