dalla a alla z: l'immagine del corpo nel 2015

Si dice che la bellezza è negli occhi di chi guarda e questa settimana noi stiamo guardando te. Dando un calcio alla settimana Size Matters per lasciare spazio alla percezione positiva del corpo, scopriamo tutte le questioni che circondano il nostro...

di i-D Staff
|
24 novembre 2015, 2:40pm

A per... Ashley Graham. La modella e fonte di ispirazione si è battuta senza sosta per una percezione più positiva del corpo, arrivando a organizzare un collettivo chiamato Alda che aiuta le donne ad acquistare fiducia in se stesse sfidando la loro visione di bellezza. Ti amiamo Ashley!

B per... Beach Body Ready. Il famigerato slogan che ha accompagnato quei grandi cartelloni gialli che pubblicizzavano un drink proteico da bere al posto del pranzo, di cui nessuno ha mai sentito parlare, è stato oggetto di critiche da parte di donne infuriate da tutto il mondo che non condividevano l'opinione che solo alcuni tipi di fisionomie stanno bene in costume.

C per... #curvy. L'hashtag è stato ripristinato su Instagram dopo che molte persone si sono lamentate. (RIP #aubergineemoji - è ancora bannato)

D per... Drop the Plus. La campagna online lancia un appello contro le categorie standardizzate di 'Taglia forte' e 'Campionario'. Le modelle sono più di una forma corporea, sono donne uniche e dovrebbero essere trattate di conseguenza.

E per... Empowerment. Ossia legittimazione, riprendere il controllo sul proprio corpo, e non piegarsi agli standard che la società pensa siano accettabili. Il corpo è tuo, le regole anche.

F per... Free the Nipple. La campagna lancia un'appello alla "de-sessualizzazione" dei capezzoli delle donne. Perché i capezzoli maschili possono comparire da tutte le parti mentre quelli femminili hanno bisogno di censure attraverso emoji per paura di vedere il proprio account bloccato nei social media?

G per... non è solo una Girl-thing. Contrariamente all'opinione comune, non sono solo le ragazze ad avere problemi col proprio aspetto fisico. I ragazzi possono sentirsi sicuri di sé, ma possono anche avere alti e bassi e perfino soffrire di una percezione distorta del proprio corpo.

H per... Herself.com. Il sito femminista creato dall'attrice australiana Caitlin Stasey offre immagini di orgogliose donne nude provenienti da ogni parte del mondo, accompagnate da interviste che danno molta ispirazione. Libera la tua mente, il tuo corpo e il tuo spirito.

I per... Inbetweenie. Troppo magre per la taglia forte e troppo grasse per la taglia campionario, 'inbetweenie' è la nuova ridicola etichetta data a tutte quelle modelle che non entrano nei canoni arbitrari creati per trasformare il loro corpo in oggetto e in questo modo sminuirlo.

J per... Jordan Bone. La make-up artist in sedia a rotelle e attivista disabile è la prova vivente che la bellezza va oltre quello che c'è fuori.

K per... Kardashians. Che le amiate o le odiate, con le loro curve hanno distrutto il preconcetto secondo cui per essere bella devi essere magra. Sì, hanno trasformato il proprio aspetto e il proprio corpo in diversi modi, ma chi siamo noi per permetterci di giudicarle?

L per... Love yourself. Ama te stessa, l'accettazione di sé arriva prima da dentro.

M per... Manichini. I manichini femminili sono solitamente fatti con delle proporzioni a misura di Barbie - impossibili da raggiungere, mentre quelli maschili sono pompati oltre ogni limite. Vogliamo un po' di varietà, per favore!

N per... Naomi Shimada. La modella che ha detto FANCULO alla dieta, rompendo le barriere e continuando a fare la modella sia che le persone la supportassero o meno. Seguitela su snapchat ogni giorno per ammirare il suo incantevole sorriso.

O per... Oggetto. Che siano ragazzi o marchi di vestiti, non lasciate che nessuno si permetta di trasformarvi in un oggetto. Siete voi che dovete decidere come presentarvi; siate uniche e bellissime, uscite fuori dai canoni e non uniformatevi all'immagine di voi stesse che ha qualcun altro.

P per... Plus Size. Un termine che ha diviso molte persone. Mentre la maggior parte delle modelle non vuole essere ridotta solo a un 'tipo' di forma corporea, altre sono taglie forti e orgogliose di esserlo, e non lasciano che una parola definisca quello che sono.

Q per... Queen Bey che canta Pretty Hurts.

R per... Ridefinizione della bellezza. Più abbiamo la possibilità di vedere un'ampia varietà di taglie e forme su passerelle e  campagne pubblicitarie, più saremo capaci di mettere alla prova la nostra percezione di bellezza.

S per... Stefania Ferreira. La modella australiana e attivista nella campagna Drop the Plus.

T per... Tess Holliday. La modella taglia 54 e attivista nella campagna #effyourbeautystandards si sta facendo strada nell'industria come vuole lei.

U per... Underwear. Dimenticate le proteste in cui si bruciavano i reggiseni, ora tutto riguarda la lingerie femminista. Stufe di intimo che strizza e punge, i cui bordi sporgenti e ferretti metallici non fanno altro che perpetuare l'idea secolare secondo cui le donne siano oggetti sessuali, i brand di lingerie femministi appena nati, come Neon Moon, sono disegnati per supportare e dare conforto ai corpi delle donne, facendole sentire sicure di sé e sollevandole dalla pressione della società di apparire in una certa maniera. Cosa ancor più importante è che i capi sono disegnati per ogni forma e taglia corporea e possono adattarsi a ogni cambiamento naturale del corpo. E sono anche belli esteticamente.

V per... Vagina. Tutte le ragazze ne hanno una, quindi perché se ne parla come fosse qualcosa di così scandaloso?

W per... Weight. Peso: diciamo basta a questa ossessione di fissarsi su un numero. Il calcolatore di BMI che dice che siete sovrappeso probabilmente non è così accurato, dopotutto. Originariamente creato per capire le dinamiche di salute in grandi gruppi di persone - come trovare un'epidemia di obesità - non funziona se applicato a singole persone che non hanno un'altezza media. Prendete posizione contro le regole di BMI conosciute sulla passerella. Salute e felicità > immagini e numeri.

X per... X-XXL Perché la bellezza si può trovare in ogni forma e taglia corporea.

Y per... Your body, your rules. Il corpo è tuo, le regole anche. Non lasciare che qualcuno ti dica il contrario.

Z per... Zzzz. Dato che siamo superiori a tutte le cazzate che umiliano il corpo...

Crediti


Testo Francesca Dunn e Tish Weinstock
Foto Courtney Emery

Tagged:
Instagram
body image
femminismo
Free the Nipple
Corpo