chelsea manning si presenta su instagram dopo il rilascio

Dopo anni di lotte per la sua libertà e per veder tutelati i suoi diritti di detenuta transgender, la whistleblower Chelsea Manning si presenta oggi al mondo come donna libera.

di Tish Weinstock
|
19 maggio 2017, 1:21pm

Ciao mondo, e ciao Chelsea Manning. Ieri l'analista di intelligence dell'esercito americano che nel 2013 ha consegnato a WikiLeaks oltre 700 mila documenti riservati è uscita di prigione, e oggi ha condiviso su Instagram il suo primo selfie. Ok, non è esattamente un selfie, ma non è questo il punto, perché è davvero bellissima. Immersa in una luce calda e sorridendo con delicatezza, il candido ritratto è il suo quarto post su Instagram dopo il rilascio e segue una foto di un paio di Converse, una fetta di pizza e un paio di bicchieri di champagne. 

Chelsea, che ha solo 29 anni, nel 2013 era stata era stata condannata a 35 anni di carcere da un tribunale militare per aver consegnato documenti dell'esercito che confermavano la complicità degli Stati Uniti in azioni di tortura e il coinvolgimento del paese nell'uccisione di civili. Durante il periodo di detenzione, Chelsea ha annunciato di essere transgender e, quando l'esercito ha rifiutato di fornire le cure necessarie alla sua disforia di genere, ha fatto causa all'US Army. Dopo una fase di trattative, Chelsea ha ottenuto il permesso di ricevere i prodotti cosmetici e trucchi di cui dispongono le detenute di sesso femminile; infine, nel 2015 ha iniziato la terapia ormonale. La pena imputata a Chelsea avrebbe dovuto concludersi nel 2045, ma l'ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha deciso di concederle clemenza pochi giorni prima della fine del suo mandato. 

"Okay, so here I am everyone!!"—okay, quindi eccomi qui gente!!— è la didascalia che si legge sotto il selfie. Piacere di conoscerti Chelsea, non vediamo l'ora di sapere che cosa farai in futuro!

Crediti


Testo Tish Weinstock

Tagged:
Instagram
WikiLeaks
chelsea manning
whistleblower