perché pensiamo ancora ai ragazzi gay come promiscui?

In una puntata di Newsnight, il presentatore Evan Davis ha perpetuato lo stereotipo che comportarsi come uomini gay significhi cercare partner multipli.

di i-D Staff
|
27 agosto 2015, 11:06am

Durante Newsnight si parlava dello straordinario post di risposta di Tinder su Twitter a Vanity Fair, nato a causa del recente articolo della rivista in cui si sosteneva che l'app stia minando le nostre occasioni di iniziare relazioni rilevanti di lunga durata. Preoccupato forse che una parte del pubblico di BBC 2 non sapesse cos'è Tinder, il presentatore Evan Davis ha dato la seguente spiegazione: "Per chi non lo conosce, Tinder è la più conosciuta di una serie di app che permette a persone etero di qualsiasi genere di comportarsi come uomini gay. E' un servizio facile per rimorchiare: metti un'immagine profilo e passi in rassegna gli altri per trovare qualcuno da incontrare. "

"E' amore al primo swipe" ha continuato Davis. "Swipe a sinistra per quelli che non ti piacciono, swipe a destra per quelli che ti interessano. E se la cosa è reciproca, vi potete scrivere per messaggio e partire da lì."

Uhhh…siamo seri? Davis, un uomo gay eloquente, di successo e rispettato da molti, sta perpetuando lo stereotipo che "comportarsi come uomini gay" significhi "cercare il rimorchio facile" anziché qualsiasi altro tipo di relazione romantica. Nel 2015, a distanza di un anno dal primo matrimonio tra persone dello stesso sesso in Inghilterra, questo tipo di generalizzazioni dovrebbero essere acqua passata e non più tollerate.

Certo, come molti stereotipi, l'idea che un uomo gay "si comporti" in questo modo è infondata. Grindr, un'app che è stata scaricata più di 10 milioni di volte in tutto il mondo, esiste in pratica per facilitare "gli abbordaggi facili" tra uomini gay e bisessuali curiosi. Ma molti uomini gay non usano Grindr - come molti uomini gay non passano le notti nei club alla ricerca dell'avventura di una notte.

Conosco uomini gay che si vantano della loro promiscuità, vedendola come un lato della loro persona, e altri che collezionano avventure senza essere così sfrontati.

Conosco anche uomini gay che rifiutano questo tipo di stile di vita licenzioso, e alcuni che potrebbero essere, beh, un po' frigidi. La verità è che molti uomini gay stanno nel mezzo: magari gli piace la singolare "conquista facile", o magari gli piace averne molte, ma non è un tratto della personalità che li definisce o una forma breve per descrivere il modo in cui si "comportano".

Il suggerimento di Davis che avere una predilezione per il sesso casuale sia una caratteristica tipica degli uomini gay è riduttivo e fuori moda come affermare che fare schifo a calcio sia una prerogativa gay, o che passare il weekend cucinando quiche ascoltando Kylie Minogue sia una cosa da uomo gay. Gli uomini gay non si comportano in un modo specifico, non l'hanno mai fatto - non lo fanno nemmeno le donne gay o gli etero. L'unica cosa che le persone che si dedicano all'amore "al primo swipe" hanno in comune con loro è che tengono uno smartphone in tasca. 

Crediti


Testo Nick Levine
Foto Denis Dervisevic

Tagged:
LGBT+
gay
sesso