9 film rilassanti per sopravvivere all'ennesimo weekend in lockdown

Se anche i video ASMR non vi fanno più effetto, provate con questi film.

di Martina Zigiotti
|
20 novembre 2020, 2:56pm

Quando tutto sembra TROPPO e ci sentiamo sopraffatti da ciò che succede nel mondo, cosa c’è di meglio di una lista di film a effetto calmante? Ecco quindi un bell’elenco di visioni rassicuranti, in cui non succede nulla di brutto o, se succede, è solo temporaneo e alla fine tutto si risolverà. Film che vi faranno ritrovare il sorriso, vi concederanno una parentesi di tranquillità dalle ansie quotidiane e vi regaleranno un’oretta e mezza di pace assoluta.

Sono quei film che hanno quasi un potere ASMR, da guardare quando tutto va male e volete solo dimenticarvi di quanto sia brutto il mondo là fuori. In alternativa, ci sono sempre i documentari sugli animali—altamente rilassanti ed evasivi—, gli horror o i film catastrofici, perché a volte è un sollievo pensare che potrebbe sempre andare peggio. Noi, per ora, preferiamo la comfort zone:

Il film che vi catapulta nella vostra infanzia: Matilda 6 mitica

Esiste qualcosa di più confortevole di rivedere i film che amavamo durante la nostra infanzia? Ogni persona ha il suo preferito, è vero, ma questo di cuori ne ha conquistati davvero tanti. Tratta dal romanzo di Roald Dahl, la storia racconta di una bambina dall’intelligenza precoce e con un amore spassionato per la lettura. Cresce con una madre dai capelli super cotonati e fanatica del bingo, un fratello maggiore prepotente, un padre che le ripete ogni giorno quanto sia stupida e piccola e assillata dalla direttrice della scuola, che la usa persino come bersaglio del tiro al martello. Meno male che la sua maestra, la signorina Honey, le starà vicina nel suo percorso di crescita, aiutandola a trovare il suo lieto fine.

Un film pieno di meravigliosi ciliegi in fiore: Le ricette della signora Toku

C’è qualcosa di più rilassante di una vecchina assorta nei suoi pensieri che impasta con le mani nodose, immersa nei ciliegi in fiore di Tokyo e accompagnata dal canto di un canarino? Quest’opera soave e delicata ci racconta dell’incontro sognante tra Sentaro, un venditore di Dorayaki, e la signora Toku, che prepara da cinquant’anni la marmellata di fagioli rossi più buona della città. Un inno alla vita e alla poetica delle piccole cose.

Il film sui Sandra e Raimondo americani: A piedi nudi nel parco

Una coppia di neosposi, l'impettito Paul e l'esuberante Corie, che potremmo definire i “Sandra e Raimondo” americani, iniziano la loro convivenza in un appartamentino a New York. Ma scopriranno a loro spese che condividere gli spazi della vita di tutti i giorni, le routine e gli umori quotidiani può essere molto più difficile del previsto. Adesso che il protagonista, il grande Robert Redford, ha deciso di chiudere la sua carriera, è tempo di ricordarlo con questo film spassosissimo, una delle commedie romantiche migliori di sempre.

Il film per scatenare le endorfine: I soliti ignoti

Quando si ride molto, il nostro corpo produce le famose endorfine, un insieme di sostanze chimiche che ci procurano piacere e rilassatezza. Bé, se volete ridere di gusto, non c’è niente di meglio di un classico della commedia italiana come questo. Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Totò e Claudia Cardinale, tutt insieme appassionatamente per il furto del secolo al Banco dei Pegni. Ovviamente, le cose non andranno minimamente secondo i loro piani.

C’è qualcosa di più rilassante di un film intriso del romanticismo della Parigi degli anni ‘20? Midnight in Paris

Chi non ha mai sognato di chiudere gli occhi e ritrovarsi a vagare per le stradine di Parigi, di notte, negli anni ’20? Ecco, è questo che succede a Gil (Owen Wilson), sceneggiatore americano in vacanza nella capitale francese, che si ritrova catapultato tra macchine d’epoca, bistrot a lume di candela, bicchieri di champagne in compagnia di Ella Fitzgerald e amabili chiacchiere con Pablo Picasso. Ha senso guardare nostalgicamente al passato come a una mitica età dell’oro dove tutto era più bello? Forse non sempre, ed è proprio questa domanda al centro del film, che il regista Woody Allen prende e trasforma in un’occasione per un’avventura sognante e romantica.

In un film a misura di bambino tutto sembra meno pesante: Il palloncino bianco

Ma com’era la nostra visione del mondo durante l’infanzia? Ce la ricordiamo ancora? Jafar Panahi, grande regista iraniano osteggiato dal regime, sceglie di tenere la telecamera all’altezza della protagonista, la dolcissima Razied, scappata di casa per andare a comprare un palloncino rosso. Lungo la strada, però, perde l’unica banconota che aveva in tasca. Tra incontri, sorprese e peregrinazioni per Teheran, ci ritroviamo a osservare il mondo dei grandi attraverso gli occhi dei piccoli.

Un film in cui la fantasia regna sovrana: Big Fish

Per una volta Tim Burton abbandona scheletri ed estetica gotica per immergerci nel saturato mondo immaginifico di Edward. Un giorno, infatti, l’uomo decide di raccontare al figlio Will le storie della sua vita incredibile, tra pescegatti, giganti, sirene, circhi e chi più ne ha più ne metta. La fantasia non ha limiti. Una favola dolce per raccontarci la forza delle storie e l’importanza della tradizione orale tramandata dai genitori.

Un film su una stralunata storia d’amore tra i paesaggi surreale dell’Islanda: L’effetto acquatico

Una storia d’amore stralunata e surreale tra Agatha, un’insegnante di nuoto, e Samir, che finge di non saper nuotare per trovare una scusa per avvicinarla. Tra le corsie di una piscina e i ghiacci sconfinati dell’Islanda, si snoda questa impacciata storia d’amore. I personaggi, buffi e mai stereotipati, ci fanno ridere con le loro disavventure, le loro fragilità e le loro tenerezze. Un film che è come una carezza al cuore.

Un film dall’animazione poetica, senza bisogno di parole: La tartaruga rossa

La storia di un naufrago su un’isola tropicale e del suo incontro con una tartaruga che si trasforma nella donna della sua vita. Dipinto—è proprio il caso di dirlo—con immagini meravigliose e poetiche, questo racconto ci culla con stormi di uccelli che planano sul mare, avvolgenti notti stellate, impacciate tartarughe giganti e musiche stupende. Un film di animazione e di silenzi che affronta i grandi temi della vita—l’incontro con l’altro, la crescita, la morte—in una chiave soave e universale.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Testo di Martina Zigiotti
Immagini: still dal film Big Fish

Leggi anche:

Tagged:
Film
Netflix
Streaming
cosa guardare