Cosa vale la pena guardarsi su Netflix a giugno

Un mese di grande trash, che non fa mai male a nessuno.

di Benedetta Pini
|
29 maggio 2020, 11:15am

Dal mese scorso sono cambiate tante cose, così velocemente e così tante che sembra quasi di parlare di una vita fa. Le nostre abitudini vengono continuamente scombussolate, mentre cerchiamo di fare fronte di volta in volta alle norme emanate per via dell'emergenza sanitaria, che non dimentichiamo è tutt'ora in corso. Tanti di noi sono tornati al lavoro e piano piano stanno recuperando le loro vite di prima, ma tanti altri no, soprattutto gli studenti, che continuano a trascorrere le loro giornate chiusi in casa, a seguire le lezioni esclusivamente online e, anche se ora possono vedere i loro amici, si tratta di situazioni al di fuori dell'ambiente scolastico e di tutte le dinamiche che implica - nel bene e nel male.

L'impressione, a volte, è che siano stati privati di una fase della vita altamente formativa e segnante, che per molti ha inciso in modo decisivo sugli adulti che poi sono diventati. Ma dobbiamo continuare a pensare positivo, che si tratta di qualcosa che avrà una fine, prima o poi, o comunque con la quale inizieremo a convivere in modo più spontaneo. Intanto, la ricerca di distrazioni ed evasioni è sempre alta, e per non lasciarvi soli in quel groviglio di rovi che è lo streaming online, abbiamo selezionato le uscite del mese ideali per tenervi compagnia in questo periodo.

Film da (ri)vedere

Gremlins (1 giugno)
Ready Player One (1 giugno)
Senza lasciare traccia (2 giugno)

Ore 15:17 - Attacco al treno (7 giugno)
Dunkirk (15 giugno)

La rewatch list che vi proponiamo questo mese parte dagli anni '80, con un cult natalizio che scardina uno dopo l'altro tutti gli appigli della retorica americana costruita attorno a questa festività e alla famiglia perfetta - come farà qualche anno più tardi anche Mamma, ho perso l'aereo. Il produttore esecutivo è Steven Spielberg, regista del secondo consiglio: Ready Player One, un film di fantascienza distopico del 2018 ma che pesca a piene mani da quello stesso immaginario anni '80 e a quel cinema di avventura a cui oggi guardiamo con nostalgia. Si passa poi all'azione pura da thriller adrenalinico con due film che ricostruiscono fatti realmente accaduti: l'attacco terroristico su un treno diretto a Parigi del 21 agosto 2015, firmato da Eastwood, e l'evacuazione di Dunkerque nel maggio 1940, firmata da Nolan. In mezzo, uno spaccato dell’America rurale, la terra degli ultimi e degli emarginati, un luogo lontano dalle patinate spiagge della California o dalle scintillanti luci di Times Square.

Al passo con i Kardashian - Stagioni 1 e 2 (1 giugno)

La versione armena della scatenata dozzina (con Bruce Jenner al posto di Steve Martin) si è rivelata una delle serie più longeve della storia della televisione americana: iniziata nell'ottobre 2007, nel 2019 è andata in onda la 17esima stagione, per un totale di 254 episodi. Il paradosso di questo incredibile successo è che si tratta di uno dei prodotti più inutili e autoreferenziali di sempre, che neanche ci prova ad avanzare una qualche ambizione, se non quella di intrattenere il pubblico mostrando una famiglia "famous for being famous" - con l'aggiunta di dettagli coloriti non sempre affidabile. Volendola guardare in prospettiva, bisogna riconoscerle un valore: mostra uno spaccato delle idealizzazioni e delle aspettative irraggiungibili che sono la causa primaria di tanti meccanismi malsani della nostra società.

Tredici - Stagione 4 (5 giugno)

Se siete tra gli irriducibili che continuano a guardarla, nella speranza che la terza, ridicola stagione fosse solo un passo falso verso il baratro di Pretty Little Liars, eccovi accontentati con altre 10 puntate per il gran recupero. D'altronde, la speranza è dura a morire, perché in fondo la prima stagione ci era piaciuta, in un certo senso ci potevamo rispecchiare, e anche la seconda aveva il suo senso. Per chi invece già non ne poteva più, la bella notizia è che questa sarà l'ultima stagione, resistete ancora qualche settimana e poi non ne sentirete più parlare nelle vostre bolle reali o virtuali.

Inganni online (7 giugno)

Appena abbiamo visto Whoopi Goldberg nel trailer abbiamo letteralmente urlato, anche perché è da un po' che non si vede in giro. Una storia che fin dalle premesse ci assicura di farci piangere dalle risate, e anche dalla tenerezza. Una storia di sorelle che se anche non spicca per originalità ha tutti gli ingredienti giusti per farci passare un paio d'ore a riflettere su temi anche importanti - famiglia, giustizia, legalità, amicizia - ma con leggerezza.

Curon - Stagione 1 (10 giugno)

Curon sarebbe un anonimo paese dell'Alto Adige, se non fosse per il lago artificiale di Resia, realizzato nel 1950 per produrre energia idroelettrica causando la scomparsa dell'antico borgo, ricostruito più a monte, di cui oggi rimane visibile solo l'affascinante campanile romanico. In questo luogo, inoltre, si è verificato un tragico incidente nel 1951: un autobus con 23 persone a bordo esce di strada e precipita nel lago, registrando un solo superstite. È proprio qui, e in stretta connessione con il passato inquietante di questo lago, che si sviluppa la storia di due fratelli, ovviamente pure gemelli, alle prese con una serie di vicende sovrannaturali. Dopo la morte misteriosa della madre, i due cercano infatti di scoprire che cosa le è successo, tra intrighi e misteri, segreti e leggende. Atmosfere nordiche e noir per questa nuova produzione originale firmata Netflix Italia.

Da 5 Bloods - Come fratelli (12 giugno)

Il nuovo film di Spike Lee. Serve aggiungere altro? Sempre una critica spietata alla politica americana, questa volta a partire da una delle ferite più dolorose della storia del paese: la guerra in Vietnam.

Feel the beat (18 giugno)

nuove-uscite-netflix-giugno-2020

Un po' Flash Dance, un po' Step Up, un po' Save the Last Dance, un po' Honey. Una ballerina sogna di sfondare nelle grandi produzioni di Broadway, e ci prova anche, ma fallisce, e deve abbandonare il suo sogno. Così torna nella cittadina in cui è cresciuta e, dovendo pur arrivare a fine mese, accetta con parecchia riluttanza di allenare un gruppo di giovanissimi ballerini per una gara. Potete già immaginare come andrà a finire. Ma una coccola e un po' di tenerezza ogni tanto fa bene a tutti.

Floor is Lava - Stagione 1 (19 giugno)

Eravamo indecisi se selezionarla o meno, perché le poche informazioni diffuse finora non sono per niente chiare. A quanto pare, si tratterà di un reality stile Takeshi's Castle o The Amazing Race, in cui i concorrenti si sfidano al gioco a cui tutti i millenial hanno partecipato almeno una volta nella vita: il pavimento è fatto di lava, chi lo tocca perde, ci si può muovere solo passando direttamente da un mobile all'altro della casa - per la gioia dei genitori. Non sappiamo minimamente che cosa aspettarci, ma la nostalgia ha avuto la meglio e siamo curiosissimi.

Dark - Stagione 3 (27 giugno)

Terza e ultima stagione, e in questo caso purtroppo, perché è una delle migliori serie degli ultimi tempi. E infatti i fan ne parlano già come se stesse per arrivare l'Apocalisse, preparatevi al dramma su tutti i social. Promossa come la versione tedesca di Stranger Things, ha decisamente superato le aspettative e la sua stessa reference. Se non ci siete ancora entrati, vi consigliamo di farlo, ma attenzione che la trama è parecchio complessa, quindi tenete bene a mente questi consigli.

Crediti

Testo di Benedetta Pini
Immagini: still dai film