david bowie is arriva a bologna

Il museo MAMbo di Bologna ospita "David Bowie Is", la mostra che ci fa ripercorrere il percorso del Duca Bianco da ragazzo ordinario alla super star che noi tutti conosciamo, colui che ha avuto la capacità di influenzare ed anticipare le tendenze...

|
14 luglio 2016, 9:20am

Dopo il grande successo di David Bowie Is al Victoria & Albert Museum di Londra nel 2013, la mostra si sposta in città come Parigi, Berlino, Chicago, San Paolo, Melbourne e approda oggi in Italia. Dal 14 luglio al 13 novembre 2016 il museo MAMbo di Bologna, in collaborazione con il Victoria & Albert, ospiterà l'unica vera ed autorizzata biografia di David Bowie in una delle mostre di maggior successo degli ultimi anni. MAMbo si calerà in abiti rock e rappresenterà l'unica tappa nel territorio italiano. La mostra celebra la grande carriera del Duca Bianco, uno degli artisti più all'avanguardia, influenti e innovativi del panorama musicale contemporaneo. 

Tutti noi sappiamo però che David Bowie non era soltanto musica, ma anche cinema, creatività, arte, personalità e ricerca di se stesso. Per decenni è riuscito a crescere e cambiare pur rimanendo sempre fedele alla sua persona e ai suoi fans. Il suo lavoro ha favorito i movimenti di ogni ambito; dall'arte al design, dal teatro al cinema lasciando tracce indelebili nella cultura visiva e pop.

La mostra, che solo a Londra è stata vista da 1,4 milioni di persone, si suddivide in tre sessioni: la prima introduce il pubblico alla sua vita e ai primi anni della sua carriera dell'artista, dalla svolta del singolo Space Oddity nel 1969, ai suoi schizzi e alle sue più grandi fonti d'ispirazione. La seconda sezione ci fa immergere nel vero e proprio processo creativo di David Bowie, dalla nascita di Ziggy Sturdust (1972) agli abiti esuberanti indossati da lui durante le sue performance. Nella terza sessione invece ci si può immergere nella maestosità dei grandi concerti live di Bowie. 

La mostra è ricca di video, fotografie di grandi artisti come Herb Ritts e Helmut Newton che si fondono con la musica del Duca Bianco per dare vita ad un'esperienza audiovisiva unica e davvero speciale.

Questo è il primo allestimento avvenuto dopo la morte di Bowie ed i importante sapere che il nome David Bowie Is non è casuale: questa mostra non vuole essere una retrospettiva, viene usato ancora il tempo presente per ricordarci che l'influenza dell'artista e la sua energia vivranno per sempre nella sua musica e in tutto quello che è stato. La sua storia non ha fine.

Crediti


Testo Cecilia Broschi
Foto su gentile concessione di MAMbo
Un ringraziamento speciale a marialicci e Sennheiser