la guida di i-D al futuro della moda

Cosa succederà nel 2015, nel regno della moda? Per darvi qualche idea sfogliamo insieme il numero dedicato a 'The Future Of Fashion' e leggiamo cosa hanno predetto alcune menti creative del settore.

di Tish Weinstock
|
06 gennaio 2015, 12:00am

Il suo nome deriva da Giano, il Dio Romano che segnava ogni inizio e fine. Gennaio è il mese destinato alla riflessione ma anche il momento giusto per guardare avanti. Nel 2014 abbiamo visto il mondo della moda alle prese con l'alba della stampa 3D e il ritorno dei loghi anni '90, l'arrivo di nuovi volti e il revival dei top di qualche anno fa. Abbiamo assistito a momenti di glamour eccessivo, ma anche all'abbondanza di sportswear chic. Ma cosa ci possiamo aspettare per il futuro? Cosa succederà nel 2015 nel regno della moda? Per darvi qualche idea sfogliamo insieme il numero dedicato a 'The Future Of Fashion' e leggiamo cosa hanno predetto alcune menti creative del settore. 

''Non ne ho la più pallida idea!'' Petra Collins, fotografa

''Penso che il futuro della moda sarà essenzialmente legato allo sviluppo di nuove tecnologie.'' Hollie-May Saker, modella

''La moda si sta evolvendo in uno street style sempre più androgino.'' Natalie Westling, modella

''Non c'è modo di cambiare nulla, vedo nel futuro della moda molti vestiti!'' Raf Simons, designer

''Spero di non vedere ancora quello che troviamo già su Internet!'' Meghan Collison, modella

''In questo momento stiamo facendo molta ricerca sulla stampa 3D, e pensiamo che i clienti possano in futuro ordinare su misura abiti modificabili e stampabili. Non ci siamo ancora arrivati totalmente ma ci sono dei progetti interessanti a cui stiamo lavorando.'' Natalie Massenet, fondatrice di Net-a-Porter

''Siamo noi a creare il futuro della moda. Vedremo cosa combineranno insieme designer, fotografi, stylist e modelle.'' Sam Rollinson, modella

''Il futuro della moda è, è stato e sarà sempre ciò che accade e ciò vediamo nelle strade.'' Casey Legler, modella

''Molte cose sono state pensate negli anni '60 e '70, e in un modo o nell'altro tante di queste verranno riutilizzate.'' Nastya Sten, modella

''IIndividualità.'' Katlin Aas, modella

Crediti


Testo Tish Weinstock
Foto Daniel Jackson 
[The Future Of The Fashion Issue, No.329, Pre-Spring 2014]

Tagged:
Nastya Sten
natalie westling
Petra Collins
Raf Simons
the future of fashion
casey legler
meghan collison
katlin aas
hollie may saker
natalie massenet