le bellezze in lacrime della nuova campagna di balmain

Balmain torna con una nuova campagna dalle forti implicazioni sociali.

|
lug 28 2016, 9:07am

Dopo la grande rivelazione dell'altro ieri su Kanye West e Joan Smalls, i nuovi volti della #BALMAINARMY, Olivier Roustering ci svela ancora di più tramite il suo social media preferito, Instagram. Il designer ha postato immagini di Jourdan Dunn, Alessandra Ambrosio, Dilone, Ronald Epps, Josephine Skriver, Ysaunny Brito, Sasha Luss, Jordan Barrett, Francisco Lachowski e Riley Montana Rousteing senza farci mancare il fattore sorpresa, come sempre.

Fotografati da Steven Klein con direzione creativa di Pascal Dangin i soggetti di queste fotografie in bianco e nero sembrano essere più sobrie di quelle di Kanye e Joan, alcuni dei soggetti delle foto hanno le gote bagnate dalle lacrime e sembrano avere un atteggiamento pensieroso mentre si muovono nello spazio. Con tutta la violenza che stiamo sperimentando in questo triste periodo, tra i violenti attacchi terroristici, il razzismo e la brutalità delle forze dell'ordine, potrebbe questa campagna pubblicitaria essere un commento allo sconforto e alla mancanza d'aiuto che molti di noi provano in questo momento? Per Olivier Roustering è impossibile evitare di mostrare interesse verso problemi sociali di tale calibro. Parlando alla CNN l'anno scorso, Roustering ammise che "avrebbe sconfitto la diversità", chiamando questa problematica "la più importante". "Spero davvero in qualche modo di riuscire a cambiare certe mentalità. Sono un designer di colore di una casa di moda tradizionale e di lusso; credo di lanciare un messaggio positivo".

Tutto questo, combinato con la didascalia della campagna "quando la moda incontra la musica" e il video teaser di Blair Witch Project uscito solo ieri, suggerisce un particolare messaggio dietro all'ultima sfilata e collezione. Date un'occhiata alle immagini

Crediti


Testo Ryan White