La linea beauty di Off-White, Supreme x Harmony Korine x Julia Fox e altre novità dal mondo della moda

La guida di i-D alle fashion news che potresti aver perso negli ultimi giorni.

di Carolina Davalli
|
22 aprile 2022, 10:30am

Nuova settimana, nuova ondata di fashion news! Perché, come sempre, l’industria che non dorme mai (aka, la moda) non concede un minuto di respiro quando si tratta di lanciare nuove collaborazioni, mostre e campagne.

Dall’installazione del corso Comunicazione e Nuovi Media della Moda dell’Università IUAV di Venezia alla campagna Supreme scattata da Harmony Korrine starring Julia Fox e la cover star di i-D Tyshawn Jones, concludiamo questa settimana con una rassegna di appuntamenti, drop e partnership creative che potresti aver perso in questi giorni.

NO-ISBN, l’installazione-azione del corso Comunicazione e Nuovi Media della Moda dell’Università IUAV

_XT25978.jpg
Fotografia di Nicholas Behrens

Parte del Laboratorio di publishing del corso di Comunicazione e Nuovi Media della Moda dell’Università IUAV di Venezia, NO-ISBN è una mostra-installazione-azione che raccoglie i lavori delle studentesse e degli studenti del corso, un percorso espositivo che ci guida tra ritagli, crop e zoomate nell’editoria indipendente di moda internazionale. Scavando nella Biblioteca dell’Università, il corso ha preso in prestito i processi di appropriazione del progetto omonimo, costituito da una mostra e un libro, prodotto a partire dal 2015 dal Salon für Kunstbuch di Vienna, volto a raccogliere un ampio numero di pubblicazioni che non appartengono al mercato internazionale

_XT25794.jpeg
Fotografia di Nicholas Behrens

Nasce così una produzione di immagini e di azioni interne alla Biblioteca che depistano il lettore, sfuggendo ai parametri di archiviazione, ai sistemi di consultazione e ai momenti di lettura tradizionali. Accanto agli esiti del laboratorio, NO-ISBN include una sequenza di poster frutto dell’osservazione e dissezione di riviste di moda come A Magazine Curated By, Archivist, Dot Dot Dot, Purple, Fantastic Man, Flair, Girl Like Us, Kaleidoscope, NOT, PIN-UP e Purple. L’editoria viene così intesa come scenario, come terreno culturale e professionale ma anche come esercizio collettivo, in cui processi, pratiche e strumenti sono messi a servizio di una dimensione comunitaria, collaborativa ed esperienziale.

“Boro”, la mostra personale di Matteo Messori

PhFabiolaCatalano-Spalliera.jpg
Fotografia di Fabiola Catalano

Ispirate alla tecnica giapponese Boro, una forma di rammendo artistico, e alle teorie antropologiche di Ernesto de Martino, le opere di Matteo Messori, che spaziano dal video alla pittura, fino a delle sculture indossabili, innescano delle interazioni inedite tra l’opera, pubblico e contesto. In questo modo, la mostra tocca concetti come la “crisi della presenza”, trascendendo la dimensione di oggetto, artefatto o opera per imprimersi sulla sensibilità e l’interiorità di chi ne fruisce. Crisi dei valori, caducità della vita e scarti emotivi diventano i percorsi che legano le opere eterogenee dell’artista, rendendo sempre più labili i confini tra discipline e percezioni. Organizzata da State Of in collaborazione con Galleria Ramo e Atelier Florania, la mostra è visitabile dal 28 aprile al 26 maggio 2022 presso spazio Miori Showroom e sarà accompagnata da un testo critico di Rossella Farinotti, che esplorerà la poetica dell’artista emiliano.

La campagna Supreme scattata da Harmony Korine

Il regista di “Gummo” e sceneggiatore di “Kids” ha collaborato con il brand newyorkese per la realizzazione della campagna S/S 22 del brand. Conosciuto per la sua estetica core e per l’immaginario underground di cui è diventato portavoce, il regista ha filmato e scattato la nuova collezione Supreme seguendo in un viaggio decisamente carico di edonismo e scenari bizzarri niente meno che Julia Fox e la cover star di i-D Tyshawn Jones. Ambientata su un aereo debosciato e fuori controllo, la campagna è intrisa della vibe eccentrica e ribelle che contraddistingue l’universo del brand con base a New York. E noi avevamo bisogno solamente di questo per iniziare al meglio il weekend.

8 BY YOOX

BICICLETTE_COPPIA_GENNAIO_020.jpg
Immagine per gentile concessione di YOOX

Don’t be afraid to Fall, ecco il nome della nuova collezione 8 by YOOX A/W 22-23, un racconto che ci guida tra le vicende di un gruppo di amici in una giornata e nottata all’insegna della libertà, della spensieratezza e di quelle emozioni che speri di poter ricordare per sempre. Stampe, tessuti e palette di colori brillanti sono gli elementi fondanti della nuova collezione, che si sviluppa come un viaggio nell’interiorità e nei sogni degli 8 protagonisti della campagna. Seguendo il programma Infinity Product Guide del brand, uno strumento che si assicura che tutti i capi del brand siano creati secondi i principi di sostenibilità e circolarità entro il 2025, la collezione è realizzata partendo da materiali che soddisfano questo registro. In questo modo, l’anima e la filosofia YOOX si fondono inscindibilmente, creando una collezione che rappresenta l’essenza del progetto nella sua totalità.

BRAIN DEAD X OAKLEY: OAKLEY FACTORY TEAM

Brain Dead e Oakley annunciano il ritorno di Oakley Factory Team, il progetto collaborativo che coinvolge designer, artisti e progettisti nella rivisitazione di prodotti e design iconici dei brand per consegnarli alla contemporaneità sotto una nuova forma. Sperimentazione, rivoluzione ed evoluzione sono le linee guida del progetto, che questa volta vede la rinascita dell’iconico modello degli anni Duemila Oakley Flesh in tre nuove versioni, tra cui due in edizione limitata e una parte della linea Oakley Mainline. Pratiche e avant-garde, le nuove Oakley Flesh vengono rese più leggere e versatili rispetto all’originale, inserendo delle applicazioni ovali in gel per offrire un’estetica ancora più futuristica. Disponibile da ora sul sito Brain Dead e in alcuni punti vendita selezionati, il modello viene accompagnato anche dalla versione realizzata per la mainline nella sua forma più pura e concettuale.

La campagna “Orgoglio sempre” di Dr. Martens

drmartens.jpg

La comunità LGBTQIA+, la cultura e le urgenze che la accompagnano sono radicate nel DNA di Dr. Martens. Sin dall'inizio, il brand è stato portavoce delle istanze della comunità, facendo da ally e supportando le azioni sollevate dalla community. In occasione del primo LGBTQIA+ History Month italiano, e anche durante tutto l’anno, il brand dà voce alla comunità con il lancio di un'edizione limitata dell’iconico modello 1461: una scarpa monocromatica decorata con i colori della bandiera "Progress Pride" disegnata da Daniel Quasar. Solamente nel 2022, Dr. Martens ha donato circa € 253.000 a enti di beneficenza in tutto il mondo e, in Italia, sostiene Refuge LGBT, ente di beneficenza che offre ospitalità, supporto psicologico e legale e mediazione professionale ai giovani vittime di omofobia. 

Il progetto di Maison Valentino, Air France e KLM

Valentino_KLM_AF_Img_1.png
Immagine per gentile concessione di Valentino

Air France, KLM e Maison Valentino annunciano un accordo a sostegno del programma corporate SAF (Sustainable Aviation Fuel), un progetto che ha come obiettivo quello di incoraggiare le aziende a virare verso una percezione e utilizzo degli aeromobili più sostenibile. Promuovendo una concezione di trasporto conscious-driven, questa iniziativa fa parte della transizione della maison verso un’impronta ambientale meno impattante, un modello di business che sta cercando di implementare attraverso tutti i settori e distretti dell’azienda. Ma come funziona? Attraverso il programma SAF, i clienti corporate di Air France e KLM—come Maison Valentino—dopo aver stimato le emissioni di CO2 associate ai loro viaggi, possono determinare il contributo annuale che desiderano apportare a tale programma e agire di conseguenza. I valori del brand si espandono così anche nella dimensione del viaggio, un percorso verso la sostenibilità che vuole sensibilizzare su un uso più consapevole e attento sulle ripercussioni che i viaggi in aereo hanno sull’ecosistema e sulle comunità a livello globale.

OUR LEGACY WORK SHOP - STÜSSY SPRING 2022

Stussy Our Legacy Work Shop - SP22 Editorial - 12 Large.jpeg

l brand svedese e il marchio simbolo dello streetsyle americano hanno scavato nei propri archivi per dare nuova vita alle rimanenze di magazzino in una capsule primaverile versatile, sofisticata e interamente upcycled. Veicolata con una campagna editoriale che celebra lo spirito underground, la creatività illimitata e gli immaginari che contraddistinguono e legano i brand, la collezione entra a fare parte del panorama di attivazioni e collaborazioni più consapevoli che ricercano nelle radici del proprio heritage nuova benzina per evolvere il proprio universo progettuale. Versatile, sofisticata e radicale, la collezione incarna la sinergia creativa di due marchi simbolo della contemporaneità.

Desigual x Stella Jean

Desigual x Stella Jean SS22 (2).jpg

Ispirata ai tessuti wax, che fanno parte dell’eredità culturale haitiana, la capsule firmata da Stella Jean intinge la storia Desigual dell’autenticità e della gioia vibrante che contraddistingue il lavoro della designer italiana di origini haitiane. La tradizione viene decostruita a favore di grafiche più astratte, le forme diventano più organiche e i capi stampati si manifestano in un massimalismo armonico ed elegante. La campagna, scattata da Daniel Jackson, celebra i capi della collezione che spaziano da vestiti estivi a magliette che celebrano Roma (la città in cui Stella vive e lavora) per un totale di 25 design firmati dalla designer. Attingendo dall'architettura coloniale e dall’heritage di Desigual, la capsule celebra l’unione di una mente creativa e della sua visione per il brand spagnolo.

La collezione Eyewear S/S 2022 Off-White™

offwhite.jpeg

Scattata dal fotografo Lukas Wassmann nel backstage dell’ultima sfilata S/S 22 Off-White, "Spaceship Earth: an Imaginary Experience", e interpretata da Adut Akech e Sang Woo, la nuova collezione di occhiali genderless, composta da 14 modelli in acetato e metallo, si inserisce nello spettro di prodotti audaci e d’impatto che contraddistinguono il brand di Abloh. Il design è una rivisitazione in chiave Off-White di elementi quotidiani e familiari, espressione della provocazione e della sovversione di canoni che fanno parte del DNA del marchio. Interamente prodotta in Italia e legata all’eredità culturale del brand, la collezione è disponibile in versione internazionale e "Asian fit" sul sito del brand e in retailer selezionati in tutto il mondo.

“PAPERWORK”, la linea beauty di Off-White

Off-White è un brand travolgente, immersivo, che ha saputo tracciare connessioni tra discipline, promuovendo una concezione della moda che mixasse design industriale a graphic design, cartamodellistica a design sonoro, in un complesso totalizzante di stimoli, significati e pratiche. Dunque, era solo questione di tempo prima che il brand sbarcasse anche nel mondo beauty, un settore in grande crescita e ambiente in cui la sperimentazione e la ricerca si fanno più interessanti che mai. Ecco che nasce “PAPERWORK”, la linea beauty di Off-White che debutta internazionalmente con una prima serie di fragranze, ideate da Virgil Abloh in collaborazione con esperti del mondo dei profumi Alexis Dadier, Jerome Epinette, e Sidonie Lancesseur. Il remix, processo tipicamente utilizzato dal brand, si manifesta nelle quattro Solutions attraverso la commistione di profumi classici e naturali con picchi di fragranze nostalgiche e decise. Se anche tu, come Virgil, pensi che il profumo sia un’estensione di te, corri sul sito di Off-White per accaparrarti la tua prima boccetta.

La Clic Bag di MSGM

MSGM CLIC - VIDEO IMAGE (3).png
Immagine per gentile concessione di MSGM

Prendi una borsa, la chiudi e fa “CLIC®”. Un rumore che diventa il simbolo della nuova it bag firmata MSGM, famiglia di accessori che raccontano l’universo irriverente, bold e senza compromessi per cui si è fatto un nome il brand italiano. Parte della collezione S/S 2022, la MINI CLIC® è il modello pilota di questa rassegna di design, una versione compatta, agile e versatile che si inserisce nel panorama delle minibag della stagione. Contraddistinta da colorate stampe Vichy, motivi daisies e “tuttifrutti” che rimandano al concept di picnic da cui nasceva la collezione collezione, la borsa è disponibile anche in versione monocromatica in colori fluo. In occasione del lancio dell’it bag, il brand presenta una campagna digitale realizzata interamente in 3D/CGI, che gioca con il nome della borsa e la sua qualità onomatopeica: sull’incessante ticchettio del timer di una bomba. E, infatti, il tempo sta per scadere, perché la borsa sbarcherà nei negozi MSGM a partire da questo mese.

Crediti

Testo: Carolina Davalli

Leggi anche:

Tagged:
Drop
collaborazioni
brand
capsule
Moda