Pubblicità

anche la spagna abbasserà la tassa sugli assorbenti dal 10 al 4 percento

Mentre qui da noi sono ancora tassati come beni di lusso.

di Amanda Margiaria
|
10 ottobre 2018, 12:12pm

Se per molte comprare un pacco di assorbenti ogni mese è una noia da tollerare, per alcune è un sogno irrealizzabile. Perché gli assorbenti costano cari, molto cari. E non tutte possono permetterseli. Questo a causa (anche) della pesante tassazione di questo prodotto, che in molti paesi del mondo è di gran lunga superiore a quella di altri beni di prima necessità.

In Spagna, attualmente, la tassazione su prodotti come assorbenti, tamponi e coppette mestruali si attesta al 10 percento, ma la ministra spagnola delle Finanze María Jesús Montero ha dichiarato che a partire dal 2019 tale cifra passerà al 4 percento. Secondo la Montero, infatti, attualmente gli assorbenti "non sono considerati beni di prima necessità," e per questo rientrano in una categoria erariale superiore.

La notizia arriva circa due anni dopo Tamponi dal Canada, campagna promossa dal movimento femminista spagnolo per acquistare in massa assorbenti dal Canada, dove nel 2015 era stata abbattuta l'aliquota su tali prodotti. Tuttavia, va sottolineato come per ora si tratti solo di una dichiarazione, e che non si sa quando il prezzo degli assorbenti nei supermercati spagnoli sarà effettivamente ridotto.

Come ci conferma Alvaro Piñero, Editor-in-Chief di i-D Spain, "sebbene la proposta sia stata approvata, attualmente non abbiamo date certe sulla reale implementazione di questo provvedimento." La testata El Español spiega a questo proposito che spetterà poi alle singole catene di supermercati e grande distribuzione decidere quale prezzo offrire al consumatore, e non è detto che all'abbassamento della tassa corrisponderà un'effettiva riduzione del costo finale.

Big up per la Spagna, seppur con qualche remora, che si accoda alla Scozia nella lotta alla cosiddetta Tampon Tax. Sì, perché si tratta di un tema così discusso da essersi guadagnato un nome tutto suo. La Scozia, infatti, sarà il primo al mondo a implementare un nuovo provvedimento che permetterà alle studentesse di tutte le scuole e università di avere accesso completamente gratuito ad assorbenti e altri prodotti sanitari per le mestruazioni. Riassumo: assorbenti gratis se studi.

E in Italia? In Italia gli assorbenti sono tassati quanto pellicce e auto di lusso, con aliquota al 22 percento. Nel 2016 era stata depositata una proposta di Legge in merito, che non si è mai trasformata in realtà, nonostante il clamore suscitato dal procedimento nell'opinione pubblica. Se ancora non sei convinta/o che la Tampon Tax riguardi anche te, comunque, qui i nostri colleghi di VICE ti spiegano nel dettaglio perché dovrebbe interessarti, eccome.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Una testimonianza:

Crediti


Testo di Amanda Margiaria
Immagine via VICE Italia

Tagged:
mestruazioni
Tampon Tax
assorbenti