Da Mick Jagger a Andy Warhol: ritratti dei bad boys della New York anni '70

La fotografa Marcia Resnick e lo scrittore Victor Bockris hanno raccolto le fotografie dei creativi ribelli di New York che hanno rivoluzionato gli anni '70 e '80.

di i-D Staff
|
01 ottobre 2015, 2:15pm

William S. Burroughs, Jean-Michel Basquiat, John Waters, Iggy Pop -- queste figure leggendarie fuori dagli schemi hanno fatto davvero la differenza. Contribuendo ad arricchire il mondo dell'arte, del cinema, della musica e della letteratura, hanno alimentato i circoli creativi nati alla fine degli anni '70 e nei primi anni '80. Nel 2015, la fotografa Marcia Resnick e lo scrittore Victor Bockris hanno riunito questi enfants terribles all’interno di un libro, dimostrando che, nonostante facessero parte di scene a volte totalmente differenti, avevano tutti qualcosa in comune. Punks, Poets & Provocateurs: NYC Bad Boys, 1977-1982 analizza quello che per New York fu un periodo d'oro grazie alla sua vivace scena artistica, osservando da vicino le figure maschili che hanno contribuito a renderla tale.

Sin dal suo debutto, Resnick è stata una fotografa prolifica e rispettata da tutti, mentre Bockris si è affermato grazie alle sue collaborazioni con Andy Warhol. Resnick ci metteva lo spirito punk e Bockris l'arte, un duo che non poteva non riscuotere successo all’interno di entrambi i campi di cui facevano parte. "L'ho fatta entrare nel mio mondo, le ho presentato Andy Warhol, William Burroughs, Allen Ginsberg e gli altri. Ero contributing editor di High Times e della pubblicazione underground Traveller's Digest,  e così abbiamo iniziato a pubblicare la prima selezione di foto di Bad Boys nel 1978," ricorda Bockris. "Marcia mi ha fatto conoscere meglio il punk. Passavamo molto tempo al CBGB e nel nostro locale preferito, il Mudd Club. Eravamo quelli che adesso chiamano i Beat Punks. In altre parole, persone che prendevano ispirazione dalla Beat Generation, dalle influenze di Warhol e da quelle del punk."

Joey Ramone
Joey Ramone

Resnick stava già lavorando alla sua serie Bad Boys nel 1977 e, grazie alle sue doti nel socializzare e scattare le persone, era diventata molto amica di Lester Bangs e Bob Quine, e aveva anche vissuto con Johnny Thunders per un po' di tempo. "Sono convinto che scattare Bad Boys fosse una cosa totalmente naturale per lei, dato che questi ‘cattivi ragazzi’ erano i suoi amici più stretti," afferma Bockris. Resnick, invece, ci spiega che la sua propensione a scattare questi soggetti nasceva dalla sua voglia di "esplorare i misteri che rendono gli uomini diversi dalle donne."

John Belushi
John Belushi

Quando le chiedono quali fossero i suoi bad boys preferiti, Resnick nomina Johnny Thunders e John Belushi, a cui lei ha dedicato due interi capitoli all’interno del libro. "La prima volta che ho incontrato Johnny Thunders era al Gramercy Park Hotel," ricorda. "Siamo andati subito d'accordo e il primo scatto che gli ho fatto era di lui che entrava nella vasca da bagno con i jeans, la zip aperta e i tatuaggi in vista." Resnick, che girava sempre per la città con i suoi soggetti, ritiene che queste figure siano importanti ancora oggi, proprio come allora. "Sono più importanti ora che mai, proprio perché sono stati i migliori nel loro campo. E quello che hanno prodotto è diventato un nostro riferimento, soprattutto per quanto riguarda le tematiche che ruotano attorno al sesso, alla creatività e alla spiritualità."

John Waters
John Waters

Punks, Poets & Provocateurs è suddiviso in varie parti, e ogni sezione si concentra su poeti beat, punk, musicisti, scrittori, artisti e registi. Ad integrare la pubblicazione, sono presenti fotografie di Allen Ginsberg, Lester Bangs e David Johansen, oltre ad interviste tra Bockris e alcuni contributor, e alcuni estratti molto intimi come lettere di Joey Ramone e conversazioni tra Richard Hell e Susan Sontag. E anche esistono un’infinità di biografie e libri su questi uomini, questo libro in particolare è diventato un vero e proprio must per qualsiasi bibliografia sull’argomento che si rispetti.

Marcia Resnick, Mick Jagger
Marcia Resnick, Mick Jagger
William S. Burroughs
William S. Burroughs

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Crediti


Testo Courtney Iseman
Immagini su gentile concessione di Marcia Resnick

Tagged:
punk
Mick Jagger
Andy Warhol
john waters
beat generation
anni 80
anni 70
john belushi