hayao miyazaki molla la pensione per girare un nuovo film

A quanto pare la pensione non fa per lui.

|
nov 14 2016, 10:30am

Hayao Miyazaki -- il regista giapponese che ha creato i mondi fantastici de Il mio vicino Totoro, La città incantata e Il castello errante di Howl, ha deciso che andare in pensione non fa per lui. Nel settembre del 2013, a 73 anni, Miyazaki aveva annunciato che si sarebbe ritirato dalle scene, mettendo fine a mesi interi di speculazione. "Prima o poi tutto deve finire," aveva detto all'epoca.

In questo caso, però, potrebbe anche esserci un epilogo. Nel 2014 Miyazaki aveva espresso il desiderio di cimentarsi con l'animazione in CGI, comunicando ai fan che stava lavorando a un corto di 10 minuti che sarebbe stato proiettato esclusivamente al Museo Ghibli e che avrebbe narrato la storia di un piccolo bruco. Sembra proprio che ora Miyazaki abbia deciso che il piccolo animaletto meriti un intero lungometraggio. 

Durante uno special sul canale televisivo giapponese NHK, intitolato Owaranai Hito Miyazaki Hayao (L'uomo che non ha ancora finito: Hayao Miyazaki), Miyazaki ha rivelato in esclusiva il nome del progetto, Kemushi No Boro, o, in italiano, Boro il bruco. 

Miyazaki prevede di finire il corto in un anno e il lungometraggio in quattro, appena in tempo per le Olimpiadi di Tokyo, e avrebbe già iniziato a lavorare alla story board: una dichiarazione che ci fa ben sperare.

Da quanto Miyazaki ha raccontato a NHK, il regista avrebbe in mente la storia da ormai 20 anni. Ha descritto Boro come un "piccolo bruco peloso, tanto piccolo da poter venir schiacciato tra due dita." Siamo felici di scoprire che il regista ha ancora molto da dare.

Crediti


Testo Isabelle Hellyer