Illustrazione di Alessandra Marianelli / Luchadora

Un'agile lista di film e serie tv queer da vedere assolutamente in quarantena

Da Netflix a Now TV, passando per Pornhub: ecco i titoli per chi vuole vedere qualcosa di meno etero, scontato e stereotipato della solita commedia romantica.

di Marta Magni
|
01 aprile 2020, 10:49am

Illustrazione di Alessandra Marianelli / Luchadora

Quando tutto questo è iniziato - come tutti, o quasi - ho pensato che questo sarebbe stato un buon momento per mettere ordine. Sistemare cose, pulire, leggere riviste arretrate e poi buttarle, fare yoga tutti i giorni, cucinare cose più impegnative, eccetera.

Avete presente le buone intenzioni.

Passata la settimana numero in cui ho effettivamente pulito rinvasato e fatto yoga, sono sopraggiunte le settimane due, tre, quattro e cinque in cui la voglia di fare cose è andata drasticamente scemando in favore dell'imperante voglia di distrarsi e basta, almeno un po’, giusto due ore, di più sarebbe meglio.

Se anche voi vi siete stancati da tempo di essere produttivi e volete solo passare il tempo, ecco 17 film, documentari e telefilm lgbtq che vi terranno impegnati per tutto il tempo necessario.

Netflix

Feel Good

Miniserie di fresca pubblicazione firmata, interpretata e liberamente tratta dalla vera vita di Mae Martin. Nel trailer c’è praticamente tutta la stagione che vale la pena di essere guardata perché uno fa genuinamente ridere due perché scende giù velocissima senza rubarvi l’anima.

Rupaul Drag Race

Non tutte le stagioni, che come ogni reality che si rispetti dopo un po’ sopraggiunge il declino e la ripetitività, ma dalla stagione uno- sette potete godere dell’ irripetibile picco di un programma il cui obiettivo è trovare e incoronare la migliore drag queen d’America.

Bello da vedere anche se condotto ideato e realizzato da una persona decisamente opinabile.

Strike a pose

Dando per scontato che abbiate già visto Paris is Burning ecco un altro documentario -parzialmente- sul vogueing e nello specifico sui ballerini che accompagnarono Madonna nel Blonde Ambition World tour del 1990.

Eastsiders

Dovete avere un po’ di fede e pazienza perché la prima stagione è una webseries e si vede, ma dopo la serie sboccia come i fiori di questa primavera che non possiamo vedere e diventa una delle migliori produzioni a tema lgbtq ospitate da Netflix.

The Untold Tales of Armistead Maupin

La storia dei Racconti di San Francisco, che poi è la storia di Armisted Maupin, che poi è la storia della città e della sua comunità LGBTQ e di tutte le persone che hanno letto, interpretato vissuto e amato i racconti.

Nanette

Un'ora e nove minuti per farvi passare dal riso al pianto e poi al riso ancora mentre Hannah Gadsby vi prende a cazzotti con il suo acume.

Prime Video

Pride

Buoni sentimenti e lotta politica per un film che vi farà venire voglia di scendere in piazza a fare la rivoluzione, quando si potrà. Tratto dalla vera storia di quando nel 1984 un gruppo di gay, lesbiche londinesi andarono su in Scozia a sostenere la lotta e gli scioperi dei minatori.

Weekend

Presente i sentimenti struggenti che provate quando inizia una storia tutto è avvolto da un perenne filtro che rende ogni cosa bellissima l’aria profuma di fiumi e l’hangover non esiste mai? Weekend è il film che prende quella sensazione lì e la fa diventare un lungometraggio. Strappacuore.

Tomboy

Prima dell acclamatissimo Ritratto di una giovane in fiamme c’era Tomboy, film che ai suoi tempi creò un certo clamore e guadagnò non pochi premi. Céline Sciamma è bravissima in tutto quello che dirige e questo film è una piccola gemma francese che merita tutta la vostra attenzione

Addicted to fresno

Sicuramente il film meno “lgbtq” in senso stretto di questa lista ma anche quello più nonsense, il che potrebbe essere un bel contrasto con la dimensione altrettanto nonsense che stiamo vivendo. Alla regia Jamie Babbit, già firma di grandi cose come But i’m a Cheerleder e Russian Doll.

Laurence anyways

Questo film dura due ore e quarantasette minuti e normalmente questo sarebbe un problema ma in questi giorni di lento isolamento no, quindi mettetevi comodi chiudete le tende e gustatevi un autentico capolavoro firmato da un giovane Xavier Dolan in grandissima forma.

Now Tv

Disobedience

Questo film è sciapo, ma ha un grosso pregio: è tratto da un libro molto bello. Saltatelo pure a cuor leggero per dedicarvi alla lettura del libro di Naomi Alderman da cui è stato estrapolato.

Boy Erased

Un’altra storia vera, un altro film che vi prenderà a cazzotti. Tema: terapie riparative. Svolgimento: preparate i fazzoletti. E Anche qui c’è un libro di contorno, se volete.

True Blood

Se ci fosse un premio per la serie televisiva più barocca, queer e godereccia questo premio andrebbe senza dubbio a True Blood. Ve ne avevamo già parlato qui ma questo ci sembra proprio il momento giusto per ricordarvi la sua gloriosa esistenza.

Angels in America

Trecentocinquantadue minuti di adattamento televisivo per una monumentale opera teatrale che prevede angeli, Perestroike, un cast stellare, la storia dell’epidemia di hiv nella sgradevole America di Regan.

Pornhub

Shakedown

Ospitato da Pornhub fino al 31 marzo Shakedown (ma ancora online, quindi vi consigliamo di affrettarvi) è un documentario sull’omonimo locale di striptease in quel di Los Angeles, locale noto per avere una clientela composta principalmente da donne lesbiche di colore. Si trova direttamente qui senza spulciare fra i porno dell’homepage.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Crediti

Testo di Marta Magni

Tagged:
Film
cinema
Netflix
queer
pornhub
LGBTQAI
now tv
cosa vedere
prime video
quarantena