Ren Hang, Peacock, 2016. Courtesy Stieglitz19 and Ren Hang Estate.

I nudi ribelli e provocatori di Ren Hang

Arrivano in mostra al Centro Pecci un mix di foto e poesie per ricordare l'artista cinese che ha infranto molti tabù del suo paese. E anche un filtro Instagram.

di i-D Staff
|
16 giugno 2020, 2:04pm

Ren Hang, Peacock, 2016. Courtesy Stieglitz19 and Ren Hang Estate.

Fin dai primi mesi di questo turbolento 2020, sentiamo continuamente nominare la Cina, principalmente in merito a virus, contagi, malati, norme contenitive, mascherine, guanti e megalopoli. Scambi asettici di numeri e dati in cui manca tutto il resto: la narrazione delle persone che abitano e vivono la Cina, la sua cultura e la sua società, di cui arrivano informazioni limitate e approssimative--coronavirus o meno.

Per colmare questo gap, il Centro Pecci di Prato ha inaugurato in questi giorni la mostra Nudi (che sarà visitabile fino al 23 agosto), dedicata al poeta e fotografo cinese Ren Hang, che ha immortalato la gioventù ribelle e tormentata di questo paese, restituendola da un punto di vista diverso dai soliti stereotipi e abbattendo ogni pregiudizio e tabù--di lui, e di quanto ora ci manchi, vi avevamo già parlato qui.

mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Untitled, 2015 Courtesy OstLicht Gallery and Ren Hang Estate

Cresciuto a Changchun, considerata la “Detroit della Cina”, Ren Hang ha deciso di studiare comunicazione, per poi abbandonare il corso e dedicarsi esclusivamente alla fotografia, scattando con camere digitali a basso costo -- le uniche che all’epoca poteva permettersi -- e utilizzando il flash in modo crudo e diretto, quasi spietato. È così che ha delineato il proprio stile personale e unico, con cui si è affermato a livello internazionale per poi diventare un autore di culto degli anni Duemila. Nel 2017 Hang si è suicidato, schiacciato da una depressione di cui soffriva da tempo. Aveva soli 30 anni, ma ha lasciato un consistente corpus di opere che immortala una gioventù cinese nuova, libera e ribelle, per riflettere su corpo, identità, sessualità e rapporto uomo-natura.

mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Nude, 2016. Courtesy Stieglitz19 and Ren Hang Estate.

La sua ricerca si è orientata verso il nudo, adottando un approccio esplicito e provocatorio nel mostrare corpi piegati in modi innaturali e posizionati in luoghi improbabili -- con riferimenti a sadomasochismo e feticismo --, volti impassibili, intrecciati a oggetti di scena assurdi ma evocativi. L'eleganza formale dei suoi scatti oscilla tra mistero e bagliore, tra erotismo e purezza, trasformando i corpi in forme scultoree in cui il nudo e il genere sessuale vengono sublimati e rompono i tabù di una società, quella cinese, in cui il nudo è ancora strettamente legato al sesso, il desiderio alla pornografia, e non c'è spazio per l'arte. Tanto che le fotografie di Ren Hang sono state spesso censurate -- come vi raccontavamo in questo articolo. “Siamo nati nudi… io fotografo solo le cose nella loro condizione più naturale,” ha dichiarato per spiegare la sua visione.

mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Untitled, 2015, Courtesy OstLicht Gallery and Ren Hang Estate

La mostra porta per la prima volta in Italia tutto questo. Nudi raccoglie una selezione di 90 fotografie provenienti da collezioni internazionali, a cui sono affiancati scatti dal backstage di uno shooting di Hang nel Wienerwald nel 2015 e un'ampia selezione di poesie e libri da lui realizzati. Tematica protagonista delle opere è il rapporto tra la nuova generazione cinese e lo spazio, naturale o urbano che sia. Alcuni soggetti sono immersi tra gli alberi di una foresta fittissima e in uno stagno di fiori di loto, altri nella giungla urbana di cemento di Pechino o nelle loro stanze spoglie, dove i loro corpi che si contorcono sfidando la morale tradizionale che governa la società cinese.

mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Untitled, 2015 Courtesy OstLicht Gallery and Ren Hang Estate

La mostra Nudi al Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, curata da Cristiana Perrella, resterà aperta fino al 23 agosto 2020. Qui trovi tutte le informazioni per visitarla.

mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Kissing Roof, 2012 , Courtesy Stieglitz19 and Ren Hang Estate.
mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Muur, 2016. Courtesy Stieglitz19 and Ren Hang Estate.
mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Two Girls Dress, 2016, Courtesy Stieglitz19 and Ren Hang Estate.
mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Untitled, 2012, Courtesy Stieglitz19 and Ren Hang Estate.
mostra-ren-hang-centro-pecci-prato
Ren Hang, Girl with Ants, 2014, Courtesy Stieglitz19 and Ren Hang Estate.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Crediti

Immagini su gentile concessione dell'ufficio stampa Lara Facco P&C.

Tagged:
Ren Hang
foto di nudo
Pechino
mostra fotografica
Centro Luigi Pecci