Con un monologo, Billie Eilish ha zittito i body shamer di tutto il mondo

18 anni e molto più coraggio tanti.

di Jenna Mahale
|
13 marzo 2020, 12:17pm

Kenneth Cappello/PR

Qualche sera fa, a Miami, Billie Eilish ha aperto il suo tour mondiale Where Do We Go? con un messaggio importantissimo, indirizzato alle critiche misogine che ha ricevuto nel tempo. In un intermezzo del suo concerto di apertura, è stato mostrato un video in cui si vedeva l'artista spogliarsi fino ad rimanere solamente in intimo, per poi essere simbolicamente divorata da un mare di liquido nero. Su di quelle immagini, un voiceover diceva:

“Avete opinioni rispetto le mie opinioni, la mia musica, i miei vestiti, il mio corpo,” echeggiavano le sue parole. “Alcuni odiano ciò che indosso, alcuni lo amano, alcuni lo usano per far vergognare gli altri, alcuni lo usano per far vergognare anche me. Ma io vi sento guardarmi, sempre.”

La cantante di 18 anni da tempo afferma che la sua decisione nel vestirsi con silhouette larghe, per nulla aderenti, è stata la sua maniera di aggirare un'oggettivazione del suo corpo, cosa a cui molte giovani donne sono soggette quando poste di fronte a uno sguardo collettivo.

“E nulla di ciò che faccio passa inosservato, e così, mentre sento i vostri sguardi, la vostra disapprovazione o il vostro sospiro di sollievo, se io davvero agissi di conseguenza, non riuscirei a muovermi d'un passo,” ha continuato la sua voce, prima di chiedere: “Vorreste che fossi più piccola? Più debole? Più dolce? Più alta? Vorreste che stessi zitta? Vi provocano, forse, le mie spalle? Il mio petto? Sono io per caso la mia pancia? Il corpo in cui sono nata -- non è forse quello che avreste voluto?”

A quel punto Billie ha continuato scardinando un'altro tropo sessista: “Se indosso ciò che mi fa stare comoda, non sono una donna. Se tolgo gli strati che ho addosso, sono una troia," ha affermato. “E anche se non avete mai visto il mio corpo, riuscite a giudicarlo e a giudicarmi in ogni caso. Perché?”

“Il mio valore è forse basato solamente sulla vostra percezione di me? O la vostra opinione di me non è una vostra responsabilità?” ha concluso. Be', questo sì che è un mic drop.

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK

Segui i-D su Instagram e Facebook

Tagged:
Tour
Música
misogyny
billie Eilish