Le pubblicità degli anni '80 che hanno fatto la storia dell'advertising

La collezionista più amata dal mondo della moda, Halima Olalemi (aka @adarchives), ha scovato le pubblicità più futuristiche presenti nel nostro archivio.

di Danil Boparai
|
16 luglio 2020, 4:00am

Playstation Sony in The Urban Issue, N 176, Giugno 1998

Già nel 2016 parlavamo di @adarchives, il progetto della grafica di origini nigeriane basata a Londra Halima Olalemi: una pagina Instagram curata meticolosamente, piena degli inserti pubblicitari più incredibili pubblicati da svariati magazine, che ha attirato su di sè tutta l'attenzione della comunità della moda.

Anche se il mondo sembra essersi capovolto su se stesso nei quattro anni successivi all'apertura della pagina, Halima ha dimostrato una passione costante e un interesse fuori dal comune per immagini memorabili e visual di estrema originalità, continuando a fornire senza sosta ai suoi follower documenti iconografici imbevuti di nostalgia, tra cui pagine vintage dei vecchi numeri di i-D, The Face, Vibe e molte altre pubblicazioni.

E visto che i-D si avvicina sempre più ai suoi 40 anni (sinceramente, a questo punto potete ormai chiamarci i pensionati della moda), sembra arrivato il momento giusto per dare il benvenuto a i-D X AdArchives!

La prima di quella che sarà una serie di tuffi nel passato della nostra storia è totalmente dedicata alle pubblicità di apparecchi tecnologici presenti nei nostri vecchi numeri; un tipo di pubblicità molto rara all'interno dei magazine di oggi, i-D compreso. In fondo, viviamo già nella realizzazione distopica di un futuro, che noi chiamiamo 2020. Dunque godetevi la selezione di immagini dal nostro archivio curata da Halima e i suoi commenti su queste pubblicità futuristiche.

storia-pubblicita-anni-80-adarchives
Playstation Sony in The Urban Issue, N 176, Giugno 1998

Ciao Halima! Quale pubblicità ti ha colpito di più nella selezione che hai fatto?
Quella del Pager Motorola Benetton. Non ho mai visto un brand di moda lavorare con servizi telefonici. Ma ha senso, per il tipo di etnografia sociale che Benetton tende a proporre in tutte le sue campagne. Il senso di comunità e il fatto che sia così impattante a livello visivo mi affascina incredibilmente.

Ci sono dei trend in queste pubblicità che ti sembrano essere rilevanti ancora oggi?
I colori e le forme grafiche sicuramente. Apple le usava agli inizi degli anni '00 per promuovere gli iPod, e sono convinta che sia una tecnica che funziona sempre quando si tratta di pubblicità di nuovi design tecnologici. L'elemento fotografico è nuovo, arriva solo negli anni '90; da quel momento diventa sempre più sperimentale (come nella pubblicità della Sony Metal-XR) e c'è molta più creatività.

C'è qualcosa in queste pubblicità che credi non troveremmo mai in quelle di oggi?
Il copywriting è sempre una cosa che mi interessa nelle pubblicità, ed è unico in ogni momento storico. La pubblicità del TDK è un esempio perfetto. È così forte visivamente, eppure il tutto è molto semplice. I brand lasciavano che i prodotti si vendessero da soli, e usavano immagini molto forti o un tipo di art direction che raccontasse una storia condivisibile da parte del target. Le parole infatti stonano, sembrano un elemento accessorio e sono stucchevoli!

storia-pubblicita-anni-80-adarchives
TDK AR 100 in The Born Again Issue, N 86, Novembre 1990
storia-pubblicita-anni-80-adarchives
Sony Metal-XR in The Pioneer Issue, N 88, Gennaio 1991
storia-pubblicita-anni-80-adarchives
La Cassetta Maxell in The Dramatic Issue, Agosto 1986
storia-pubblicita-anni-80-adarchives
Sharp Qt27 in The Love In Issue, N 27, Luglio 1985
storia-pubblicita-anni-80-adarchives
Mangianastri Sharp AM-FM in The Jet Set Issue, N 32, Gennaio 1986
storia-pubblicita-anni-80-adarchives
Radio Sony SFC in The Dramatic Issue, Agosto 1986
storia-pubblicita-anni-80-adarchives
Pager Motorola EasyReach per Benetton in The Most Wanted Issue, N 143, Agosto 1995
storia-pubblicita-anni-80-adarchives
Pentax Espio 738 in The Performance Issue, N 147, Dicembre 1995

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
Magazine
i-D
ads
Tecnologia
adarchives
archivio
Moda
inserti pubblicitari