cynthia nixon di sex and the city si candida a governor di new york

Vai Miranda, insegna ad Andrew Cuomo e ai democratici come si fa funzionare la metropolitana di NYC (e la città intera).

|
mar 20 2018, 10:38am

Immagine via Instagram.

Era da qualche mese che circolava la voce di una possibile candidatura di Cynthia Nixon AKA Miranda Hobbes alla carica di governatrice di New York. Almeno da agosto 2017, quando è stata ospite del programma televisivo statunitense Today e alla domanda "la vedremo presto correre per una carica politica?" l'attrice e attivista ha risposto: "Credo che molte persone vorrebbero vedermi candidata. Le ragioni sono molteplici, ma quella principale è l'istruzione."

E ieri è arrivata la conferma ufficiale: in un video pubblicato sul suo profilo Twitter, Nixon ha dichiarato che alle prossime primarie del partito democratico (che si terranno a settembre) sfiderà l'attuale governatore di NYC Andrew Cuomo, democratico moderato giunto al suo terzo mandato. Nel video—che ricorda un po' la sigla di SATC minus tutù in tulle e plus discorsi ispirazionali su uguaglianza e diritti—l'attrice dice candidamente: "Amo New York. Non ho mai voluto vivere in un'altra città, ma qualcosa ora deve cambiare."

Apparentemente, il primo punto sulla sua agenda potrebbe riguardare il sistema di trasporti pubblici neyworkesi, che come scrivono i nostri colleghi di VICE US sta "degenerando in un cumulo d'immondizia" e che Cynthia usa quotidianamente (a differenza di Cuomo, sì). Altri punti forti della sua campagna? È attiva da diversi anni nel mondo della politica, anche se non si è mai candidata a una carica ufficiale e i temi principali per cui ha lottato e lotta sono istruzione, diritti LGBTQ, sensibilizzazione sui tumori al seno e sanità femminile. Ah, nel 2011 si è anche battuta per l'approvazione della legge sulle unioni omosessuali nello stato di New York. Ha collaborato anche con Planned Parenthood—organizzazione statunitense che lotta favore della legislazione abortista, dell'educazione sessuale, dell'accesso a servizi medici e della tutela della libera scelta femminile in materia di salute sessuale. E non dimentichiamoci che, se i completi formali da donna vanno così di moda, forse, lo dobbiamo anche a lei.

Non sappiamo se NYC sia pronta per la sua prima governor donna e lesbica, ma siamo piuttosto certi che Cynthia sia pronta per NYC. Qualche altra ragione la trovate qui.

Crediti


Testo Amanda Margiaria
Immagine via Instagram

Delle quattro protagoniste di Sex and the City, Miranda era probabilmente la più progressista. In reazione alle pessime battute fatte dalle altre tre è nato l'hashtag #wokecharlotte. Vi raccontiamo meglio di che si tratta qui: