Fotografia di Augusto Maurandi

foto dal graduation show dei migliori studenti dello iuav di venezia

Backstage, uscite in passerella e un testo di Maria Luisa Frisa per raccontarci i designer di domani.

di Staff I-D
|
18 luglio 2018, 2:22pm

Fotografia di Augusto Maurandi

Ci eravamo lasciati l'anno scorso con l'immagine di una passerella di oltre 100 metri d'asfalto e rete del Fashion At IUAV, sfilata-evento curata dai corsi di laurea in design della moda e che va a chiudere il percorso accademico degli studenti. Per l'edizione 2018 ci spostiamo invece in un campo da calcio, quello di Santa Marta nello specifico, dove sono state presentate le migliori collezioni realizzate dai laureandi del corso triennale—coordinati dai designer Arthur Arbesser e Veronika Allmayer-Beck—e dai laureandi del corso magistrale coordinati da Fabio Quaranta.

Titolo dell'evento è stato Fuori Campo, e lasciamo che a raccontarci il significato di questo nome, ma anche dell'fashion show stesso, sia Maria Luisa Frisa, critico, fashion curator e direttrice del Corso di laurea in Design della moda e Arti multimediali all’Università Iuav di Venezia.

Nello sport, l’espressione “fattore campo” indica il vantaggio di cui gode un’atleta o una squadra che gioca in un campo favorevole. Giocare in casa, si dice, con il pubblico che sta dalla tua parte. Secondo le statistiche un privilegio che aumenta le probabilità di vittoria.

Quest’anno, per FASHION AT IUAV, noi docenti e studenti dei corsi di laurea in moda presentiamo le migliori collezioni finali nel campo da calcio che appartiene alla nostra università, su suggerimento del rettore Alberto Ferlenga. Contiguo al Cotonificio di Santa Marta – sede dello Iuav dal 1996 – ma condiviso con il quartiere, che ne tiene la gestione.

[...] Diciamo la verità, è un campetto da calcio scalcagnato – dal sapore antico, quasi neorealista. Fa pensare a certe fotografie di Pasolini, vestito da calciatore alla vecchia maniera, con i calzoncini di cotone bianco molto corti e con la maglia sformata. Recintato da un muro di mattoni rossi, è conficcato in un quartiere popolare, abitato da molti di noi che hanno deciso di vivere in questa Venezia appartata e tranquilla, fuori dai flussi turistici.

[...] Il campo da calcio che abbiamo colonizzato non è lo stadio hi-tech dei grandi spettacoli di massa, che spesso moda e design hanno evocato e utilizzato per rappresentarsi. La sua dimensione raccolta allude piuttosto alle situazioni del mondo del lavoro, all’impegno necessario per fare funzionare progetti collettivi. [...] Sappiamo bene, però, e questo ce lo insegna il calcio, che le sconfitte molto spesso sono utili per clamorose rivincite. E clamorose vittorie.

Insieme alle parole di Maria Luisa Frisa, vogliamo raccontarvi questa serata attraverso alcune immagini.

Fotografia di Augusto Maurandi
Fotografia di Enrico Caldo
Fotografia di Augusto Maurandi
Fotografia di Enrico Caldo
Fotografia di Enrico Caldo
Fotografia di Mariano Barrentos (farma 282)
Fotografia di Augusto Maurandi
Fotografia di Augusto Maurandi
Fotografia di Augusto Maurandi
Fotografia di Augusto Maurandi
Fotografia di Augusto Maurandi
Fotografia di Augusto Maurandi
Fotografia di Umberto Ferro
Fotografia di Umberto Ferro
Fotografia di Umberto Ferro
Fotografia di Enrico Caldo

Crediti


Testo di Maria Luisa Fruisa scritto per la pubblicazione che ha accompagnato Fashion At Iuav 2018
Immagini di Mariano Barrientos (farma282), Enrico Caldo, Umberto Ferro e Augusto Maurandi su gentile concessione dell'Università Iuav di Venezia

Tagged:
maria luisa frisa
iuav
giovani designer
talenti emergenti