Fotografie courtesy of Collina Strada 

Come Collina Strada ha resuscitato il mito delle skater girl anni '00

E l'ha fatto reinterpretandolo e riattualizzandolo in chiave inclusiva, sostenibile e radicalmente ottimista.

di Zoë Kendall
|
17 settembre 2021, 4:41pm

Fotografie courtesy of Collina Strada 

Per la S/S 22, dopo oltre un anno di fashion film digitali sono tornate le sfilate dal vivo. E la prima del calendario della prima settimana della moda del fashion month, la New York Fashion Week è sempre l’effervescente Collina Strada. "No pressure!" ride la designer Hillary Taymour, prendendosi una pausa dai fitting nello studio di Chinatown del brand, una settimana prima della sfilata. Chi poteva inaugurare la stagione della moda e farla partire con l’energia giusta se non il brand di New York noto per il suo sconfinato ottimismo e le stravaganti uscite in passerella? "Il tema di questa stagione è quello di riconnettersi all'idea che le persone occupano uno spazio fisico,” afferma il co-direttore creativo Charlie Engman. “Quindi, faremo acrobazie: strisceremo, cammineremo e potremo avere una o due ruote. Faremo uno spettacolo e ci divertiremo.”

Questa stagione, l'etichetta è infatti tornata in passerella con un rinnovato senso del proprio valore e una visione sulla moda e la contemporaneità rinnovata—una consapevolezza acquisita durante gli alti e bassi della pandemia. "Questa è una sfilata importante per noi,” ha raccontato Hillary. Durante l'ultimo anno, il brand ha affinato il proprio aspetto, semplificando i processi e raddoppiando l’attenzione alla sostenibilità. Ed è culminato in una collezione S/S 22 espansa, completa e sicura.

una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22

Lo stile di questa collezione attinge direttamente dal cuore pulsante di Collina Strada: Hillary in persona e la community che circonda il brand. Le silhouette della collezione—abiti con volant e pantaloni cargo XXL, pensati per essere abbinati fra loro—evocano lo stile delle ragazze skater degli anni '00. O quella delle loro controparti contemporanee. Come ha fatto notare Hillary, Eva, una delle assistenti di studio e modella per Collina, si è recentemente rotta un braccio facendo skateboard. Abiti scultorei e tute eleganti, tutti realizzati con tessuti di recupero, deadstock e vintage, incarnano ciò che Hillary ha descritto come il “next level” di Collina Strada.

Prima della sfilata S/S 22, i-D ha incontrato i co-direttori creativi del brand, Hillary e Charlie, che ci hanno raccontato come si sono preparati alla loro prima sfilata dal vivo post-lockdown.

una modella in carrozzina indossa collina strada ss22

Ciao Hillary e Charlie! Siete nel bel mezzo dei preparativi per la vostra sfilata S/S 22. Cosa fate oggi?
Hillary: In questo momento siamo nel mio vecchio studio. Stiamo sistemando i primi look della sfilata.

Charlie: Oggi stiamo facendo le prove. Inventiamo cose fino all'ultimo minuto. Più tardi colorerò alcuni pantaloni con i pennarelli per tessuto.

H: Dobbiamo decorare il gesso di Eva per la sfilata. Per ora c’è solo la scritta "Guarisci presto".

State dando il via alla prima sfilata dal vivo per la NYFW da oltre un anno. Come ci si sente a debuttare la nuova stagione?
H: Mi sento bene. Penso che siamo il miglior marchio per dare inizio alla stagione con un'atmosfera di positività.

due modelle camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22

Qual è l'energia all'interno della famiglia Collina Strada in vista dello spettacolo di questa stagione?
H: Non mi sembra molto diverso da prima. È sempre un brand molto familiare. Stiamo in studio fino a mezzanotte e facciamo il carpooling a casa insieme. Ad esempio, la madre di Charlie ci ha portato tutti a casa la scorsa notte perché c’era il temporale. Prepariamo insieme il ​​pranzo—c'è l'ora di pranzo e di cena in studio. Sembra proprio di essere a casa.

C: Mettiamo così tanta enfasi sull'idea di comunità ed è con questo in mente che tutto viene fatto. Le persone che sono nelle nostre sfilate sono anche le persone che lavorano con noi o hanno comunque una sorta di connessione personale con noi.

H: Basta guardare i moodboard di questa stagione. Eva lavora in studio ed è una delle nostre modelle. Sara Hiromi è una delle nostre modelle e ha cucito le perline sui nostri capi tutte le sere fino a mezzanotte. Ed è anche la mia migliore amica. Angel ha fatto tutta la musica per lo spettacolo. Voglio davvero tenerlo come progetto di famiglia.

C: Anche lo spettacolo è incentrato su questa filosofia. Molte delle persone che abbiamo scelto in questa stagione sono in realtà membri della stessa famiglia. Abbiamo mamme che camminano con i loro bambini. Abbiamo fratelli che camminano sulla passerella insieme.

H: Mia nipote è nella sfilata. C’è il mio partner con suo fratello. O fai parte dell'equipaggio di Collina, o sei qualcuno che è collegato a noi, o semplicemente penso solo che tu sia iconico.

una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22

State organizzando la vostra prima sfilata dal vivo in oltre un anno. Com’è stato progettare durante questi mesi?
C: Nonostante tutte le sue tragedie, penso che la pandemia ci abbia regalato un momento per fare chiarezza su quali sono i nostri valori, interessi e capacità e su come possiamo usarli al meglio delle nostre capacità. Ci ha permesso di snellire e cancellare molte cose che non erano necessarie o utili. Siamo tutti entusiasti di lavorare di nuovo in questo modo. E siamo entusiasti di poter entrare in contatto con il pubblico in maniera viscerale.

H: Questa collezione esprime più sicurezza. Abbiamo iniziato molto presto a delineare il concetto. Ho una visione molto più chiara di chi è la ragazza Collina Strada, a cosa aspira e cosa indossa.

una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22

Quindi, qual è la visione dietro la collezione di questa stagione?
H: È una ragazza skater. Una ragazza che indossa il suo vestito da principessa, ma anche i pantaloni larghi del suo fidanzato skater. È molto TikTok, ma è anche la stager girl degli anni 2000.

C: Ci stavamo appoggiando all'esperienza di caos che tutti noi abbiamo vissuto. È come se stessimo cercando di connettere ogni capo di un armadio, rendendoli sinergici.

H: Sono molto, molto protettiva nei confronti di questa collezione, perché sento che stiamo seguendo una strada diversa da Collina. È più elevata, un più caotica. È così che mi vesto. Sono veramente io.

una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22

Siete noti per le vostre sfilate non convenzionali. Che tipo di atmosfera volevate creare con questa sfilata?
C: Vogliamo ricordare a tutti che siamo corpi fisici reali nello spazio e in stretta vicinanza fisica l'uno all'altro. E che è un privilegio poter andare a una sfilata di moda. Quindi avremo modelli che interagiranno realmente con il pubblico. È necessario che ci sia un motivo per essere fisicamente presenti.

H: Le sfilate di moda per me parlano di adrenalina ed eccitazione. C'è un'energia completamente diversa quando sei fisicamente presente e voglio riflettere quella sensazione—che non avresti potuto semplicemente sentire dallo schermo di un telefono.

una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22

Descrivete la sostenibilità come un viaggio. In che modo questa collezione rappresenta il prossimo passo in quel viaggio?
H: Volevo utilizzare cose vecchie. Tutto in questa collezione ha una storia. Ad esempio, il tessuto arancione che abbiamo usato per questa collezione proveniva da una cattiva serie di vestiti che non potevamo spedire durante la pandemia, quindi li abbiamo ridipinti e tagliati in pezzi diversi. Tutte le catene sono fatte con i rifiuti che c'erano nel mio studio: strass e perline di vecchie collezioni o regali di compleanno che le persone mi hanno fatto. Anche le scarpe sono state riproposte dalla scorsa stagione. Mi sento grata che siamo riusciti a realizzare cose incredibili con materiali che altrimenti sarebbero restati in una cantina a marcire.

una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22
due modelle camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22
due modell* camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22
una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22
due modelle camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22
due modelle camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22
una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22
due modell* camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22
una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22
una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22
una modella cammina su una passerella esterna indossando collina strada ss22
due modelle camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22
hillary taymour e sua nipote camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22
una modella camminano su una passerella esterna indossando collina strada ss22
Tagged:
Review
New York Fashion Week
collina strada
S/S 22