Courtesy of Givenchy

Con la collezione F/W 21, Matthew Williams ha portato la techno a casa Givenchy

Alla seconda collezione per Givenchy, lo stilista rinnova l'immagine del brand storico con un'estetica completamente nuova e decisamente irriverente.

di Osman Ahmed
|
09 marzo 2021, 1:08pm

Courtesy of Givenchy

Ieri Matthew Williams ha dato vita alla sua prima sfilata come direttore creativo di Givenchy. Ci aspettavamo grandi cose dopo il suo debutto con la S/S 21, avvenuto nel pieno della pandemia con una modalità decisamente originale: ha creato un look book chiedendo a una schiera di talent di indossare i suoi outfit direttamente da casa, per poi scattarsi delle foto e postarle sui rispettivi profili social con l’hashtag #GivenchyFamily. E per quest’ultima collezione, nonostante l’assenza di pubblico, ci ha regalato un momento epocale.

Per la F/W21, lo stilista californiano noto per aver lavorato con personalità come Kanye West e Lady Gaga ancora prima di avviare il proprio brand (1017ALYX9SM), ha trasformato La Défense Arena di Parigi in un magazzino industriale, con la musica del DJ di Chicago Robert Hood. I modelli e le modelle trasmettevano forza e sicurezza, mentre sfilavano lungo la passerella nel buio quasi totale. L’atmosfera era austera, più vicina alle vibe della Berlino Est piuttosto che a quelle della dinamica Parigi. “Attraverso i vestiti volevamo trasmettere realismo, insieme a eleganza e stravaganza,” ha spiegato Matthew. “Si potrebbe dire che sia come rendere epica la quotidianità, riempiendola di emozioni, quasi come musica che si possa indossare.”

La musica in questione sarebbe la techno minimale, indossata sotto forma di tessuti lucidi e texture lussuose. “Questa collezione vuole trasmettere una tensione costante tra due mondi,” ha spiegato lo stilista, che ha definito questi due poli opposti in diversi modi: sontuosità e austerità, utilità e lusso, protezione e comfort, apparenza monumentale e intimità.

Da un punto di vista prettamente sartoriale, potremmo parlare di vere e proprie giustapposizioni. Voluminose eco-pellicce e pesanti elementi metallici, linee slanciate e piumini di pelle trapuntata, sinuosi abiti attillati e silhouette voluminose e massicce. Niente paura: questa è volutamente una collezione di estremi. Una collezione in bianco e nero, sia per quanto riguarda la sua struttura, sia per la palette. D’altronde, questo è il brand dietro al tutt’altro che convenzionale matrimonio di Kim Kardashian e Kanye West, come anche a quello di Meghan Markle. Insomma, nella sede a Parigi di Givenchy la bussola sembra spostarsi da un estremo all’altro con estrema naturalezza.

È evidente che Matthew vuole imponendo il suo punto di vista. e che ci sta riuscendo, proprio come Alexander McQueen e Riccardo Tisci avevano fatto prima di lui. E addio a Audrey Hepburn, che rimarrà per sempre l’incarnazione di Givenchy a Hollywood ma qui era completamente assente. O meglio, passata dalle porte di Berghain e ne è uscita trasformata in una raver incallita, con il suo iconico tailleur nero di Colazione da Tiffany trasformato in un vestito lungo simile a una ragnatela nera trasparente, o semplicemente reso mini e accostato a stivali bianchi che ricordano degli zoccoli. I tempi stanno cambiando e Matthew non si guarda indietro: “Si tratta di dare un significato personale a circostanze difficili,” ha aggiunto. “Si tratta di essere sinceri in quello che facciamo, al posto di strateghi.” In altre parole, si tratta di istinto. E questo è uno stilista che di istinto ne ha da vendere.

Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams
Recensione sfilata Givenchy F/W21 by Matthew Williams

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
Givenchy
matthew williams
fashion week parigi
settimana della moda parigi
FW21