"The Passenger", la mostra fotografica sul ritorno di David Bowie in Europa

Dal 2 aprile al Teatro Arcimboldi di Milano potrete immergervi in un viaggio negli anni '70 fatto di scatti inediti, memorabilia e ricostruzioni.

di Enea Venegoni
|
30 marzo 2022, 11:54am

Quando certe celebrità raggiungono lo status di idoli, è difficile trovare qualcosa di nuovo da raccontare sulle loro vite e sulla loro produzione artistica. Specie se diventano persino un simbolo mainstream, usato e riciclato costantemente dalla pop culture come nel caso di David Bowie. Di mostre, libri, opere d’arte, stampe e merchandise di vario genere ispirato all’artista ne esiste una quantità enorme, quindi risulta difficile trovare una nuova prospettiva che possa aggiungere qualcosa all’analisi della sua eredità musicale e artistica.

La mostra DAVID BOWIE the PASSENGER. By Andrew Kent, presso il Teatro Arcimboldi di Milano, si focalizza proprio su un periodo specifico e ancora poco raccontato della vita di David Bowie: quei mesi tra il 1975 e il 1976 in cui Bowie si lasciò alle spalle il periodo americano per tornare in Europa, dopo LP Young Americans e la fine delle riprese de L’uomo che cadde sulla terra.

david bowie a torso nudo con in mano un bicchiere di vino bianco a parigi by andre kent
David has a glass of white wine and a cigarette on the balcony of his suite at l'Hotel in Paris, 1976, © Andrew Kent

Gli scatti di Andrew Kent—fotografo di celebrità come Freddie Mercury, Iggy Pop ed Elton John—raccontano di un David Bowie divisa tra gli Stati Uniti, dove abitava per lavoro, e la propria identità europea, che negli ultimi tempi aveva rimarcato in diverse interviste, sottolineando come, nonostante ormai vivesse a New York da tempo, si sentisse profondamente europeo. Una sorta di nostalgia culturale che negli anni ‘70 lo spinse a tornare in Europa dopo il periodo a Los Angeles.

Le 51 foto di Kent esposte non sono soltanto scatti rubati dal palco o dal tour, ma immagini intime di un viaggio fisico e spirituale percorso dall’artista. Un viaggio che si fa metafora dell’evoluzione e della riscoperta che stava avvenendo nell’animo di Bowie, turbato, tumultuoso e grigio come la Berlino spezzata a metà dal muro che l’artista aveva inevitabilmente scelto come casa in quel momento di vita. Accanto al percorso fotografico sono fedelmente ricostruiti gli ambienti protagonisti di questo ritorno europeo di Bowie a metà degli anni ’70: il vagone del treno che lo portò a Mosca, la sua stanza di albergo a Parigi, abiti, microfoni, macchine fotografiche, dischi, modellini, manifesti, memorabilia varia, proiezioni.

La mostra “DAVID BOWIE the PASSENGER” prodotta da Navigare Srl e e Show Bees Srl, a cura di ONO ART è visitabile presso il TAM Teatro Arcimboldi Milano dal 2 aprile 2022. Qui trovi tutte le informazioni.

david bowie in vestaglia beauty routine andrew kent
David prepares his make-up in his hotel suite prior to an impromptu photo shoot that morning in Paris, 1976, © Andrew Kent
david bowie in vestaglia che si rifà il trucco per uno photoshoot by andrew kent
David prepares his make-up in his hotel suite prior to an impromptu photo shoot that morning in Paris, 1976, © Andrew Kent
david bowie con un trench coat nero andrew kent
David Bowie dressed in a full length black leather trench coat and hat in East Berlin, 1976, © Andrew Kent
david bowie davanti a una guardia a berlino est andrew kent
David, takes a walk about East Berlin, 1076, © Andrew Kent
david bowie a gambe incrociate con maglioncino bianco andrew kent
David rolls a cigarette as the train rolls through eastern Europe en route to Moscow, 1976, © Andrew Kent
david bowie in macchina che firma degli autografi a helsinki con giacca di pelle e pantaloni chiari andrew kent
David Bowie signing autographs in Helsinki, 1976, © Andrew Kent
david bowie di schiena live a Berlino con mano alzata e braccio dietro la schiena andrew kent
David Bowie live in Berlin, 1976, © Andrew Kent

Crediti

Testo: Enea Venegoni

Leggi anche:

Tagged:
david bowie
milano
mostre
2022