Photography Oliver Hadlee Pearch. Styling Max Clark. Stormzy wears hat C.P. Company.

date un primo sguardo al the game-changing issue di i-D!

Nel nuovo The Game-Changing Issue celebriamo il ritorno della cultura DIY nella musica, nella moda e nell'arte ed incontriamo i paladini di questo movimento innovativo.

di Holly Shackleton
|
03 ottobre 2016, 12:45pm

Photography Oliver Hadlee Pearch. Styling Max Clark. Stormzy wears hat C.P. Company.

Nel nuovo numero di i-D, The Game-Changing Issue, conosciamo Stormzy, uno dei volti più importanti della grande scena musicale underground del Regno Unito e rapper di spicco della scena grime londinese. La Features Director di i-D Hattie Collins segue il grime dagli albori, ne ha parlato per la prima volta su i-D nel 2005 e solo recentemente ha pubblicato un libro fotografico dal titolo 'This is Grime', una Bibbia sul genere con gli scatti di Olivia Rose. "Si potrebbero passare ore a scattare foto cercando di scoprire il segreto del successo di Stormzy," dice Rose. "La sua musica è un miscuglio di versi con un forte significato uniti ad una piccola dose di polemica grazie al quale si è guadagnato l'amore di studenti, altri artisti grime, fan del pop e dei suoi contemporanei. È una delle voci più importanti di una delle sottoculture del Regno Unito più d'impatto dai tempi di quella punk." Ha vinto con Skepta il Mercury Prize nel 2016 per Konnichiwa e quest'anno ha finalmente avuto il riconoscimento che si merita - grazie ad Hattie Stormzy sarà il primo artista grime ad apparire su una cover di i-D.

Lo stesso spirito DIY e il desiderio di autenticità del grime li ritroviamo oggi anche nella moda. Raf Simons - uno dei designer più influenti degli ultimi 20 anni - continua a sfidare le aspettative, celebrando il suo amore per l'arte nella sua collezione maschile ispirata a Robert Mapplethorpe, indossata in copertina da Anna Ewers. Come Raf, Rick Owens ha costruito un impero grazie al suo approccio indipendente e d'ispirazione; questa stagione ci mostra la sua collezione più sublime ritratto da Mario Sorrenti e Alastair McKimm. Demna Gvasalia è un altro designer che va controcorrente, e proprio per questo sta ottenendo un grande successo. La sua nomina a Balenciaga è stata una mossa rivoluzionaria da parte di Kering la quale ha dimostrato che una nuova visione e un nuovo approccio sono esattamente ciò di cui questa industria ha bisogno. Nel frattempo da Pringle invece, Fran Stringer - in una sola stagione - ha portato una ventata di modernità sorprendente in uno dei marchi più antichi del mondo della moda.

Foto Mario Sorrenti. Fashion Director Alastair McKimm. Anna indossa Raf Simons primavera/estate 17. 

Dimenticate i social media curati nel minimo dettaglio: i nostri giovani attori sono la prova che il vero talento vince sempre. Con una serie di ritratti intimi Alasdair McLellan incontra Joe Alwyn, il giovane londinese fino a ieri sconosciuto che reciterà nel film di Ang Lee Billy Lynn's Long Halftime Walk Home. Sasha Lane, nativa di Dallas, raggunge invece la fama grazie a American Honey, e il 22enne britannico Charlie Heaton arriva sul grande schermo grazie al suo ruolo da protagonista in Stranger Things, la serie Netflix che quest'anno ci ha fatto venire i brividi. Chiacchieriamo anche con Dev Hynes, il cui terzo album come Blood Orange, Freetown Sound, rappresenta uno dei suoi migliori dischi sino ad ora. I club di Londra staranno anche chiudendo (RIP Fabric), ma la vita notturna di New York è sempre più viva e noi ci siamo tornati per incontrare le nuove generazioni di cool kids, queer e regine della notte.

Sfogliando The Game-Changing Issue di i-D capirete che non avete bisogno di milioni di seguaci su Instagram, un contratto da sogno con una casa discografica o un agente di Los Angeles per sfondare. Internet ha riportato in auge la cultura DIY che non si vedeva dagli anni '80, rendendo possibile fare musica, arte e cinema direttamente nella nostra camera da letto, interagendo direttamente con i nostri fan. Le stelle di questo nuovo numero di i-D sono talmente luminose che riuscirete a scorgere la vostra ombra: leggere le loro storie e lasciatevi ispirare.

Crediti


Testo Holly Shackleton