diamo la parola alle regine del ​calendario pirelli

Annie Leibovitz, Tavi Gevinson, Yao Chen e Agnes Gund ci raccontano il dietro le quinte del calendario più rivoluzionario di tutti i tempi.

di i-D Staff
|
01 dicembre 2015, 3:41pm

Il Calendario Pirelli 2016 è stato presentato ieri durante una grandiosa conferenza stampa, insieme a Annie Leibovitz e a tre dei suoi soggetti: Tavi Gevinson, la giovane donna che guida un impero sui social media e fondatrice di Rookie; Yao Chen, la famosa attrice cinese e ambasciatrice per UN Refugee Goodwill; e Agnes Gund, presidentessa emerita del MoMA di New York, presente nel calendario insieme alla sua nipotina Sadie.

Noi di i-D eravamo presenti e abbiamo dato un primo sguardo al calendario, visto il film che accompagnava il lancio e sentito tutti i gossip del dietro le quinte. Ecco le 10 migliori notizie ghiotte tutte per voi...

Annie Leibovitz non ha permesso che nessuno fosse presente allo scatto per Pirelli 
"In realtà benedico il buon cuore di Pirelli, non ho lasciato entrare nessuno nello studio mentre scattavo," ha rivelato Annie Leibovitz. "È diventato un set molto forte di ritratti estremamente semplici. Ancora non ci credo che le donne che hanno accettato di essere presenti l'abbiano fatto veramente e per questo ho provato una grande responsabilità". 

La nipote di Agnes Gund, Sadie, ha dato di matto quando ha incontrato Serena Williams
"Era così contenta quando ha saputo che a scattare sarebbe stata Annie, e poi siamo scese e ci siamo messe a farci sistemare i capelli ed è entrata Serena Williams," Gund ha detto, "Beh, credevo che Sadie avrebbe avuto un infarto, ha infatti commentato, 'Questo è uno dei giorni più belli della mia vita!".

Tavi ha mostrato il suo nuovo taglio di capelli 
"Ho tagliato i miei capelli di questa lunghezza proprio per lo scatto," ha rivelatoTavi, "Sono entrata con i capelli lunghi, con cui mi hai vista, e poi ho iniziato a pensare di tagliarli, e l'hairstylist ha detto ad Annie quello che mi stava passando per la testa. Poi lei ha detto 'Che succede,' e io, 'Sto per subire un cambiamento radicale," e lei ha risposto solo, 'oh, OK', quindi abbiamo scattato sia prima che dopo il taglio. Questo momento della mia vita mi ha dato un sacco di sicurezza e ho voluto fosse documentato in quel modo". 

Yao Chen dice che tutte le donne sono sexy, ma che questa non è la cosa più importante 
"Sono veramente onoratissima di essere parte di questa collezione voluta da Annie, un lavoro riguardante il periodo in cui ci troviamo a vivere," ha detto Yao Chen said, parlando in mandarino attraverso un traduttore. "Ho guardato il video con grande attenzione, ogni donna lì ha un look sexy, ma allo stesso tempo si possono vedere anche le loro menti e i loro intelletti, ed è per questo che mi sento così onorata di farne parte".

La tazza da caffè di Amy Schumer non era solo di scena
"La cosa che è importante sapere riguardo allo scatto di Amy Schumer ( l'ultima foto nel calendario), è che dietro si nasconde un concept," ha detto Leibovitz, spiegando, "È come se non se lo fosse ricordata [di dover essere nuda]... e quello è stato un momento di vita vera -- ha realmente preso una tazza di caffè e ha cominciato a bere [nel bel mezzo dello shooting]. Quello era il suo caffè, e questo è quanto!". 

Annie ha rivelato il perché sia così orgogliosa di Anna Wintour
"Ho scattato Serena per la copertina di Vogue, e mi ricordo che avrei veramente desiderato immortalare anche il suo corpo statuario e Anna Wintor ha detto 'Prova con la cover', ha rivelato Annie. "Scegliere di mettere Serena in copertina è stato un passo importante e abbiamo lavorato duro per realizzare un'immagine di Serena che la facesse sentire a suo agio e che fosse adatta alla copertina... Non è stata ritoccata e sono stata veramente fiera della scelta di Anna Wintour".

Tavi vuole lanciare un messaggio positivo ai giovani con la sua presenza
"Ero veramente entusiasta quando sono stata coinvolta nel progetto e lo sono ancora adesso, anche semplicemente pensando alle poche centinaia di persone che prenderanno il calendario e alle milioni di persone che vedranno le immagini online. Che io sia entrata a far parte di un gruppo di persone che ho sempre ammirato è un incoraggiamento per tutti i giovani," ha detto Gevinson, aggiungendo "Voglio che i ragazzi, il pubblico che legge il mio lavoro, sappia che dovrebbero realizzare cose e uscire, anche se si sentono intimiditi da tutto ciò che li influenza e da tutti coloro che sono arrivati prima di loro... Il mio lavoro con Rookie mira a nel creare una comunità dove ragazzi diversi tra loro possano sentirsi accettati e incoraggiati a creare, quindi la mia partecipazione è rivolta a loro e riguarda tutto questo". 

Il marito di Yao Chen l'ha convita a posare 
"Quando ho ricevuto l'invito lo scorso giugno la mia prima reazione è stata 'Perché io? Non ho mica un corpo sexy", ha confessato Chen. "Mio marito così ha detto 'Non mi interessa se dovrà essere un nudo, si tratta di Annie, fallo!'". Allora mi sono emozionata. E poi abbiamo saputo che questo calendario avrebbe mostrato un gruppo diverso di donne, con particolare forza e potere, il che è ancor più gratificante. Mi sono sentita orgogliosa di farne parte". 

Susan Sontag è stata la prima a suggerire una serie di donne a Annie nel 1989
"Ho realizzato un progetto nel 1989, un libro di donne. Era un'idea di Susan Sontag e io ho detto, 'È troppo oneroso per essere un unico progetto, dimenticatene, sarebbe come fotografare l'oceano'," ha spiegato Annie, "Ma nonostante questo, ho cominciato a lavorarci; ho immortalato una serie di showgirl del New Yorker e ho realizzato quanto importante fosse il potere di una serie... Perché mette in mostra la diversità".

Annie ha detto che il calendario rappresenta un grande passo avanti 
"Ne sono orgogliosa, penso raggiunto un traguardo importante tutte insieme e sono fiera di Pirelli per il suo passo in avanti. Non sarebbe dovuto essere un traguardo così importante come invece è stato. È meraviglioso come sia riuscita a incontrare delle vere regine e dire loro 'Fallo!,' quindi sono ancor più orgogliosa di vedere il film. Penso che Pirelli volesse realizzare questo progetto da anni, ma poi è slittato; sono venuti infine da me con un'idea precisa dicendo che avrebbero voluto vedere qualcosa di diverso. Non mi piace pensare che sia stata una svolta, ma sicuramente ha rappresentato un cambiamento nel momento giusto al posto giusto". 

Tagged:
tavi gevinson
Annie Leibovitz
Μόδα
yao chen
Pirelli
calendario pirelli
agnes gund