Pubblicità

gucci dona 500mila dollari per la marcia contro le armi di washington

"Sono davvero commosso dal coraggio di questi studenti. Il 24 marzo il mio amore marcerà con loro" ha dichiarato Alessandro Michele.

di Amanda Margiaria
|
24 febbraio 2018, 11:04am

Fotografia di Peter Schlesinger su gentile concessione di Gucci.

Il multi-universo a cui Alessandro Michele ha accuratamente dato forma nelle ultime stagioni lascia a bocca aperta, accompagnando lo spettatore in mondi lontani dalla realtà quotidiana. Ma la nuova iniziativa di Gucci dimostra invece che il sistema di riferimenti creato dal suo Direttore Creativo è in costante dialogo con quanto accade nel mondo di oggi.

Con una dichiarazione rilasciata ieri al WWD, Gucci ha fatto sapere che donerà mezzo milione di dollari per la March for Our Lives, manifestazione pacifica che si terrà a Washington il prossimo 24 marzo per protestare contro le attuali leggi statunitensi sulle armi da fuoco e per chiedere maggiori controlli sulla vendita delle stesse. La marcia è stata organizzata dagli studenti del liceo Marjory Stoneman Douglas, in Florida, dove il 14 febbraio l'ex studente Nikolas Cruz ha aperto il fuoco uccidendo 17 persone.

Queste le parole scelte da Gucci:

"Siamo dalla parte della March for Our Lives e dei coraggiosi studenti che in questo paese [Stati Uniti, NdT] chiedono oggi di veder diventare una priorità le loro vite e la loro sicurezza. In modo diretto o indiretto, queste tragedie insensate hanno segnato ognuno di noi.

L'attivismo politico non è certo un territorio inesplorato dal brand preferito dai Millennials, che proprio per l'ultima campagna advertorial ha deciso di ispirarsi alle rivolte studentesche del 1968 a Parigi e che solo qualche mese fa ha dichiarato (in diretta streaming su Instagram, of course) che avrebbe definitivamente smesso di usare pellicce animali all'interno delle sue collezioni. E la donazione per la marcia di Washington si inserisce in questa narrativa che invoglia lo sterminato pubblico Gucci a impegnarsi socialmente, proprio come Alessandro Michele stesso, che ha dichiarato: "Sono davvero commosso dal coraggio di questi studenti. Il 24 marzo il mio amore marcerà con loro"

Crediti


Testo Amanda Margiaria
Immagine su gentile concessione di Gucci