celebriamo la fotografia di norman parkinson attraverso la scultura

Norman Parkinson, uno dei fotografi più influenti del panorama della moda del 20esimo secolo viene celebrato attraverso una mostra che vede i suoi lavori più iconici affiancati da sculture ispirate alla storia della moda e della fotografia.

di Ryan White
|
06 settembre 2016, 9:50am

Norman Parkinson-influenced sculpture by Kathy Dalwood and Alice Mara. Photography Amit Lennon.

Uno dei fotografi ritrattisti più celebri della Gran Bretagna, Norman Parkinson, ha catturato con la sua macchina fotografica alcuni dei volti più riconoscibili del 20esimo secolo e i suoi lavori sono stati adottati dalle maggiori testate del mondo della moda. Dalla Famiglia Reale, Audrey Hepburn e Jerry Hall, le immagini di Parkinson continuano ad essere d'ispirazione e di forte influenza anche dopo 30 anni dalla sua morte. Accoppiando questi iconici lavori con sculture di artiste come Kathy Dalwood e Alice Mara, che hanno preso spunto dal suo lavoro e da una serie di documentaristi di moda del 20esimo secolo, After Parkinson è una nuova mostra multimediale che celebra immaginario della moda di quel periodo.

Sul desiderio di abbinare la sua arte con il lavoro di Parkinson, la scultrice Kathy Dalwood ha detto che "mentre profanavo l'archivio di Parkinson sono rimasta sorpresa di trovare alcune interessanti correlazioni con le mie opere. La sua collocazione e la luce che illumina i modelli spesso li fa apparire statuari, come delle sculture viventi." La designer di ceramiche Alice Mara invece si trovò attratta dalla storia dietro le immagini, "I miei pezzi di ceramica hanno da sempre rappresentato dei racconti, dei luoghi fantasiosi, un'idea immaginata e diretta da me. Mi sono chiesta, cosa c'è dietro le perfette immagini di Parkinson? Cosa succede dopo che lo scatto viene catturato dalla macchina fotografica?"

Jerry Hall, Jamaica, Vogue, 1975 di Norman Parkinson. © Norman Parkinson Ltd./courtesy Norman Parkinson Archive.

Photographer's Assistant di Kathy Dalwood. Fotografie Kathy Dalwood. 

Cardin Hat over Paris, Queen, 1960 di Norman Parkinson. © Norman Parkinson Ltd. /courtesy Norman Parkinson Archive. 

Nena and the Sphinx, Queen, 1963, di Norman Parkinson. © Norman Parkinson Ltd. /courtesy Norman Parkinson Archive.

Norman Parkinson influenza la scultura di Kathy Dalwood e Alice Mara. Fotografia Amit Lennon.

Dog Friday, Seychelles, Vogue, 1971 di Norman Parkinson. © Norman Parkinson Ltd./courtesy Norman Parkinson Archive. 

Crediti


Testo Ryan White

Tagged:
Fotografia
arte
Μόδα
scultura
norman parkinson
alice mara
kathy dalwood