Fate vedere questa foto di Naomi Campbell a tutti i vostri amici stranieri

"Safety First" non è un consiglio: è un ordine.

di i-D Staff
|
12 marzo 2020, 10:55am

Facciamo un tuffo nel passato, perché per come passano lente queste giornate ci sembra di parlare di cose successe almeno dieci anni fa. La scorsa estate, più precisamente nel luglio 2019, Naomi Campbell ha pubblicato sul suo canale YouTube un video in cui mostrava le operazioni di pulizia e disinfezione che compie ogni volta che sale su di un aeroplano. Inutile dire che quel video è diventato virale, arrivando a oltre 2 milioni di visualizzazioni. "Non mi interesso di quello che pensano gli altri, è la mia salute e faccio quello che meglio credo per proteggerla," afferma Naomi mentre strofina salviettine disinfettanti su tutta la superficie che potrebbe toccare durante il tragitto.

La cosa interessante di questo video, è che tra il momento in cui è stato pubblicato e il momento in cui scriviamo questa news l'OMS ha dichiarato l'inizio di una pandemia mondiale, data dal contagio ascendente del virus COVID-19. E cambiando la situazione mondiale, è cambiata totalmente anche la percezione rispetto a questo piccolo stralcio della routine di una supermodella in viaggio. Lo stesso pubblico che prima elargiva commenti di scherno o semplicemente di critica, che accusava Naomi di essere "una pazza esagerata", "OCD" e "paranoica", si è d'un tratto trasformato in quello che ha incoronato la modella "preveggente" e "maestra della pulizia."

Più recentemente, Naomi ha postato sul suo profilo Instagram delle immagini che documentano il suo kit per proteggersi dal coronavirus mentre (anche se fortemente sconsigliato) sta per salire sull'ennesimo aereo: tuta integrale, occhiali, mascherina e guanti in lattice.

Perché se c'è una sola differenza tra il video del 2019 e questa immagine di Naomi in aeroporto, è che se il primo poteva essere inteso come una reazione più che lecita per salvaguardare la salute sia mentale che fisica di un singolo individuo, la seconda immagine rappresenta un'azione di vera e propria responsabilità. Se prima Naomi faceva tutto questo per se stessa, "fregandosene di quello che pensava la gente di lei", ora lo sta facendo perché è effettivamente la cosa giusta da fare, sia per se stessa che per gli altri.

In altre parole, quello che fa Naomi ora viene chiesto a tutti noi: essere responsabili non solo verso noi stessi, ma anche verso la collettività. E anche i paesi che in cui ancora il contagio è relativamente moderato, da ieri si stanno mobilitando per ampliare le semplici regole di igiene con dei cambiamenti nello stile di vita delle persone, per cercare di arginare il problema.

Quindi, se avete amici che vivono in paesi dove il coronavirus ancora viene sottovalutato, mandate loro queste foto e video di Naomi. Perché Safety First è il suo slogan, ma noi aggiungiamo: questo è un ordine, non un consiglio.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
NAOMI CAMPBELL
Aeroporto
Coronavirus
safety first
COVID-19
quarantena