​petra collins dice 'literally bye' all'omologazione maschile ad art basel

Parliamo con la fotografa Canadese della pubblicazione del suo nuovo libro e dell'inaugurazione della sua mostra ad Art Basel Miami.

di Francesca Dunn
|
09 dicembre 2014, 11:45pm

Ha conquistato i ragazzi e le ragazze di tutto il mondo, sta per pubblicare due libri, in poche parole ha conquistato il pianeta, e tutto prima che avesse 22 anni. Dopo il lancio del suo libro e l'inaugurazione della sua ultima mostra ieri sera, che si e' trasformata in un vero e proprio party in collaborazione con André Saraiva, ci siamo incontrati ad Art Basel Miami con la preferita di tutti per riflettere sui migliori selfie, libri, amichetti e piani per la festa di compleanno.

Come sei arrivata a questa collaborazione con André Saraiva?
Conosco André da un po', perché ho scattato delle foto a mia madre e al mio miglior amico Mike Bailey Gates per L'Officiel Hommes. Poi André mi ha chiesto se volevo curare una mostra ad Art Basel e ovviamente gli ho detto di sì. E' stato fantastico perché mi ha detto che potevo fare quello che mi pareva.

Qual è il vostro ruolo nel curare insieme la mostra?
Io ho curato la mostra e lui ha aiutato con tutto il resto :)

Com'è nato il titolo LITERALLY BYE?
Tutti i lavori in mostra sono molto personali - questo titolo e' nato in modo spontaneo come reazione a tensioni residue, ansia, odio per me stessa, ho una relazione cattiva con il mio passato. Penso sempre molto alla necessità di tante ragazze, me compresa, di combattere l'affermazione dei maschi. La vediamo ovunque - pubblicità, TV, musica, film, ecc. e si manifesta nelle nostre vite in modi diversi. Ogni lavoro esposto interpreta il titolo in modo diverso; I dipinti di Carlotta raccontano un evento traumatico specifico, di quando era adolescente. Julia e Maya hanno creato due bellissimi vestiti da bambini con la scritta DON'T TOUCH. Io ho creato delle coperte sulle quali ci sono scritte a mano storie che ho raccolto, da oltre 300 ragazze adolescenti, parlando dei loro primi incontri con il sesso maschile (molestie verbali, abuso, relazioni negative), ecc. Complessivamente i lavori esprimono questo bisogno di liberarsene, e dire soltanto LITERALLY BYE.

Quale canzone sarebbe la colonna sonora migliore della mostra?
Wet, Don't Wanna Be Your Girl.

Che cosa bisogna sapere delle ragazze Me and You?
Naturalmente sono molto talentuose. In realtà conosco Julia dai tempi del liceo.

Come hai conosciuto Alexandra Marzella?
Su Instagram!

Che tipo di performance farà alla mostra?
Farà un'emulazione.

Il suo lavoro sembra ruotare attorno all'arte del Selfie. Chi pensi sia la migliore fotografa di Selfie?
Credo Aly. Adoro come scatta ogni singolo elemento della sua vita e non filtra le cose brutte, tristi, e cattive.

Il tuo libro, Discharge, esce venerdì! È giusto pensare che sia più' o meno la tua mostra Capricious in versione cartacea?
Sì! La mia mostra era un po' come una retrospettiva (anche se il termine è usato con leggerezza) del mio lavoro ed il libro si aggiunge a questa serie su cui ho lavorato per tanto tempo.

Alcune immagini che troviamo nel libro sono particolarmente nostalgiche per te?
Tutte. È davvero emozionante guardare questo libro perché è un documento della mia vita. Uso la fotografia per fissare delle emozioni nel tempo e quindi ogni immagine è densa di emozioni - posso veramente rivivere come mi sentivo davanti ad ogni immagine.

Quando e dove sarà disponibile il tuo libro?
Il libro sarà disponibile online qui!

Che altro vorresti vedere ad Art Basel?
Mi è piaciuta tantissimo Untitled Fair l'anno scorso, e quindi sicuramente non la perderò.

Quali sono i tuoi posti preferiti per uscire a Miami?
The Standard è ovviamente fantastico, ma mi piace anche andare in giro in macchina e guardare l'architettura - trovi insuperabili colori pastello ovunque.

A soli 21 anni hai già' fatto moltissimo. Te lo immaginavi quando hai iniziato a lavorare?
Hmm. Credo di non averci mai pensato - l'arte è ciò che faccio fin da piccola, e quindi non riesco a vedere la mia vita in un altro modo.

Cosa vorresti fare prima di compiere 22 anni?
Ho due libri in uscita quest'anno, il che è molto esilarante per me - credo che vada bene così!!

Hai qualche programma per il tuo compleanno?
Quello che voglio è stare a letto con mia sorella, il mio ragazzo e i miei migliori amici e mangiare tanto. Questa è la mia cosa preferita di sempre.

petracollins.com

Crediti


Testo Francesca Dunn
Fotografia courtesy Petra Collins

Tagged:
Miami
Art Basel
Petra Collins
Discharge
Cultură
libro
literally bye
pubblicazione