Immagini courtesy di Louis Vuitton 

La Louis Vuitton S/S 22 è come un viaggio nella storia della moda

Nicolas Ghesquière ha presentato una collezione costellata di giustapposizioni storiche e concettuali che si rifanno alle tappe cruciali della storia del costume.

di Felix Petty
|
07 ottobre 2021, 11:04am

Immagini courtesy di Louis Vuitton 

Il lavoro di Nicolas Ghesquière per Louis Vuitton ha sconvolto talmente tante norme della moda che è difficile riportarle attraverso il linguaggio che solitamente utilizziamo per descrivere le collezioni di moda. Lui progetta liberamente, facendo riferimento soltanto raramente agli archetipi di vestiario a cui siamo abituatə, attingendo agilmente da secoli di storia della moda per creare con i propri progetti nuovi ideali di bellezza e nuove realtà progettuali.

Solitamente capita che la sfilata a chiusura della Paris Fashion Week si distacchi completamente da tutto ciò che l’ha preceduta, slegandosi dai trend che hanno dominato le passerelle fino a quel momento. E nel caso della S/S 22, questo vuol dire niente riferimenti nostalgici agli anni Duemila, niente accenni al vestiario da pandemia, niente erotismo esplicito. E se questo è vero per chi chiude la settimana della moda, lo è a maggior ragione per Louis Vuitton, una maison di moda che ha dimostrato più e più volte di fare le cose esclusivamente a modo suo. Nicolas ha descritto la collezione come qualcosa originato “in un luogo in cui il tempo non ha delle conseguenze proprie”—una dichiarazione forte, soprattutto se calata nel contesto della moda, ancora dominata da stagionalità e tempistiche ferree—e dai costumi ideati per l’adattamento televisivo di Olivier Assayas del suo film Irma Vep.

La pellicola originale del 1996 mostra Maggie Cheung interpretare se stessa mentre prova a creare una nuova versione di uno dei primissimi film, Les Vampires, del 1915. La trama complessa e meta-narrativa è stata il punto di riferimento per la collezione di Nicolas—l’idea di un vampiro che viaggia nel tempo “adattandosi allo stile dei tempi in cui si trova immerso,” racconta, “mantenendo un’aura del passato.”

Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22

L’ambientazione della sfilata era quella di un gran ballo tenuto all’alba sotto la luce di centinata di antichi candelabri allineati sul soffitto del Passage Richelieu del Louvre—luogo dove Mr. Vuitton incontrava l’Imperatrice Eugenia de Montijo, sua assidua cliente. Il fatto che quest’anno segna il 200 compleanno del fondatore della maison ha spinto Nicolas a indagare anche il concetto di “trasmissione” nei secoli, spingendolo a unire “un abito degli anni ‘20 con jeans degli anni ‘90”, per esempio. Il risultato è una collezione ibrida e affascinante, piena di giustapposizioni estetiche e concettuali, come la silhouette di un pesante abito del XIX secolo decostruita per dare forma a qualcosa di più moderno, più leggero, completi da sera interamente in denim, top ricamati abbinati a un paio di jeans.

“Un guardaroba moderno vestito a cerimonia,” ecco come ha descritto la S/S 22 Louis Vuitton, e look migliori erano quelli che attingevano direttamente da questo immaginario. Tra passato e presente, storia e modernità, la collezione ha risolto i conflitti che persistono tra diverse ere e generazioni, creando qualcosa che apparisse reale e autentica.

A metà della sfilata, un’attivista si è fatta strada sulla passerella mostrando un cartellone su cui campeggiavano le parole “Overconsumption = Extinction”, e raggiungendo la fine della passerella prima che venisse fermata. Un memento dell’impatto sul pianeta che operazioni come le Fashion Week continuano ad alimentare, e che non ha fatto altro che aumentare la teatralità dell’intera sfilata. Un finale adatto a un ritorno alle passerelle IRL che si è spinto oltre a una mera celebrazione della storia della moda per progettare qualcosa di effettivamente rilevante nel nostro presente, dimostrando l’ampiezza di significato che la moda può raggiungere e che creare qualcosa di nuovo è, di fatto, ancora possibile.

Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22
Look dalla sfilata Louis Vuitton S/S 22

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
Louis Vuitton
Paris Fashion Week
Review
S/S 22