gli ideatori di stranger things sono stati denunciati per plagio

I fratelli Duffer avrebbero copiato alcune idee a un altro sceneggiatore, che adesso pretende un risarcimento e la distruzione dei materiali creati partendo dal suo concept.

di Roisin Lanigan
|
04 aprile 2018, 2:06pm

Internet sarà anche in fibrillazione all'idea della nuova dose di Demogorgoni, innocenti cotte da scuola media e horror in stile Sottosopra che ci attende nella terza stagione di Stranger Things, ma i suoi creatori non navigano in acque altrettanto placide. I fratelli Matt e Ross Duffer sono infatti stati denunciati per aver rubato il concept originale della loro acclamatissima serie.

Secondo quanto riportato da TMZ, i fratelli Duffer sono infatti stati accusati di aver rubato l'idea alla base di uno degli snodi narrativi principali dell'intera serie tv, quella di esperimenti governativi top secret in un'anonima cittadina americana, dal cortometraggio di Charlie Kessler Montauk, uscito nel 2012 (e quindi quattro anni prima dell'arrivo di Stranger Things su Netflix). Inoltre, sembrerebbe che nel 2014 Kessler abbia proposto ai Duffer di creare una serie tv ispirata al suo film Montauk, ma i due avrebbero declinato l'offerta perché non interessati.

Kessler, che sostiene la serie tv sia stata pensata in un primo momento proprio con il titolo del suo film, chiede ora la distruzione di tutto il materiale creato partendo dalla sua idea e un risarcimento finanziario per il danno subito. In altre parole, vuole fare a pezzettini Stranger Things.

Magari il fatto che la terza stagione uscirà solo "a un certo punto del 2019" non è poi una tragedia: nel frattempo, i suoi creatori avranno il tempo di concentrarsi su questo disastro, certo meno sovrannaturale ma non meno spaventoso.

I suoi protagonisti, intanto, si stanno dando da fare nel mondo del cinema. Tra loro c'è Finn Wolfhard, e qui trovate la sua intervista:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.

Tagged:
Netflix · Filme și seriale
stranger things
Cultură
news di cinema