Fotografia di Ludovica De Santis -- Make Up di Andrea Sailis con prodotti MAC Cosmetics

Venerus è il talento più luminoso della musica italiana

Cantautore fulgido e brillante, odia ogni tipo di etichetta e rifugge qualunque categorizzazione.

di Amanda Margiaria; foto di Ludovica De Santis
|
31 gennaio 2020, 10:00am

Fotografia di Ludovica De Santis -- Make Up di Andrea Sailis con prodotti MAC Cosmetics

Con le iperboli si ha sempre paura di esagerare, ma nel caso di Venerus non c'è dubbio, né spazio per le critiche. Iridescente, fulgido, lucente: Andrea Venerus brilla. Lo noti. Scintilla.

Musicista e cantautore 27enne, Venerus cura maniacalmente ogni dettaglio legato alla sua persona. Nulla è lasciato al caso, tutto si parla nella figura di Venerus e rientra in una narrativa artistica a 360 gradi.

Abbiamo passato con lui un'intera giornata, facendogli 15 domande su di lui, la sua musica e il paradiso. Consigliamo ovviamente la lettura dell'intervista e l'osservazione dell'editoriale fotografico ascoltando in contemporanea Love Anthem, il suo ultimo EP uscito nel maggio 2019 e da poco proposto al pubblico anche in un’edizione in vinile a tiratura limitata, con ben quattro inediti all'interno.

Per farlo, ti basta cliccare sulle foto qui sotto, mentre per la versione speciale devi andare qui.

Venerus Intervista Shooting Editoriale
Venerus indossa trench e orecchini Versace. Gioielli dell'artista. Make-up realizzato con prodotti MAC Cosmetics.

Ciao Andrea, che stavi facendo prima di rispondere a queste domande? E cosa farai dopo?
Prima ero in treno da Bologna verso Milano, ho fatto un giro in giornata per un appuntamento… Dopo mi metterò a studiare pianoforte, che sennò il mio maestro si incazza.

Dove sei cresciuto, e com’è stato crescere dove sei cresciuto?
Sono cresciuto a Milano, più precisamente a San Siro. Non mi è mancato nulla nell’ambiente in cui sono cresciuto, non posso davvero lamentarmi della mia infanzia. Mi sono sempre fatto molto i fatti miei, ma questo mi ha reso sempre di più la persona che sono ora.

E la musica com’è entrata a far parte della tua vita? È sempre stata la tua più grande passione, oppure è arrivata solo in un secondo momento?
La musica sempre stata parte della mia vita, sin dall'infanzia. È merito di mio padre, che mia ha trasmesso la sua grande passione. Avrò avuto circa 4 o 5 anni quando ho iniziato a pensare che volevo che questa fosse la mia vita.

Venerus Intervista Shooting Editoriale
Venerus indossa Giacca N°21 e top con guanti Gucci. Gioielli dell'artista. Make-up realizzato con prodotti MAC Cosmetics.

Qual è stato il successo più grande della tua carriera fino ad ora?
Per quanto mi riguarda, fare sold-out ai Magazzini Generali con la big band è stato un momento di grande soddisfazione. Anche la scenografia, tutti i dettagli pensati per quella data in particolare. Mi ricordo che la mattina, quando allestivamo il palco, mi sono un attimo dissociato e ho osservato la situazione da fuori, e ho visto una 20ina di persone che erano li con me a costruire quello che prima era solo nella mia testa... È stato davvero magico... E poi l’intesa col pubblico!

Descrivi Venerus in 4 parole.
Libero pensatore, grande sognatore.

Descrivi anche la musica di Venerus in 4 parole!
La Musica Di Venerus.

Cosa sbagliano sempre le persone su di te?
Provano a definirmi, a cercare di catalogare.. Me, la mia sessualità, la mia musica...

Tre musicisti da tenere d’occhio nei prossimi tempi?
Alessandro Lanzoni, Vittorio Gervasi, Arssalendo.

Venerus Intervista Shooting Editoriale
Venerus indossa camicia Gucci e giacca dall'archivio della stylist. Gioielli dell'artista. Make-up realizzato con prodotti MAC Cosmetics.

È uscito poco tempo fa anche il vinile di Love Anthem, e ci sono ben quattro inediti; due brani strumentali e due remix. Mi racconti la genesi di questi brani?
I due brani strumentali sono nati dal mio desiderio di premiare chi avrebbe comprato il vinile... Mi piaceva l’idea che mettendo su il disco il primo brano fosse qualcosa di inedito e mai sentito prima, oltre al fatto che non riesco a concepire una release di qualsiasi tipo senza metterci un input creativo. Mi sono chiuso in studio con Mace e Gerva e in tre giorni abbiamo scritto/prodotto e registrato i due brani strumentali, avevamo pochissimo tempo per farlo. I due remix, invece, sono nati dalla mia amicizia con i produttori che li hanno realizzati, che ci ha spinto ancora una volta a collaborare.

Dove ti vedi nel 2029? Sempre sul palco?
Si assolutamente! Sui palchi in giro per il mondo! Spero di potermi permettere di avere un cane, anche.

Il paradiso esiste?
Il paradiso interiore sicuramente esiste.

Ma com’è andata ai Magazzini Generali? So che hai fatto sold out ed eri sul palco con tutta la tua orchestra...
Come ti dicevo in una delle precedenti domande, è andata così bene che lo considero forse il momento più rappresentativo della mia carriera finora.

Venerus Intervista Shooting Editoriale
Venerus indossa camicia Givenchy e boxer Versace. Gioielli dell'artista. Make-up realizzato con prodotti MAC Cosmetics.

Se non fossi un musicista, cosa saresti?
Un pazzo! Penso spesso che la mia percentuale di follia non prende il sopravvento solo perché ho un mezzo che mi permette di sfogarla.

Ci racconti com’è nato ABRA, il singolo dei DARRN—anche loro parte dell'etichetta Asian Fake—in cui c’è un tuo featuring?
Con i DARRN è da quando ci siamo conosciuti che abbiamo in mente una collaborazione... Così quando stavano realizzando il loro EP abbiamo pensato che fosse l’occasione giusta per farlo. Mi sono fatto mandare le tracce del disco e al primo ascolto ho scelto subito Abra, poco dopo ci ho scritto e gli ho mandato le registrazioni (anche in questo caso non avevamo molto tempo, che è un po' il leitmotiv di tutta questa industria).

Cosa farai domani?
Mi sveglierò, farò colazione al bar... Poi andrò a lezione di piano dal mio maestro, in seguito andrò a ritirare un completo che un amico ha disegnato per me e poi andrò incontro a Frenetik per risolvere un po’ di questioni sul mio futuro musicale.

Venerus Intervista Shooting Editoriale
Venerus indossa top Gucci, pantaloni dall'archivio della stylist. Tutti i gioielli del talent. Make-up realizzato con prodotti MAC Cosmetics.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Dai un'occhiata anche a un'altra intervista della nostra rubrica "15 Domande A":

Crediti

Testo: Amanda Margiaria
Fotografia: Ludovica De Santis
Styling: Giorgia Imbrenda
Make Up: Andrea Sailis con prodotti MAC Cosmetics
Assistente allo styling: Giovanni Tritto
Sul Set: Carolina Davalli

Tagged:
Fotografia
Moda
fashion stories
venerus
15 domande a
love anthem