Pubblicità

la doppia identità di jacob mallinson bird

Modello, star drag e laureato a Cambridge: Jacob Mallinson Bird ci parla di mondo drag, rinascita e Wagner .

di i-D Staff
|
22 luglio 2015, 1:57pm

Photography Louie Banks

Il modello, laureato in musica a Cambridge, e star drag Jacob Mallinson Bird mi chiama su Skype da Ibiza. Mentre cerca di trovare un posto tranquillo scorgo una piscina illuminata dal sole, una camicia hawaiana aperta e il segnale "no hotdog" affisso al muro. Capisco, si sta divertendo? "Divertendo un sacco", risponde, "è un massacro."

Compirà 22 anni tra qualche settimana, Jacob passa maggior parte della sua estate facendo parte della serata Sink The Pink al Glitterbox, con il titolo Savage Disco. Ma, a differenza di molti edonisti dei dancefloor martellanti delle Baleari quest'estate, Jacob inizierà un Master al Wadham College a Oxford il prossimo mese. Una drag queen, educato in collegio, modello gay, tesi sul tardo Beethoven e feste regolari con Hedi Slimane travestito da suo alterego femminile Dinah Lux? È questo il volto dell'eccentrico del 21esimo secolo? E se è così, come si destreggia tra così tante ambizioni apparentemente contraddittorie?

Iniziamo dal principio. Come sei stato notato per la prima volta?
Ero seduto sui gradini fuori dalla stazione di Liverpool Street a Londra. Avevo un'acne così terribile che quando questo uomo mi chiese se ero un modello pensavo scherzasse. Ma mi ha dato il suo biglietto da visita e ho finito per chiamarlo. Ho smesso di fare il modello quando sono andato all'università ma poi sono stato notato di nuovo a New York in un negozio di cosmetici, mentre aspettavo la performance di Amanda Lepore.

Foto Thurstan Redding

Hai iniziato ad essere una drag da studente. Era strano farlo in un posto così canonico come Cambridge?
Sono sempre stato in posti canonici. Sono andato al collegio Charterhouse, che era tutto cappellini e cravatte. Ma quando sono arrivato a Cambridge c'era già una grande notte drag organizzata da studenti chiamata Denim; vedevi 800 persone arrivare in questo posto dove il Dalai Lama avrebbe parlato il giorno dopo, tutti vestiti da drag, tacchi e trucco.

Cosa avrei dato per vedere il Dalai Lama vestito da drag.
Ah non dirmelo.

L'artista e performer Scottee ha descritto il drag moderno come post-gender? È così che lo vedi?
Sono d'accordo sul fatto che una donna possa essere una drag queen. Non si tratta di esprimere un genere opposto ma di mostrare la visione di un personaggio di un qualsiasi genere. Non ha senso quando le persone dicono che Carmen Carerra non dovrebbe fare più la drag perché è trans; è ancora una performer, e fa quello che ha sempre fatto.

Foto La Skimal

C'è molto di più nel drag delle parrucche e dei genitali.
È molto vero. L'essere drag dovrebbe essere una cosa pura, un piacere incontaminato. Se lo fai nel modo giusto tutto va da sé.

Hai una mossa che ti contrassegna quando ti esibisci come Dinah Lux?
La spaccata. Se non sai cosa fare, salta in aria e cadi a spaccata e la folla impazzisce. Ogni volta.

Come hai pensato a Dinah Lux?
Essere drag è diventato sempre meno rappresentare un personaggio e sempre più mostrare me stesso in modo più femminile.
Jacob nella Bibbia aveva una figlia chiamata Dinah che viene rapita, forzata a intraprendere una relazione e poi viene salvata dai suoi fratelli, quindi la storia parla del superare le avversità. C'è anche la leggenda romana che racconta di Lucrezia che, stuprata, poi si suicida, e Lucrezia in Mrs Dalloway, uno dei miei libri preferiti.
Mi piace anche l'idea della fenice che sorge dalle ceneri. Se metti Lucrezia assieme a "phoenix", ottieni "lux", che significa luce. E' un nome drag assurdamente complicato, davvero.

Quando parli di sorgere dalle ceneri, ti riferisci al non sentirti attraente quando eri più giovane? O qualcosa di più profondo?
Quando ero appena adolescente la mia fiducia è stata abusata in modi che non dovevano succedere quando hai quell'età, da qualcuno che era molto importante per me. Non scenderò in particolari, ma l'intera situazione mi ha davvero scosso per molto tempo.
È il motivo per cui Dinah è apertamente sessuale nel suo aspetto; lei ha quell'abilità ad avere una "vulnerabilità" apparente e a sconvolgerla. Lei corrompe lo sguardo maschile. Crea un potere con la sua sessualità. Il mondo è un luogo pericoloso per qualsiasi minoranza, e ci sono stati molti esempi in cui sono successe brutte cose; sono stato quasi stuprato nel retro di un taxi vestito da Dinah e poi buttato fuori dall'auto in movimento. Quando Dinah si trova in queste situazioni è orribile, perché è fatta per essere l'indomita Dinah Lux. Ma poi, è la fenice perpetua; deve risorgere e così devo fare anch'io, perché l'ho creata. E' molto potente e confortante in questo senso. E' bellissimo aver creato il tuo modo per sentirti meglio.

Foto Thurstan Redding

Quando parli di sorgere dalle ceneri, ti riferisci al non sentirti attraente quando eri più giovane? O qualcosa di più profondo?
Appena adolescente la mia fiducia è stata profondamente delusa in modi che non dovrebbero mai accadere a quell'età e da una persona molto importante per me. Non scenderò in particolari, ma l'intera situazione mi ha davvero scosso per molto tempo. È il motivo per cui Dinah è apertamente sessuale nel suo aspetto; lei ha quell'abilità ad avere una 'vulnerabilità' apparente e a sconvolgerla. Lei corrompe lo sguardo maschile. Crea un potere con la sua sessualità. Il mondo è un luogo pericoloso per qualsiasi minoranza, e ci sono stati molti esempi in cui sono successe brutte cose; sono stato quasi stuprato nel retro di un taxi vestito da Dinah e poi buttato fuori dall'auto in movimento. Quando Dinah si trova in queste situazioni è orribile, perché è fatta per essere l'indomita Dinah Lux. Ma poi, è la fenice perpetua; deve risorgere e così devo fare anch'io, perché l'ho creata. È molto potente e confortante in questo senso. È bellissimo aver creato il tuo modo per sentirti meglio.

Dici che lei è sessualmente aperta - cosa indossa Dinah sul palco ora?
Non molto, ad essere onesto. Un costume a vita alta molto anni '80; il mio schema colori è oro, rosa e nero. E' molto Baywatch incontra Xanadu.

Ti depili le ascelle?
Oh sì, i peli sono il mio tormento. Sono molto peloso sul petto di natura. Come ragazzo non mi importa ma sono sempre a quel livello di 4 mm. E li depilo sempre velocemente, ubriaco, in doccia. È un incubo.

Foto Amelia Karlsen

Raccontami di come sei finito ad esibirti come Dinah Lux al party di Saint Laurent.
Quando mi hanno pestato a Parigi un modello di Saint Laurent è venuto a salvarmi e si è fatto un occhio nero nel processo. Hedi Slimane chiamò la mia agenzia per chiedere che cazzo fosse successo e perché il suo modello aveva un occhio nero. Quando gli hanno raccontato la storia pensò fosse molto rock and roll; avrebbe truccato con un occhio nero tutti i modelli. Poi Hedi mi chiamò e mi ha inviato alla sua sfilata e all'afterparty. Ho continuato a ricevere gli inviti ogni anno e sono sempre andato vestito da drag ridicola.

Dinah entra mai nei tuoi progetti musicali?
Beh come accademico, la mia musica sono principalmente io che sto seduto in biblioteca. Ma la mia tesi riguardava il ruolo del pop nella creazione di una comunità egalitaria al Sink the Pink; su come la musica connetta le comunità gay e etero. E ho in programma una serie di video dove suono pezzi di repertorio come Dinah a Oxford; la prima ballata di Chopin a Wadham College, quelle così così. Ma divento così nervoso; preferirei andare sul palco e spogliarmi che suonare il piano.

Quale sarebbe la canzone di Dinah?
Quello che ascolto di più al momento è Liebestod dell'opera Tristano e Isotta di Wagner. Non so come Dinah si esibirebbe. Ma magari un giorno.